Home / Cultura / Si può fare! Nasce la biblioteca in condominio
Condominio_Fernanda

Si può fare! Nasce la biblioteca in condominio

Quando alcune settimane fa ha avuto il permesso dal condominio di mettere i primi libri, trovati per caso vicino all’immondizia, nell’ex portineria in disuso del suo palazzo, Roberto non immaginava che il suo gesto avrebbe creato tanto clamore. Intanto, per compiere quel primo passo c’era voluta una delibera condominiale. E poi, volendo fare le cose per bene, lui ci aveva installato pure una macchinetta del caffè in quella stanza, immaginandola come un luogo di socialità.

Radiotecnico in pensione e residente in quello stabile di via Rembrandt 12 da quarant’anni,Roberto Chiapella capisce che qualcosa sta succedendo quando vede che la sua idea raccoglie consensi insperati, articoli di giornale, l’interesse delle tv, una segnalazione su Ballarò e prima ancora di Si può fare su Radio24. Fino alla recente decisione: il condominio autorizza la nascita di una biblioteca.

Ora nell’ex portineria ci sono 1600 volumi, la gente va e viene, altri vorrebbero fare come lui. Il segreto di Roberto? “Semplice è bastato fare il primo passo”.

VIDEO SUL SITO:

http://www.radio24.ilsole24ore.com/notizie/paese-migliore/2013-03-22/nasce-biblioteca-condominio-vittoria-175335.php

 

 

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.