Home / Ambiente / Legambiente: “Rapporto cemento-mafia forte anche a Reggio”

Legambiente: “Rapporto cemento-mafia forte anche a Reggio”

C’è anche Reggio Emilia tra le province in cui la relazione “cemento – mafia” è sempre più forte: ad affermarlo è la nuova edizione del dossier “Cemento SpA” promosso da Legambiente.

Il rapporto snocciola alcuni dei casi più preoccupanti avvenuti sul territorio negli ultimi due anni, a partire da quel novembre 2010 in cui la Prefettura di Reggio Emilia ha fatto sapere di aver negato il certificato antimafia a una decina di aziende operanti nel reggiano, che non potranno quindi partecipare a gare d’appalto o dovranno interrompere alcuni lavori affidati in subappalto.

A maggio 2011, la stessa Prefettura aveva poi fermato due aziende reggiane impegnate in lavori in subappalto nel cantiere della nuova stazione, a causa del sospetto che alcune parentele collocabili in ambienti di Cosa nostra gelese potessero rendere permeabili alla criminalità i lavori del maxi appalto pubblico.

Nel dicembre 2011, infine, l’ultimo episodio in ordine di tempo, con il maxi sequestro di beni immobili a Fabbrico ai danni dell’imprenditore edile Giuseppe Nocera, accusati di essere riconducibili al clan dei casalesi.

“La situazione è preoccupante ed è anche frutto di una sottovalutazione del problema da parte di molti amministratori, che hanno offerto a mafia e ‘ndrangheta, anche grazie a piani urbanistici distruttivi del territorio e a favore di un’espansione urbanistica esponenziale del tutto inutile per la nostra città,  una motivazione in più per cercare di inserirsi nel nostro tessuto economico – afferma Massimo Becchi, presidente di Legambiente Reggio EmiliaNon si può più rimanere a guardare, occorre mettere in campo azioni concrete per il contrasto alle infiltrazioni mafiose, aumentando i controlli su appalti e subappalti, riducendo la cementificazione del territorio programmata per i prossimi anni e facendo informazione tra la cittadinanza”.
Vi aspettiamo numerosi alla rassegna della legalità il 21 e 22 marzo a Reggio Emilia. Dedicata al ricordo di tutte le vittime innocenti di mafia. (LIBERA)
Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.