Home / acqua pubblica / Mozione: il comune di Guastalla per l’acqua pubblica
giulemanidall_acqua

Mozione: il comune di Guastalla per l’acqua pubblica

La battaglia per l’acqua pubblica è iniziata nel 2010, quando sono state depositate 1 milione e 400 mila firme per chiedere il referendum che, nel Giugno dell’anno successivo, ha espresso la volontà degli italiani di tornare a una gestione pubblica dell’acqua.

Un referendum sul quale Reggio Emilia è stata la provincia che si è espressa con le maggiori percentuali di affluenza alle urne rispetto alle altre province italiane.

Da qui è iniziato un percorso virtuoso per portare a una ripubblicizzazione del servizio idrico, che nella nostra provincia è attualmente affidato ad IREN.

Un percorso passato per uno studio di fattibilità che ha dimostrato come sia possibile tornare ad affidare il servizio di distribuzione ad una società in house completamente pubblica, rispettando così la volontà espressa dagli italiani.

Nella nostra penisola non mancano le società di gestione dell’acqua completamente pubbliche. La cosa, oltre che auspicabile, è dunque anche fattibile e conveniente!

Purtroppo il PD, in una riunione di direzione tenutasi un mese fa, ha deciso di interrompere bruscamente questo percorso, negando così la volontà degli italiani – e dei cittadini reggiani –  espressa nel referendum; così facendo gli utili di IREN, basati su un bene vitale e incomprimibile come l’acqua, finiranno parzialmente in mani private.

Per rinfrescare la memoria del PD, almeno a Guastalla, e chiedere che l’Amministrazione Comunale si esprima in modo coeso e allineato alla volontà referendaria dei cittadini, abbiamo deciso di presentare una mozione sull’argomento, che è stata inserita nell’o.d.g. del Consiglio Comunale di mercoledì 15 luglio. Tale mozione servirà anche a sottolineare che l’acqua è un diritto di tutti i cittadini, oltre che un bene vitale che dev’essere gestito e distribuito da un ente pubblico, proprio per evitare eventuali interessi che si potrebbero generare dalla privatizzazione del servizio idrico.

Inoltre abbiamo richiesto al Presidente del Consiglio Comunale Maestri la possibilità di far intervenire durante la discussione tutti i Consiglieri Comunali che lo riterranno opportuno (il regolamento prevede che intervenga un solo Consigliere per gruppo consiliare). Richiesta motivata dalla rilevanza dell’argomento trattato e dal fatto che a metà settembre i Sindaci reggiani dovranno riunirsi nel Consiglio di Atersir per decidere se ripubblicizzare o meno il servizio idrico. I Consiglieri Comunali rappresentano i cittadini, e ci sembra giusto che tutti possano dire la propria anche per rispetto dei tanti guastallesi che quattro anni fa si sono recati alle urne per esprimere la propria opinione.

 

Qui potete scaricare la nostra mozione.

 

 

Un commento

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.