Home / Ambiente / Vivere e fare esperienze in fattorie biologiche e biodinamiche
segnaloitalia.it

Vivere e fare esperienze in fattorie biologiche e biodinamiche

WWOOF è una organizzazione che mette in contatto le fattorie biologiche con chi voglia, viaggiando, offrire il proprio aiuto in cambio di vitto e alloggio. Questo permette a persone che vivono realtà urbane o hanno vissuto in campagna nel proprio paese di toccare con mano l’esperienze di vita e la scelta dell’agricoltura biologica nel proprio paese o all’estero.

Storia
L’associazione WWOOF nasce in Inghilterra nel 1971, da un’ idea di Sue Coppard che, essendosi trasferita a Londra, sentiva la mancanza della vita in campagna. Pensò allora di mettere in contatto, con un annuncio su di un giornale, le persone come lei, che volevano vivere l’esperienza della campagna solo nei fine-settimana e le fattorie biologiche che avevano bisogno d’aiuto. L’immediato successo dell’iniziativa ha portato all’esigenza di creare un’organizzazione che fosse in grado di gestire il rapporto viaggiatori-fattorie con efficienza e regole certe.

L’affermarsi del World Wide Web alla fine degli anni ’90, porta un’espansione mondiale del WWOOF che si avvantaggia immediatamente delle possibilità offerte dalla rete che rende gestibile una grande quantità di fattorie sparse in una nazione, permettendo un’associazione di intenti tra persone che non si sono mai viste fra loro. Dal modello inglese il WWOOF si è diffuso in tutto il mondo, con realtà enormi (WWOOF Australia: circa 1500 fattorie) o molto piccole (WWOOF Repubblica Ceca con circa 44 fattorie).

Organizzazione
La forma giuridica dei vari WWOOF nazionali varia molto a seconda della cultura e la legislazione locale. Pur mantenendo gli scopi culturali e di promozione di un modello alternativo di vita, le varie organizzazioni WWOOF si sono date forme giuridiche differenti: mentre il WWOOF Inghilterra è un’azienda no profit, il WWOOF Italia è un’associazione di volontariato. Le fattorie che vogliono fare parte del WWOOF, ne fanno richiesta all’organizzazione nazionale, se esiste, oppure si rivolgono alla Lista dei Paesi Indipendenti (Independents List) gestita in comune dal WWOOF Gran Bretagna o dal WWOOF Australia.

Se rispondono ai requisiti richiesti, vengono inserite nella lista delle fattorie associate di quel WWOOF. Chi è interessato ad offrire il proprio aiuto volontario, richiede, in cambio di una modesta somma che in alcuni casi copre anche il costo di un’assicurazione, la lista delle fattorie e la tessera di socio. Sceglie le fattorie da contattare e si mette d’accordo con loro per visitarle. La durata della permanenza è decisa fra il viaggiatore e la fattoria ospitante e varia da pochi giorni, un mese o addirittura un anno.

Una caratteristica peculiare del WWOOF è l’estrema varietà delle situazioni e delle persone coinvolte, i viaggiatori (WWOOFers) sono in genere giovani studenti, ma non mancano adulti che cercano esperienze per iniziare a vivere in campagna, pensionati, coppie con bambini. Le fattorie variano dalla grande azienda biologica, l’agriturismo, l’azienda biologica a conduzione familiare alla casa in campagna con l’orto biologico, esperienze di totale autosufficienza, ecovillaggi.

FAQ – Domande Frequenti

Quanti anni deve avere un WWOOFer?
Non c’è un limite d’età ma dovreste essere abbastanza in forma, in salute e pronti ad un esperienza impegnativo. Normalmente non prendiamo persone sotto i 18 anni.

Dove devo mandare la mia quota d’iscrizione e la fotografia?
WWOOF Italia,
Via Casavecchia 109,
57022 Castagneto Carducci,
Livorno.

Posso venire a ritirare la mia tessera in ufficio?
Il nostro ufficio si trova nelle colline toscane a 30 minuti dalla stazione, quindi non consigliamo di venire da noi. Perderete un giorno intero! Vi manderemo la tessera al vostro indirizzo oppure potete richiedere che vi sia recapitata al vostro arrivo alla fattoria da voi scelta.

Scelgo la fattoria da solo oppure lo fa l’associazione?
Quando hai ricevuto la lista delle fattorie tocca a te contattare quelle che ti interessano. Le fattorie sono molto diverse e i WWOOFers hanno esigenze diverse. Per esempio potreste essere interessati a fare il formaggio, o nella produzione del vino, noi non possiamo sapere quali siano i vostri interessi. Il vostro contatto iniziale è molto importante con il vostro host perché vi da l’opportunità di spiegare chi sei, perché sei interessato ad offrire il tuo lavoro volontario, e il tuo interesse nella produzione biologica.

Che cosa si aspetta da parte mia?
La più importante qualità di un WWOOFer è quello di poter inserirsi ed adeguarsi a tutte le diverse attività che si svolgono in ogni fattoria. Gli hosts si aspettano un’interesse generale in quello che fanno, e nel modo in cui vivono, che aiutate volentieri a sostegno del loro progetto, il vostro aiuto con i compiti di casa (lavare i piatti o cucinare) e che non creiate più lavoro per il vostro host. Tutti s’impegnono tanto e molti vivono con poche risorse e dovreste accettare e rispettare questo fatto.

WWOOFing NON è una vacanza economica. E’ un’organizzazione volontaria per diffondere in modo pratico la coltivazione biologica tra le persone; per sostenere i produttori a cui è richiesto una collaborazione impegnativo. Se state cercando un modo per viaggiare e vedere l’Italia in modo facile WWOOF non fa per voi.

