Home / Alza la voce / Baccanello interessa all’amministrazione di Guastalla?
alzalavoce

Baccanello interessa all’amministrazione di Guastalla?

Riceviamo e pubblichiamo il testo integrale della lettera inviata ai giornali qualche settimana fa dai cittadini del Baccanello, scritta dopo l’assemblea tenutasi in sala Civica il 20 Gennaio 2016:

 

“”Nella sala Civica di Guastalla il 20 gennaio 2016 è andata in scena una brutta commedia: un’assemblea pubblica sollecitata dai cittadini di Baccanello (dopo aver depositato quasi 600 firme) sull’installazione di una nuova antenna di telefonia mobile Wind e sull’inquinamento da elettrosmog.

Nella primavera 2015, la Giunta Comunale, senza preventiva comunicazione o pubblicazione su quotidiano di ampia diffusione (come disposto all’art. 8 legge E.R. 2000/30) e senza tener conto dei diritti della cittadinanza interessata, autorizzava l’installazione del ripetitore Wind per pochi denari e per 9 anni sull’acquedotto di Baccanello, che si aggiunge ad altri 3 impianti attivi nella zona interessata.

Per l’Amministrazione Comunale, che aveva anche elusa la sorveglianza dell’opposizione in Consiglio, e viste le piccate dichiarazioni dell’Assessore Lanzoni affidate alla stampa, deve essere stata una sgradita sorpresa la nostra pretesa di chiarimenti.

Contattato, il Vice Sindaco prometteva una sospensione dell’installazione fino a fine anno per organizzare prima un confronto pubblico.

Ma colpo di scena! Questa Amministrazione con atto di forza e una brusca accelerata, nel dicembre 2015 fa partire i lavori dell’installazione del ripetitore realizzato in tempo record e fissa l’assemblea pubblica il 20 gennaio 2016 alle ore 18:30!

Forse si pensa che di fronte al fatto compiuto e all’ovvia inutilità delle spiegazioni, solo pochi scocciatori saranno presenti.

Ma non è così: la sala è gremita nonostante la scelta insolita dell’orario, la serata fredda ed il ritardo….dei tecnici ARPA e AUSL che con le loro esposizioni interminabili e sfiancanti rendono insofferente la platea che, spazientita, comincia a porre domande che però non ricevono risposte; infatti i tecnici continuano a sprecarsi in rassicurazioni sullo scarso rischio per la salute da irraggiamento elettromagnetico tutelandoci con 12 controlli all’anno, ma distribuiti su tutto il territorio e comunicando ovviamente alle compagnie telefoniche di DOVE – COME – QUANDO avverranno i controlli. Poi alcuni interventi semplicistici del Sindaco e dell’Assessore Lanzoni chiudono l’incontro. E così noi cittadini siamo sistemati!

MORALE: un Assessore che decide senza sapere e senza preoccuparsi di tutelare la salute dei cittadini; un’Amministrazione che non motiva la decisione presa; un giornalista che scrive che l’incontro ha tranquillizzato e placato i cittadini fanno pensare…molto male!

I Cittadini del Baccanello

 

P.S. IARC e ISPRA classificano le onde elettromagnetiche “possibilmente cancerogene” e vivere in prossimità degli impianti aumenta il rischio da 2 a 121 volte.

CSM avverte del possibile incremento di leucemia infantile.””

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.