Home / Ambiente / Consiglio Comunale dell’ 11/09/2013: Guastalla aderirà al portale “Dizionario dei Rifiuti” e alla strategia “Rifiuti 0”
resoconto_consiglio

Consiglio Comunale dell’ 11/09/2013: Guastalla aderirà al portale “Dizionario dei Rifiuti” e alla strategia “Rifiuti 0”

Il Consiglio Comunale di mercoledì 11 Settembre è iniziato alle 21, assente il solo (solito) Fiumicino. Qui l’o.d.g. della seduta.

Prima di iniziare la discussione dei vari punti, abbiamo votato l’inversione del punto 8 col punto 9, un’interpellanza presentata da Comunale sulla Commissione So.Va. di giovedi scorso ( bocciata con i voti contrari di tutta la maggioranza, il consigliere la ripresenterà al prossimo Consiglio) e il nostro o.d.g. supplettivo –  “Guastalla contro la guerra in Siria” – ammesso invece in discussione all’unanimità.

Il Consigliere Comunale, dopo la bocciatura della sua interpellanza, è uscito, giustamente contrariato, dall’aula: nel documento che ha presentato faceva alcune domande sulle dichiarazioni della presidente So.Va rilasciate nella commissione di giovedì, quindi non avrebbe avuto il tempo materiale di protocollare il documento per farlo ammettere nel regolare ordine del giorno del Consiglio. Domande che avrebbero forse chiarito le nebulose dichiarazioni rilasciate in Commissione dalla presidente e da Tagliavini.

3) Viste le varie osservazioni fatte sull’argomento, si è deciso di rinviare la discussione sull’eventuale installazione di una seconda casa dell’acqua nel nostro comune alla Commissione competente;  si dovranno valutare i costi, il luogo migliore dove installare tale struttura e il modo più efficace per contenere gli sprechi.

4) Manfredotti chiedeva se l’amministrazione si fosse o no attivata per ottenere 100.000€  di contributi per lo sviluppo e la diffusione della pratica sportiva, messi a disposizione dallo stato ai comuni che avessero presentato entro l’11 giugno dei progetti a tal scopo. L’assessore Mossini ha detto che non è stato presentato nulla: le modalità del bando sono risultate troppo restrittive e i tempi troppo stretti per presentare un progetto che fosse coperto anche finanziariamente, in un periodo in cui nel nostro comune non c’era nemmeno il bilancio 2013.

I due Consiglieri firmatari dell’interpellanza avrebbero voluto che l’amministrazione avesse almeno provato a presentare qualche progetto, perché la somma del contributo, dati a fondo perduto, col solo onere di una commissione di fidejussione bancaria,  avrebbe fatto molto comodo a uno dei tanti impianti sportivi di Guastalla.

5) Approvato il documento con 14 favorevoli; noi e il gruppo Guastalla Bene Comune astenuti.

6) Qui si è votato per sostituire il neo assessore Taboni all’interno della Commissione “Territorio, Ambiente, Benessere Sociale”, visto che gli assessori non possono far parte delle commissioni. La maggioranza ha fatto solo il nome di Masini, già membro dell’altra Commissione, che sostituirà già dalla prossima convocazione il Consigliere/Assessore dimissionario.

7) Approvata all’unanimità l’adesione al manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo da parte del nostro Comune.

9) Qui sono stati presentati 2 emendamenti: uno da parte di Masini ed Alfieri, firmatari dell’ODG, che proponevano di modificare alcune parti del testo, e uno da parte del gruppo Guastalla Bene Comune, che invece proponeva di stralciare la parte dell”eventuale cessione di azioni IREN per reperire ulteriori fondi. Il primo è stato approvato, il secondo no. L’assessore Rodolfi ha detto, sintetizzando la lunga discussione sull’argomento, che useranno i soldi dei residui passivi – 985.000€ circa, che erano destinati a finanziare in parte un nuovo Palazzetto dello Sport – per riqualificare l’ex bocciofila e trasformarla in un impianto sportivo polifunzionale per le società sportive del territorio; società che, secondo l’assessore, sarebbero già d’accordo con tale progetto, che prevede tribune e campi a norma delle direttive Coni.

L’idea di ristrutturare e riqualificare una struttura già esistente per farne un “palestrone” può anche essere accettabile; Ciò che si accetta meno è che l’amministrazione non si è mai attivata in 5 anni per un serio progetto di un nuovo impianto, e ora per la ristrutturazione del “Primo Maggio” si useranno anche i residui che erano bloccati per l’ipotetico nuovo Palazzetto ; Inoltre la maggioranza non aveva mai parlato in precedenza di un tale progetto, né con i cittadini, né nelle varie sedute consiliari o nelle Commissioni competenti; infine, non capiamo come nei prossimi mesi l’amministrazione riuscirà a far partire un progetto simile, dato che l’ex bocciofila deve ancora essere messa in sicurezza dopo il sisma.

