Home / Ambiente / Mozione “Piano Antenne” respinta dalla maggioranza!
Antenne

Mozione “Piano Antenne” respinta dalla maggioranza!

Il gruppo di maggiornaza “Guastalla Bene Comune” ha bocciato la nostra mozione sul “piano antenne” astenendosi dalla votazione.

Con il documento avremmo voluto che i tecnici comunali si attivassero, con la collaborazione di ditte specializzate, per valutare se fosse possibile o meno dotare il nostro Comune di un regolamento che individuasse la miglior localizzazione possibile degli impianti, minimizzando il livello d’esposizione alle emissioni elettromagnetiche in applicazione del principio di precauzione, assicurando allo stesso tempo agli utenti della telefonia la miglior copertura possibile del servizio. La nostra proposta sull’assicurazione del cittadino era passata all’unanimità per poi essere messa in pratica dopo quasi un anno,  fatte le opportune valutazioni dai tecnici comunali, e applicata a tutti i Comuni dell’Unione; perchè non si è scelto di fare lo stesso iter per il “piano antenne”? Perchè si è tanto sicuri a priori che un eventuale regolamento a Guastalla non potesse essere applicato efficacemente?

Sappiamo che le normative nazionali e regionali sono sbilanciate a favore di chi fa richiesta di istallazione di un’antenna, proprio per questo un regolamento redatto rispettando le normative, avrebbe potuto rivelarsi uno strumento utile per Guastalla, dopo le recenti polemiche per gli impianti al Baccanello e quello che verrà istallato in Piazza Primo Maggio. Se è vero, come ha dichiarato il capogruppo Dallasta, che un regolamento del genere  è facilmente impugnabile dai gestori dei servizi, è anche vero che in alcuni casi i Comuni hanno vinto i ricorsi proprio grazie ad una pianificazione che individui un ragionevole punto d’equilibrio tra le esigenze dei gestori e quelle delle Amministrazioni Comunali. Dallasta giustifica l’astensione facendo riferimento anche alle soglie d’esposizione, che ovviamente vengono rispettate ampiamente dagli impianti; però ci chiediamo: se basta rispettare tali soglie per non creare un possibile pericolo per la salute dei cittadini, come mai le normative vietano l’istallazione degli impianti vicino a scuole, ospedali e strutture sportive?  

Ben venga la Commissione Territorio e Ambiente con i tecnici di Arpa e Ausl, ma chiederemo anche la presenza di chi si sta occupando da tempo di studiare gli effetti dell’esposizione ai campi elettromagnetici, purtroppo una materia relativamente nuova e sulla quale mancano dati certi sul lungo periodo. Alcuni mesi fa il nostro gruppo ha collaborato con il comitato Ambiente e Salute e con alcune associazioni guastallesi all’organizzazione di una serata informativa sul tema dell’esposizione ai campi elettromagnetici, con ospite il dott. Marinelli del C.N.R. di Bologna. Se qualcuno della Giunta o del gruppo di maggioranza, a parte la Consigliera Leonardi, avesse partecipato alla serata, avrebbe già un’idea, senza bisogno della Commissione, dei motivi per i quali molti esponenti della comunità scientifica concordino sulla pericolosità dell’esposizione ai campi elettromagnetici e sull’uso scorretto dei telefoni cellulari.

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*