Home / Guastalla / L’Unione dei comuni sopprime il difensore civico. È un favore alla lobby degli avvocati?

L’Unione dei comuni sopprime il difensore civico. È un favore alla lobby degli avvocati?

Già a Novembre avevamo parlato dell’ Unione dei Comuni Bassa Reggiana. E del fatto che è bene che l’unione abbia strumenti di democrazia se dovrà, in futuro, accorpare ulteriori funzioni e servizi dei comuni. E quindi da lì, a Novembre la richiesta che integrasse il REFERENDUM fra i suoi istituti di partecipazione nel suo statuto.

Infatti l’unione è l’unico ente senza referendum. Il comune, la provincia e la regione prevedono i referendum, ma l’unione (o meglio, l’unione dei comuni Bassa Reggiana) no.

Oggi apprendiamo che presto lo statuto verrà modificato (qua la bozza di modifica). Ma non aggiungendo lo strumento di partecipazione del Referendum, bensì sopprimendo lo strumento di partecipazione del Difensore Civico.

Purtroppo questa scelta è obbligata dalla Finanziaria del 23 Dicembre 2009, con la quale, il Governo Berlusconi soppresse i difensori civici degli enti locali (articolo 186).

Il difensore civico, è però un importante istituto che permette ai cittadini d’avere spesso giustizia in contenziosi con l’amministrazione. La sua mancanza è una mancanza per i cittadini.

Ma PERCHÈ è stato soppresso? Forse perchè in Italia ci sono oltre 200.000 avvocati (in Francia sono circa un quarto)? E forse, una consulenza legale gratuita fornita da un difensore civico può togliere clienti allo stato europeo con più avvocati pro-capite?
Non so. Non facciamo i processi alle intenzioni.

Di sicuro però l’auspicio è che, la Provincia di Reggio Emilia istituisca il proprio difensore civico provinciale dato che ora non c’è, e dato che, nella soppressione, è stato previsto però, che i comuni possano convenzionarsi col difensore civico provinciale.

Ed infine, ci dispiace che, in questa modifica di statuto dell’unione non s’è scelto di aggiungere lo strumento di partecipazione del Referendum (mentre si sopprimeva l’istituto di partecipazione del difensore civico).

E voi, che ne pensate? Potevano prevedere il referendum? Prevederanno il difensore civico provinciale?
Stiamo a vedere…

Chi è il difensore civico.  E’ un’autorità amministrativa, eletta dai Consigli comunali, provinciali e regionali. E’ incaricato di tutelare i diritti e gli interessi legittimi, a garanzia di efficienza, correttezza, imparzialità e buon andamento delle Pubbliche Amministrazioni. Esercita la propria funzione in piena autonomia ed indipendenza, nel solo rispetto delle leggi, dello Statuto e del Regolamento ed è normalmente tenuto a presentare all’organo che lo ha eletto una Relazione annuale sull’attività svolta. Il suo intervento è gratuito.Chi può presentare istanza Possono presentare istanza cittadini singoli, comitati, associazioni, persone giuridiche, stranieri o apolidi, residenti, dimoranti nel comune, nella provincia, nella regione, nella comunità montana cui fa riferimento il difensore civico. La proposizione di ricorsi giurisdizionali o amministrativi normalmente non esclude né limita la facoltà di proporre istanza all’Ufficio del difensore civico. l’istanza al difensore civico non interrompe termini di prescrizione o di decadenza (ad eccezione del procedimento di accesso ai documenti amministrativi. Cosa fa Nel caso in cui un cittadino rilevasse una disfunzione da parte dell’amministrazione può rivolgersi al difensore civico competente territorialmente. Il difensore civico ascolta il cittadino ed esamina l’istanza per accertarne l’ammissibilità. Se l’istanza è ricevibile, avvia un’istruttoria chiedendo, verbalmente o per iscritto, notizie sullo stato delle pratiche sottoposte alla sua attenzione. Consulta ed ottiene copia, senza limite del segreto d’Ufficio, di tutti gli atti e documenti relativi all’oggetto del proprio intervento. Può normalmente convocare il Responsabile della pratica per chiarimenti circa lo stato della stessa allo scopo di ricercare soluzioni. Può accedere agli Uffici per i dovuti accertamenti. Può prospettare agli amministratori innovazioni normative e amministrative. Tenta soluzioni amichevoli, inviando solleciti agli Uffici interessati, fornendo indicazioni relativamente a diritti-doveri, vie percorribili, Uffici o enti cui rivolgersi.

Un commento

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.