Home / Politica / Politica Nazionale / Terremoto: tutti solidali, ma non mollano i rimborsi elettorali

Terremoto: tutti solidali, ma non mollano i rimborsi elettorali

Alla risoluzione presentata in regione da Giovanni Favia, che voleva impegnare i partiti al versamento della rata 2012 dei rimborsi elettorali ai territori colpiti dal sisma, la casta risponde picche. PD, PDL, IDV, SEL-VERDI e FDS si dicono molto solidali con le popolazioni colpite dal sisma, ma quando si tratta di toccare i propri rimborsi elettorali, preferiscono sviare il discorso e tenerseli stretti.

« Avevo presentato in aula una risoluzione, era chiara e semplice:

  1. versamento della rata 2012 dei rimborsi elettorali ai territori colpiti dal sisma
  2. massima trasparenza nelle somme destinate alla popolazione terremotata e tracciabilità completa delle varie destinazioni d’uso.

Purtroppo l’aula è sempre più sorda alle richieste dei cittadini. Tutti i gruppi politici questa mattina hanno presentato degli atti, e noi con loro. Il Movimento 5 Stelle ha anche firmato e votato la risoluzione proposta dalla Maggioranza, perché conteneva molti elementi sui quali concordavamo: dalla preoccupazione per le condizioni attuali degli sfollati, all’intento di profondere il massimo sforzo per favorire la ricostruzione e la ripartenza delle attività lavorative e imprenditoriali.

Ma il punto sul quale è scoppiata la bagarre è, come al solito, quello dei soldi: ho suggerito di devolvere la rata 2011 dei rimborsi elettorali regionali che spettano ai partiti entrati nel consiglio dell’Emilia Romagna, in favore delle popolazioni terremotate.
Mi sembrava che, in una situazione tanto grave e particolare, tutti i gruppi potessero convergere. Invece no. La risoluzione è stata respinta con 31 voti contro e soli 6 a favore. E perché? Ne abbiamo sentite di tutti i colori…

Il dato resta: PD, PDL, IDV, SEL-VERDI e FDS sono molto solidali con le popolazioni colpite dal sisma, certo, ma quando si tratta di toccare i propri rimborsi elettorali, prelevati dalle tasse degli italiani contro la loro volontà, preferiscono sviare il discorso e tenerseli stretti. E parliamo di oltre 3 milioni di €uro in Emilia-Romagna per il solo 2011…

E’ ovvio che sarebbe stato ‘bello’ uscire dall’aula solo con documenti condivisi, ma non potevo certo esimermi dal cercare di riportare la politica al suo ruolo, che è quello di anteporre gli interessi di tutti a quelli dei singoli e dei partiti. Dopo essermi preso, a microfoni aperti, del ‘furbo’, del ‘cinico’ e del ‘teatrante della politica’ il Presidente Matteo Richetti, Renziano, non ha ritenuto di potermi concedere di nuovo la parola, dichiarando che se non gli stava bene potevo anche accomodarmi fuori (bell’idea di democrazia). Così ho fatto. Confermo comunque, per quanto riguarda le operazioni di soccorso, il mio vigile sostegno alle autorità che si sono attivate, dal Presidente al Direttore della protezione civile Egidi. In questo momento il primo interesse deve essere quello dei cittadini e delle imprese colpite da questa terribile calamità.

Se volete contribuire con una donazione, anche simbolica (che noi pubblicheremo sul sito con il nome e la sola prima lettera del cognome), qui trovate le coordinate.
In un secondo momento, appena avremo contezza di quali potranno essere gli interventi finanziabili, predisporremo un sondaggio on-line per decidere a cosa destinarli.
Rimanete connessi e condividete il video. Tutti devono capire con chi abbiamo a che fare. »

Giovanni Favia

Un commento

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.