Home / Video / Dario Fo sul palco davanti ai 100.000 di Piazza Duomo

Dario Fo sul palco davanti ai 100.000 di Piazza Duomo

«Mi sembra di esser tornato indietro di molti anni, alla fine della guerra mondiale quando c’era tanta gente piena di gioia e con la speranza di cambiare. Tutti vogliono sapere che cosa è questa cosa straordinaria, non mollate per favore!». Così il premio Nobel Dario Fo dal palco del comizio di Beppe Grillo in piazza Duomo a Milano. “Una festa come questa. Gente piena di gioia, non dico speranza, ma gioia – dice Fo -. Noi non ci siamo riusciti, fatelo voi, ribaltate tutto per favore. Non mollate“. Dario Fo è rimasto pochi minuti sul palco assieme a Beppe Grillo e poi ha spiegato che «l’Italia è fatta da persone come lui». L’ultima volta che Dario Fo era salito su un palco in piazza Duomo a Milano era stato nel maggio del 2011 in occasione della vittoria di Giuliano Pisapia alle elezioni comunali.

Fonte: “leggo.it”

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.