Home / Sedute Consiliari / Consigli Comunali / Consiglio di una sera di piena estate!
ccspiaggia

Consiglio di una sera di piena estate!

Che il Consiglio Comunale di giovedì 28 luglio 2016 fosse l’ultimo prima delle ferie estive, lo si è capito subito dalle presenze: i soli Sindaco e Vice Sindaco tra le fila della Giunta, due assenze tra le fila della maggioranza e la sola capogruppo Per Guastalla. E i cittadini in platea come abitudine che rasentano lo zero assoluto. I non presenti tutti, ovviamente, assenti giustificati.

A onor di cronaca sarebbe dovuta essere presente anche l’Assessore Lanzoni che per un impegno dell’ultimo momento non ha potuto partecipare. I cittadini di San Giacomo dovranno quindi attendere settembre per le risposte alla nostra interrogazione: l’Assessore Lanzoni pare fosse l’unico componente della Giunta a poter rispondere adeguatamente e dettagliatamente alle domande contenute nel documento che abbiamo protocollato (su sicurezza/viabilità/riqualificazione/illuminazione nella frazione). Capiamo l’imprevisto, ma speriamo non si verifichi più una situazione del genere in futuro, soprattutto per rispetto ai cittadini interessati.  Doveroso da parte nostra specificare che ci hanno proposto di ricevere la risposta scritta il giorno dopo, ma abbiamo preferito rinviare il punto al prossimo Consiglio Comunale.

Il gruppo di maggioranza ha bocciato, col jolly dell’astensione, la nostra mozione su un impegno da parte della Amministrazione Comunale per favorire la massima informazione ai cittadini e il massimo confronto pubblico tra le diverse opinioni legate al referendum per la riforma costituzionale del prossimo ottobre.

Il gruppo di maggioranza ha definito il nostro testo troppo di parte, e quindi non votabile. Ribadiamo che voteremo no ai referendum costituzionali, ma il nostro dispositivo era tutt’altro che di parte:

“..la presente mozione impegna il Sindaco e la Giunta

  • a promuovere in tutte le sedi istituzionali e di informazione legate all’attività del Comune (siti, blog, bacheche, ecc..) materiali di approfondimento, studio, formazione ed informazione rispetto ad una proposta di modifica costituzionale delle basi democratiche condivise dai Padri fondatori e del documento costituzionale creato da uomini e donne appartenenti a tutti i partiti che lottarono contro il fascismo e la sua dittatura.
  • a promuovere incontri aperti invitando i comitati e i cittadini ad un approfondimento su questo tema che dia spazio ad un confronto aperto a tutte le posizioni. “

Non è la prima volta che premesse di parte vengono utilizzate come comoda scusa per non votare le mozioni.  Ci siamo resi anche disponibili ad auto emendare la mozione lasciando il solo dispositivo, eliminando le parti giudicate “non votabili”, offerta rimbalzata e rispedita ai mittenti. I colleghi di maggioranza e lo stesso Sindaco hanno aggiunto che il Comune non si deve occupare direttamente dell’organizzazione di certi eventi perché il loro compito è quello di amministrare e per non rischiare di cadere in facili strumentalizzazioni. E poi, noi sciagurati 5 Stelle, non teniamo conto dell’aspetto tecnico degli eventuali costi che rischierebbero di mettere in rosso le casse comunali.

Troviamo particolarmente sbalorditivo che il Sindaco si nasconda dietro alla semantica del verbo “amministrare” in senso stretto, perché il ruolo che ricopre le impone di gestire i servizi all’educazione scolastica, alla persona, la cura e il rispetto dell’ambiente e, tra gli altri, ha la massima responsabilità sulla salute dei propri cittadini. Come Movimento 5 Stelle siamo schierati per il no, ma ci sembra giusto e doveroso che chi ricopre funzioni pubbliche si prodighi per un’informazione a 360° promuovendo azioni per una maggiore educazione e responsabilità civica! E’ peraltro un impegno morale sancito dall’ articolo 54 della nostra Carta Costituzionale stabilendo che i cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, nello spirito di difesa e fedeltà alla Repubblica, alla Costituzione e alle Leggi.

Per noi l’importanza delle riforme costituzionali sulle quali saremo chiamati ad esprimerci in autunno è tale da giustificare la nostra richiesta, e crediamo che anche un ente come quello comunale possa e debba fare la sua parte, alla pari dei comitati che si sono costituiti, per aumentare la risonanza mediatica – e quindi l’attenzione dei cittadini, soprattutto dei più giovani – su un argomento tanto importante quanto “tecnicamente” ostico.

Approvati poi con i voti della maggioranza e l’astensione delle opposizioni i due punti di ratifica di bilancio.

Ringraziando il Dr Ferretti per la disponibilità a rispondere con la solita competenza alle domande dei Consiglieri, ribadiamo che un passaggio preventivo nella Commissione competente o qualcuno all’Ufficio di Presidenza (magari non restando fuori dagli uffici comunali per chiusura della sede) in grado di rispondere alle domande tecniche dei Capigruppo agevolerebbe i lavori del Consiglio e permetterebbe a noi Consiglieri di minoranza di approfondire più puntualmente gli argomenti sui quali siamo chiamati ad esprimerci. L’invito del Sindaco a contattare direttamente il Dr. Ferretti nei 5/6 giorni utili dalla comunicazione dell’ordine del giorno alla sera di svolgimento del consiglio comunale ci è parsa fuori luogo, sia per questioni squisitamente di tempo, sia perché è già previsto un momento di incontro e confronto con la convocazione dell’Ufficio di Presidenza tra Capigruppo.

Tornando ai punti di ratifica di bilancio, nel dettaglio sono stati attivati “ex novo” i seguenti interventi

  • Progetti di miglioramento straordinario della pubblica illuminazione per 65.000,00 €;
  • Manutenzione straordinaria ed “arredo” verde pubblico per 119.000,00 €;
  • Lavori di messa in sicurezza scuola primaria capoluogo per 237.000,00 €;
  • Ulteriore finanziamento lavori straordinari di recupero scuola danza e musica per 100.000,00 €;
  • Recupero Ostello della gioventù per 112.000,00 €;
  • Interventi straordinari sulla viabilità 73.000,00 €;
  • Rifacimento facciata di Palazzo Gonzaga 63.000,00 e;
  • Progettazione Esecutiva Palazzetto dello sport 96.000,00 €;
  • Trasferimento ad Unione dei Comuni per quota parte installazione “varchi” 40.000,00 €;
  • Lavori straordinari su immobili comunali 41.000,00 €
  • Progetto per sistemazione sede di protezione civile 50.000,00 €;
  • Ristrutturazione facciata di Palazzo Gonzaga 63.000,00 €
  • Lavori di sistemazione straordinaria scuola elementare in frazione San Martino 50.000,00 €;

Un paio di curiosità su questi numeri. I 237.000 euro per la messa in sicurezza sono il terzo stralcio di lavori in programma da diversi anni già dalla Giunta Dallasta, lasciando per altro irrisolto la problematica legata alla mancanza della scala antincendio.  I 96.000 euro della progettazione esecutiva del Palazzetto dello Sport si vanno a sommare a i 178.000 euro già spesi dalla Giunta Dallasta. Le risorse impiegate per l’Ostello oramai superano i 230.000 euro e la prossima ambizione è la creazione del polo della musica (recupero sede storica a Pieve) con un ulteriore finanziamento di 100.000 euro.

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.