Home / Eventi / M5S: Terremoto, le vostre donazioni, ecco come scegliere i progetti
moviemeto5stelle_emilia_romagna

M5S: Terremoto, le vostre donazioni, ecco come scegliere i progetti

AGGIORNAMENTO del 27.11.2012: ”

Generosità e fiducia.
Sono questi sentimenti che avete dimostrato con le vostre donazioni.
Siete stati quasi in 1.500 ad effettuare un versamento sul Conto Corrente solidale (IT 76 N 02008 02460 000102085251) aperto dal Gruppo Assembleare del Movimento 5 Stelle Emilia-Romagna, consentendoci di raggiungere l’insperato traguardo dei 100.000 euro, che andranno a sostenere i territori colpiti dal sisma del 20-29 maggio 2012.

E’ ancora più incredibile se si pensa che il tutto è avvenuto con la sola pubblicità dei nostri social media personali. La rete cresce di giorno in giorno. Si tratta di un segnale importante per la ricostruzione, di un gesto di vicinanza che avete avuto il cuore di portare avanti, assieme alle tante altre iniziative cui senz’altro avete partecipato, per aiutare gli emiliano-romagnoli colpiti dal Terremoto. Ricordate? Abbiamo iniziato, durante la prima emergenza, con l’organizzazione dei volontari nel campo autogestito di Sant’Antonio in Mercadello, dove gli attivisti dei gruppi 5 stelle locali si sono attivati in prima persona, fino ad oggi, e adesso ci prepariamo ad investire 100.000 euro in progetti di “ripartenza”.

Avete dimostrato grande fiducia, sapendo che avremmo gestito direttamente il denaro raccolto rendicontando il tutto con la massima trasparenza.

Abbiamo atteso fine agosto per avere un primo budget importante su cui lavorare, quindi abbiamo dato il via alle richieste di progetti da finanziare. Il 15 ottobre scadeva il termine per i comuni, ed abbiamo iniziato, coadiuvati dagli attivisti 5 stelle delle zone terremotate, la fase di prima scrematura, cercando di fare tutto nel migliore dei modi e per rendere la votazione più semplice possibile.

Partiamo dai progetti: via email o con il form presente sul sito ci sono giunte centinaia di segnalazioni. Le trovate, TUTTE, qui
Inutile dirvi che abbiamo dovuto operare una selezione, principalmente basata sul criterio di fattibilità e precisione del progetto. Non abbiamo potuto accettare suggerimenti generici per mancanza di operatività. Inoltre abbiamo scartato quei finanziamenti che si sovrapponessero con gli aiuti di Stato, o Regionali. Naturalmente non era nostro compito, e neanche nelle nostre forze, sostituirci allo Stato. Per cui i progetti per i quali – tipo ricostruzione scuole o sedi istituzionali – fosse già previsto il contributo di Stato sono stati esclusi, onde evitare un doppio contributo e per arrivare a chi non aveva altre possibilità. Tutti i progetti che voterete dipenderanno solo dal vostro aiuto. 
Importantissimo, poi, verificare la cantierabilità dell’opera in tempi certi e i certificati antimafia delle associazioni o delle ditte eventualmente interessate: chi non ha prodotto la documentazione è stato escluso.

Sono rimasti, da sottoporre al vostro voto, 4 potenziali progetti.
Questi progetti non riceveranno alcun finanziamento da parte dello Stato o dalla Regione Emilia-Romagna, lo ripetiamo per chiarezza.

Anche la fase della scelta del metodo di votazione è stata un po’ più elaborata del previsto. Volevamo un metodo ilpiù sicuro possibile, vista la cifra in ballo e che fosse anche il più facilmente utilizzabile da persone di tutte le età, senza esclusioni. Scartato, quindi, il sondaggio su Facebook per ragioni – appunto – legate alla non universalità del mezzo.
Scartati anche molti sistemi di sondaggio via web, a causa di un’enorme fragilità della sicurezza, e alla semplicità con la quale si sarebbero potute dare risposte multiple, per i quali abbiamo cercato anche preventivi presso ditte specializzate. Qui a bloccarci è stato il prezzo: i preventivi erano davvero troppo elevati (qualche migliaio di euro) e la sicurezza, comunque, non totale. Il voto on-line in mancanza di un’autenticazione certificata presentava troppi rischi.

Per cui l’idea è stata quella dell’SMS. Tutti abbiamo un telefonino, oramai ed il voto potrà essere tracciabile. Pubblicheremo la lista integrale degli sms con le ultime 4 cifre del numero coperte.

