Home / Documenti / Interrogazione: “Parcheggi zona ospedale riservati alle persone con handicap”
posto-disabili-2-2

Interrogazione: “Parcheggi zona ospedale riservati alle persone con handicap”

Qualche mese fa abbiamo presentato un’interrogazione a risposta scritta sulla situazione dei parcheggi riservati alle persone con handicap di fronte all’entrata dell’ospedale di Guastalla; interrogazione scritta dopo aver ricevuto delle lamentele da parte di alcuni cittadini, che ritengono insufficienti i 22 posti auto “gialli”.

Dopo aver letto le risposte all’interrogazione, i nostri dubbi permangono soprattutto in merito al punto 4 della risposta del Comando di Polizia Municipale  (che trovate in allegato) perché i titolari di cartellino per l’autorizzazione al parcheggio nei posti auto riservati, hanno notevole difficoltà a “sostare liberamente nelle altre tre corsie” in quanto la larghezza del parcheggio è differente.

Infatti le persone con disabilità hanno necessità di maggior spazio di manovra sia in presenza che in assenza di carrozzina per salire e scendere dall’auto; per questa ragione sono previsti spazi appositi a lato del posto auto nei parcheggi riservati.

Pertanto rimaniamo dell’idea che la fila di posti auto riservati debba essere ripristinata.

 

Il testo dell’interrogazione…

 

 

                                                                                            Al Sindaco dott.ssa Verona 

             All’Assessore dott.ssa Lanzoni

Al Segretario generale dott. D’Araio

 

 

Comune di Guastalla

Interrogazione

 

 

Oggetto: Parcheggi zona ospedale riservati alle persone con handicap

 

Premesso che:

 –          nel mese di dicembre 2009, l’amministrazione comunale ha modificato la suddivisione dei parcheggi nella zona di fronte l’entrata l’Ospedale di Guastalla;

–          la situazione prima delle modifiche apportate era: 3 file di parcheggi riservati alle persone con handicap e quasi due file di parcheggi a pagamento;

–          le modifiche apportate sono le seguenti: una fila intera di parcheggi riservati alle persone con disabilità è stata sostituita da parcheggi “rosa” (intesi però solo per le donne in senso generico, non donne in attesa o con passeggini). I parcheggi a pagamento sono stati trasformati in liberi lasciandone inalterato il numero;

–          sono rimaste solo due file di parcheggi riservati alle persone con handicap, in tutto 22 posti auto;

 

Considerato che:

–          per le “persone considerate “abili” vi è già l’enorme parcheggio vicino alla strada;

–          i casi delle persone che necessitano di parcheggiare vicino all’ospedale con il cartellino apposito, oltre a quelle con handicap certificato, sono aumentati (persone con difficoltà motoria temporanea, persone che necessitano cure oncologiche…)

–          l’Ospedale di Guastalla è utilizzato da persone provenienti da tutto il distretto.

 

Si chiede al Sindaco e all’Assessore competente:

 

vi è l’intenzione di risolvere il problema, ripristinando il numero originario dei parcheggi gialli (3 file) che già allora erano appena sufficienti per le persone con disabilità, spostando i parcheggi “rosa” al posto di quelli liberi. (Si chiede di specificare inoltre, che per rosa si intendono per le donne in attesa e mamme con passeggini, non donne in senso generico)?

 

…e la risposta del Sindaco e del comandante della Polizia Municipale, al quale è stata girata l’interrogazione:

RispInterrParcheggiOspedale01112014

 

Gruppo Consiliare “Guastalla 5 Stelle”.

 

 

 

 

 

Un commento

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.