Il testo emendato è passato con 12 voti favorevoli, contrari Bonazzi e Manfredotti, astenuti noi, Guerreschi, Verona, Villani Ferraresi e De Lorenzi.

8 ) Bocciato l’ODG di Manfredotti, Alfieri e Masini, che volevano destinare 400.000€ dell’avanzo d’amministrazione per la costruzione di una nuova struttura sportiva. Favorevoli al documento noi, Guerreschi e Comunale, oltre ai 3 firmatari. Astenuti Guastalla Bene Comune e De Lorenzi. Contraria la maggioranza.

10) Approvata all’unanimità la nostra mozione. Anche Guastalla presto aderirà al portale “www.dizionariodeirifiuti.it”; ogni cittadino che scaricherà l’applicazione per smartphone o entrerà con un personal computer nella pagina web dedicata, potrà usufruire gratuitamente di tanti servizi utili, volti a migliorare i comportamenti virtuosi nell’ambito della raccolta differenziata. Il costo di tale servizio per il nostro comune è irrisorio, poiché comporta una quota annuale decisamente competitiva.

Nella prossima commissione inviteremo il responsabile dell’area nord del portale, che raccoglierà tutti i dati necessari per l’attivazione del servizio a Guastalla.

11) All’interpellanza di Comunale sui motivi della chiusura del bar “Duca Bianco” ha risposto il Sindaco: ha detto che al contrario di quanto dichiarato dal Consigliere, non c’è mai stata ostilità da parte dell’amministrazione nei confronti dell’esercizio commerciale, dimostrata dal fatto che non risulta nessuna segnalazione nei registri della polizia municipale e della camera di commercio; le 30.000€ di spese arretrate richieste dall’affittuario dei locali, che non è il comune, sono comprensive delle spese condominiali, per il riscaldamento e il condizionamento e altre spese accessorie. Il Consigliere si è lamentato anche del danno derivato dal cartello di divieto di sosta di 24 ore fuori dal locale, cartello che viene posto esclusivamente nei tratti di strade dove escono mezzi d’emergenza o di pubblica sicurezza.

12) Qui Comunale chiedeva chiarimenti sul piano di ristrutturazione di un”ala dell’ospedale. Il Sindaco ha risposto leggendo 7 pagine di una lunga relazione inviatagli dal responsabile dell’azienda sanitaria, spiegando che durante i lavori i posti letto diminuiranno di (sole?!?) 24 unità e non di 80;

Alleghiamo per maggiore chiarezza la relazione che il Sindaco ha poi girato via mail ai Consiglieri.

13) Approvato il nostro ODG: Guastalla aderisce alla campagna per la raccolta firme per la legge di iniziativa popolare “Rifiuti zero”. Una legge europea obbligherà a ridurre i rifiuti ad un livello prossimo allo zero entro il 2020, per questo da parecchi mesi il comitato “Rifiuti zero” si è attivato su tutto il territorio italiano per raccogliere firme per la proposta di legge popolare, un punto di partenza per vietare gradualmente lo smaltimento nelle discariche e per abolire progressivamente l’incenerimento dei rifiuti riciclabili e compostabili; iniziative che ovviamente dovranno essere accompagnate da idonee misure transitorie.

 Con questo ODG il comune di Guastalla dichiara di aderire alla strategia “Rifiuti zero” e di non accettare nessun tipo di combustione di rifiuti come processo di smaltimento (incenerimento, pirolisi, gassificazione, pirogassificazione) né come processo di produzione di energia elettrica da rifiuti e da biomassa (combustione di frazione organica di rifiuti di biomassa e di biogas tranne l’energia prodotta da combustione anaerobica.)

ODG passato a maggioranza, con i voti contrari di Benatti, Bonazzi e Tagliati; astenuti Masini e Guerreschi.

14) Approvato all’unanimità l’o.d.g. contro l’intervento militare in Siria da parte dell’ Italia.

Anche se il documento ha un valore puramente simbolico, ci siamo sentiti in dovere di presentarlo: è importante che in questi giorni di grande tensione tutte le voci contrarie alla guerra si facciano sentire.

Ricordiamo che l’art. 11 della nostra Costituzione recita:

“L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”

Il Consiglio è terminato alle 2; la presidente Fiorani in chiusura ha annunciato che, in accordo col nuovo segretario D’araio, dalla prossima seduta tutti i punti che non saranno discussi prima della mezzanotte slitteranno automaticamente al Consiglio successivo.

Forse basterebbe convocare una seduta al mese, per snellire un po’ l’ordine del giorno, che mercoledì sera conteneva dei punti rimandati dal Consiglio di giugno; infatti a luglio e ad agosto non sono state fatte sedute consiliari nonostante ci fossero già parecchi documenti protocollati.

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.