Si potrà votare al sondaggio, quindi, con UNA SOLA OPZIONE per numero di telefono, VIA SMS (l’SMS avrà il costo di un normale SMS e senza costi aggiuntivi, in base al vostro piano tariffario).

L’SMS dovrà contenere SOLO ED ESCLUSIVAMENTE il numero del progetto, in cifra (1 o 2 o 3 o 4). In caso di SMS con contenuto differente, questi non saranno conteggiati. Non è possibile effettuare chiamate telefoniche al numero.

 

INVIA QUINDI l’SMS al
3316155987
Con scritto “1” o “2” o “3” o “4” e vota il tuo progetto preferito!

1 LA LUCCIOLA ONLUS (scrivi “1” nell’sms per votare questo progetto)
Importo da stanziare: 60.802 euro
Oggetto: Supporto autocostruzione Laboratori.
Destinatario: Associazione La Lucciola O.N.L.U.S.di Stuffione di Ravarino – Modena

 

Il Centro di Terapia Integrata per l’Infanzia “La Lucciola” è una struttura di riabilitazione gestita da una ONLUS che accoglie bambini e ragazzi nella fascia di età 3-18 anni con disabilità fisiche, mentali e multiple. 
Il Centro, la cui esperienza è iniziata circa 30 anni fa, opera secondo una modalità innovativa che integra i fondamentali assetti scientifici della cura e la vita quotidiana e reale, in una prassi operativa assolutamente originale nel panorama italiano. L’attività terapeutica infatti non prevede il tradizionale accostamento di più sedute individuali di trattamento, ma un’organizzazione centrata su gruppi di bambini nella quale le tecniche riabilitative e terapeutiche sono adottate nell’ambito di compiti funzionali e significativi per il bambino, secondo una prospettiva ecologica dello sviluppo. Stiamo parlando di attività come cucinare, curare l’orto, riparare e costruire ciò che serve alla struttura, allevare animali, studiare, fare musica, etc…
Le strutture dove operano sono gravemente compromesse e dichiarate inagibili. Tra le varie strutture seriamente lesionate c’è quella che accoglie il laboratorio per la produzione del Vino biologico fino all’aceto Balsamico di Modena, la Serra ed Uffici Funzionali all’attività, dunque locali fondamentali nell’esercizio delle diverse attività, non più utilizzabili e fruibili. 
Il finanziamento riguarderebbe la realizzazione ex novo del Laboratorio “dall’Uva al Vino, all’Aceto” (e pertinenze) con un manufatto passivo autocostruito secondo i criteri della Bioedilizia (materiali naturali e sicuri come LEGNO, PAGLIA, CANAPA, TERRA CRUDA E CALCE). Il Progetto avviene in modo partecipato e la realizzazione con la tecnica dell’autocostruzione assistita attraverso la collaborazione del proponente esterno A.N.A.B. (Associazione Nazionale per l’Architettura Bioecologica www.anab.it), attraverso l’impiego di Artigiani e professionisti volontari, con e per i ragazzi del Centro di Terapia LA LUCCIOLA ONLUS.

2 IL FOTOVOLTAICO (scrivi “2” nell’sms per votare questo progetto) 
Importo da stanziare: 100.000 euro
Oggetto: Pannelli Fotovoltaici.
Destinatario: Comune Area Nord Modena

Installazione di impianti fotovoltaici nei comuni dell’ Area Nord modenese (dai quali abbiamo ricevuto e verificato la disponibilità attraverso tecnici e assessori competenti) di potenza tra 12 kw e 19 kw per produrre energia pulita, riducendo la spesa energetica della scuola. Naturalmente la dimensione e la potenza dei pannelli può essere variata a seconda della disponibilità economica. Nel caso in cui, quindi, il progetto n.1 risultasse vincitore, i soldi rimanenti potrebbero essere usati per una parte dei pannelli previsti.

3 I CAMPI D’ARTE (scrivi “3” nell’sms per votare questo progetto)
Importo da stanziare: 100.000 euro
Oggetto: Realizzazione Sede.
Destinatario: Cooperativa sociale Campi d’Arte a San Pietro in Casale – Bologna

