Home / Economia / È online Open Educazione Ricerca: opportunità di formazione e lavoro
6-7.indd

È online Open Educazione Ricerca: opportunità di formazione e lavoro

Sul sito tutte le opportunità di formazione e lavoro all’estero finanziate dalla Regione Emilia Romagna con risorse del Fondo sociale europeo.
È online Open Educazione Ricerca, il nuovo sito dedicato alla mobilità internazionale

Educazione e Ricerca, l’infrastruttura educativa della Regione Emilia-Romagna, si apre alla dimensione internazionale.

Formarsi oggi significa sempre di più conoscere le dinamiche di altre realtà, misurarsi con culture, idee e processi di innovazione differenti e per questo la Regione ha scelto di promuovere ER Open: un’offerta di percorsi di mobilità internazionale per i cittadini dell’Emilia-Romagna che vogliono mettersi alla prova in un’esperienza di formazione e lavoro all’estero.

ER Open inizia in via sperimentale con una serie di azioni rivolte prioritariamente agli abitanti dei comuni del territorio emiliano colpito dal sisma del 2012, finanziate dalla Regione grazie all’Unione europea e alla solidarietà delle altre Regioni. I percorsi sono da oggi online sul nuovo sitowww.open-educazionericerca.it.

Brevi stage all’estero per gli allievi dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) e gli studenti delle scuole superiori, opportunità formative nelle sedi estere di imprese italiane o in multinazionali per gli studenti degli Istituti Tecnici Superiorii diplomati e i laureati, percorsi di mobilità per i lavoratoridelle imprese del territorio che intendono acquisire nuove competenze, esperienze in contesti internazionali per imprenditori che vogliono confrontarsi con altre realtà imprenditoriali.

Per due dei progetti previsti sono già aperti i bandi si selezione.

Il primo progetto, “Passaggio in Europa”, è rivolto in particolare ai giovani diplomati o laureati dei Comuni colpiti dal sisma. Organizzato dall’ente di formazione Formodena, in collaborazione con l’Università di Ferrara e l’azienda regionale per il diritto agli studi superiori ER.GO, è costituito da due bandi: il primo offre 20 borse di tirocinio in Paesi dell’Unione Europea a giovani tra i 18 e i 32 anni diplomati, laureandi o laureati e residenti o domiciliati nei comuni colpiti dal sisma, il secondo è invece rivolto agli studenti dell’Università di Ferrara e offre l’accesso a 25 tirocini. Il bando scade il 31 gennaio 2014.

Il secondo progetto, “Sismobility”, gestito dall’ente di formazione IFOA, si articola in due fasi: prima tre incontri di orientamento per 80 partecipantisugli strumenti della mobilità europea, poi, a seguire, un’esperienza di tirocinio di 360 ore all’estero per 20 persone, scelte dando la priorità ai giovani tra 18 e 25 anni residenti o domiciliati nei Comuni terremotati. Per assistere agli incontri di orientamento è necessario iscriversi entro il 10 gennaio 2014, mentre per candidarsi alla work experience c’è tempo fino al 28 febbraio.

 

Per saperne di più

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.