Home / Economia / Mutui: il governo islandese li paga al posto dei cittadini

Mutui: il governo islandese li paga al posto dei cittadini

Lo stato islandese ha deciso di pagare il 13% del PIL nazionale (come se l’Italia investisse circa 250 miliardi di Euro) per cancellare i mutui ipotecari di un quarto dei cittadini.

L’Islanda cancella i mutui ipotecari di un quarto dei suoi cittadini.

Lo stato islandese ha deciso di pagare il 13% del PIL nazionale (come se l’Italia investisse circa 250 miliardi di Euro) per cancellare i mutui ipotecari del quarto dei cittadini del paese più in difficoltà a pagare.

Senza tale decisione migliaia di famiglie islandesi avrebbero perso le loro case.

Insomma, quel che fa l’Islanda sembra non faccia testo, si ma, in realtà ma no che non è vero che si ribellano, ma sì che il FMI l’hanno pagato, in fin dei conti sono quattro gatti, non facciamo di tutt’erba un fascio e non ci sono più le mezze stagioni.

Fatto sta che un Paese occidentale e modernissimo decide di investire ben il 13% del PIL pertogliere dalle spalle dei propri cittadini il peso di un debito insostenibile, mentre altri Paesi pensano bene di metterci il carico da 11.

E ora potete cominciare coi distinguo.

http://www.gennarocarotenuto.it

 

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.