CAMPI d’ARTE è una Cooperativa Sociale – Onlus nata nel 2004, che opera nel territorio della pianura bolognese a Sant’Alberto, frazione del Comune di San Pietro in Casale a pochi chilometri da Galliera (Bo) e Sant’Agostino. (Fe). In quel luogo operavano persone che ogni giorno lavorano insieme oltre le differenze e le disabilità. La sede ospitava Manodopera, il Laboratorio dove persone con e senza disabilità producevano insieme articoli artigianali destinati al mercato, con l’obiettivo di diffondere un commercio etico e solidale. Le attività del Laboratorio sono incentrate sulla valorizzazione e lo sviluppo delle abilità delle persone con disabilità che vi operano, curando sia l’aspetto di formazione lavorativa che relazionale. Il sisma del 20 maggio ha cambiato la storia della nostra Cooperativa sociale: la sede ha subito danni ingenti ed è stata da subito dichiarata inagibile. Non sarà possibile ristrutturarla…
Ad oggi siamo ancora ospitati presso un centro giovanile del Comune di San Pietro in Casale, locali che però dovranno essere liberati entro la prossima estate. Questa situazione di emergenza ha minato la nostra operatività che con tutti gli sforzi stiamo cercando di mantenere attiva. Dopo aver valutato diverse possibilità abbiamo capito che l’unica possibile soluzione era la costruzione di una nuova sede, senza barriere, che potesse rispondere al meglio ai bisogni delle persone che vi lavorano. 
L’urgenza di trovare una nuova e definitiva collocazione ha condizionato anche la scelta della tecnica costruttiva. Dopo esserci inizialmente orientati verso una costruzione in balle di paglia, abbiamo dovuto passare alla progettazione in legno. Con l’obiettivo di sostenere l’economia locale, abbiamo scelto di lavorare con uno studio e un’impresa del territorio, entrambe esperte nelle costruzioni in bioedilizia ed insieme stiamo lavorando per affrontare una grande SFIDA: realizzare una struttura sostenibile dal punto di vista ambientale, energetico e soprattutto economico.
Un progetto che potrebbe diventare un prototipo di hausing sociale, per diversi motivi:
• FINALITA’ SOCIALE : realizzazione di una struttura a contenuto sociale, nel senso che risponde al bisogno di accoglienza e valorizzazione di persone con disabilità
• CONTENIMENTO DEI COSTI: costi di realizzazione contenuti che permettano e garantiscano al contempo standard dignitosi ma essenziali
• SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE ED ENERGETICA: progettazione attenta e guidata da una specifica attenzione alla qualità degli ambienti e dei materiali ed al contenimento dei consumi energetici
Con la nostra raccolta fondi abbiamo raggiunto € 35.750; ci impegneremo anche economicamente, con un mutuo, ma ciò che ci verrà concesso non sarà sufficiente a coprire la spesa.

 

4 I GIOVANI (scrivi “4” nell’sms per votare questo progetto)
Importo da stanziare: 100.000 euro
Oggetto: Realizzazione Centro Ricreativo Giovanile.
Destinatario: Centro giovanile RiCreaAmo – San Possidonio – Modena

Realizzazione completa del Centro ricreativo giovanile. Struttura prefabbricata, antisismica e energeticamente autosufficiente (coibentazioni e pannelli fotovoltaici) di 60-70 mq, su platea di cemento, con bagni (15 mq), saletta prove insonorizzata (20 mq) e sala polivalente (30 mq) per incontri, prove musicali e altre attività. Gestione diretta di una o più associazioni di volontariato giovanile.”

M5S Emilia Romagna: All’indomani della prima, forte scossa del 20 maggio 2012 il Gruppo Assembleare del Movimento 5 Stelle Emilia-Romagna aprì un conto corrente solidale a gestione diretta per raccogliere le donazioni di coloro che volessero stare vicini alle popolazioni colpite dal Terremoto.
Subito centinaia di persone aderirono con il proprio contributo, versando su un conto di cui – come avevamo promesso – pubblicammo ogni singola donazione.
Poi la nuova scossa, il 29 maggio, raddoppiò la tragedia. Frattanto, solo grazie al passaparola e alla comunicazione via internet, il nostro conto continuava a salire.

Oggi possiamo contare su 100.000 €, frutto di quasi 1.500 donatori distinti. Un grande successo.
È venuto quindi il momento di mantenere la promessa che sarebbero stati i cittadini a scegliere come destinare i soldi.

I progetti, la modalità di voto e le tempistiche verranno presentate, alla stampa e a tutti i cittadini che volessero partecipare,

MARTEDI 27 NOVEMBRE 2012 Ore 12.00Presso ISREMO, Sala degli Ulivi,
Viale Ciro Menotti, 137 – 41100 MODENA

 

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare.
L’incontro sarà l’occasione per fare il quadro della situazione rispetto alle conseguenze del sisma, all’attività del Commissario e alle nuove possibili azioni da parte del Gruppo Assembleare.

CONDIVIDETE l’EVENTO FACEBOOK: https://www.facebook.com/events/285298581590755/

Un commento

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.