Rispettate sempre le date che fissate con il vostro host, e se le dovete cambiare avvisate per tempo in modo che possano organizzarsi diversamente. Evitate di non arrivare senza avviso, questo crea grossi problemi al vostro host (che probabilmente ha rifiutato aiuto altrove aspettando il vostro arrivo). Siate responsabili e gentili e considerate seriamente le vostre responsabilità. Se dovessero sorgere dei problemi durante il vostro soggiorno il vostro host vi potrebbe chiedere d’andar via, anche se una buona comunicazione iniziale dovrebbe bastare per evitare ciò.

Cosa mi devo aspettare da un host?
Vi dovrebbe offrire da dormire e da mangiare, ma dovreste verificare come viene organizzato ciò perché varia a seconda della fattoria che visitate. La maggior parte delle aziende hanno una stanza per i WWOOFers, ma alcuni potranno sistemarti in tenda, altri potrebbero chiederti di portarne una. E’ utile portare un sacco a pelo. Se avete delle richieste dietetiche particolari (per es. vegetariane) o delle allergie (per es. agli animali) dovreste verificare che siate d’accordo prima di andare.

Il vostro host dovrebbe stare con te di tanto in tanto e dovrebbe insegnarti qualcosa sulla produzione e sulla vita biologica. E’ molto probabile che vi troverete a fare da soli ed alcune cose saranno noiosi, ma molti lo sono in agricoltura! Ancora una volta verificate con il vostro host le cose che vi verranno richiesti. Se, per qualche ragione, la situazione non funziona per te parlene con il tuo host e se non riuscite a raggiungere una soluzione non siete obbligati a restare. Sarebbe interessante conscere il vostro punto di vista su questo argomento.

La mia tessera non è ancora arrivata e parto domani. Cosa faccio?
Purtroppo il servizio postale non è sempre preciso e questo può succedere. Contattate Bridget via email e lei vi manderà tutti i vostri dati che poi potrete far vedere al vostro host. Se non sono ancora sicuri che siete iscritti ditegli di telefonare a Bridget che darà conferma della vostra iscrizione.

Come faccio a sapere se una fattoria è sulla lista attuale?
E’ sempre una buona idea verificare la presenza di una fattoria sulla lista nuova (specialmente all’inizio dell’anno quando pubblichiamo quella nuova). Tutti gli host hanno la tessera associativa che possono mostrarvi. Potete sempre verificare con Bridget se non siete sicuri. Se la fattoria dove vi trovate non è presente sulla lista la vostra assicurazione non sarà valida e vi potreste trovare in difficoltà con le autorità locali per offrire lavoro illegale. WWOOF è completamente legale e registrato come organizzazione non a scopo di lucro.

Posso portare i miei bambini?
Qualche volta si. A tante fattorie piace chi porta i propri figli, specialmente se ne hanno anche loro. Comunque verificate SEMPRE prima che ciò vada bene e se avete bimbi piccoli che necessitano molta della vostra attenzione discutetene. Chiaramente non vogliono ospitarvi per poco aiuto in cambio. Potrebbero esserci pericoli nelle fattorie e i genitori sono pienamente responsabili per la sicurezza dei loro figli.

Cosa comprende l’assicurazione?
Siamo tenuti ad assicurarvi per legge e questo è incluso nella vostra tassa d’iscrizione (13 euro dei 25 che pagate). E’ una copertura di base ed è valida soltanto per un anno e solo mentre siete presso una fattoria del WWOOF Italia. Copre piccoli incidenti e malattie per un valore minimo. Vedete la pagina sul’assicurazione per maggiori dettagli.

Come pago?
WWOOF Italia ha un conto corrente postale e non può ricevere trasferimenti bancari, e non accettiamo assegni personali perché abbiamo dei problemi a cambiarli.

Potete pagare o con assegno circolare, (pagabile a Bridget Matthews) o in contanti (soltanto in euro) avvolti con della carta stagnola, e mandare a:
Bridget Matthews,
Via Casavecchia, 109
57022 Castagneto Carducci,
Livorno.

Direttamente dall’Italia potete anche pagare sul conto corrente postale a:
Associazione WWOOf Italia,
No.12421558
e mandare la ricevuta con una foto tessera all’indirizzo sopra.

Quante ore al giorno dovrei fare?
Le ore dipendono dal progetto attualmente svolto. Diciamo che il rapporto che si viene a creare è libero e deve essere di reciproca soddisfazione. Non siete lavoratori subordinati e non vi può essere chiesto di fare troppo (ma c’è anche chi si annoia senza far niente..) Durante una raccolta per esempio quando tutto va portato dentro prima del buio può darsi che ci fate delle ore in più, ma vi dovrebbero poi compensare questo dandovi qualche giorno di riposo.

Ancora una volta una buona comunicazione con il vostro host all’inizio del soggiorno dovrebbe evitare malintesi. Anche perchè il rapporto non si esaurisce nello scambio ospitalità – collaborazione.

Gli host sulla lista sono Italiani oppure stranieri?
La maggioranza è italiana, oppure possono esserci coppie miste dove uno è italiano e l’altro straniero (solitamente europeo). E’ abbastanza facile riconoscere la provenienza dai nomi sulla lista.

Avete una tassa d’iscrizione di costo inferiore per le coppie che viaggiano insieme?
No, non possiamo offrire questo servizio perché l’assicurazione copre individui singoli soltanto.

Info tratte da: wwoof.it

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.