Home / Sedute Consiliari / Commissioni Consiliari / Commissione So. Va. – Il triste siparietto della maleducazione della maggioranza

Commissione So. Va. – Il triste siparietto della maleducazione della maggioranza

La volta scorsa l’assessore Bartoli se ne va nel momento delle domande dell’opposizione (assessore “fuggente”). Stavolta, c’è proprio stato impedito di fare le domande.

Com’è andata.

Come sapete da un po’ di tempo c’è voglia di trasparenza in merito all’associazione culturale So. Va.
Per carità, ci sono decine di ragazzi che fanno uno splendido lavoro per la comunità. Il problema non sono assolutamente loro. Anzi!
Il problema è come l’amministrazione comunale s’è rapportata e si rapporta tutt’oggi con quest’associazione. In quest’aspetto ci vuole trasparenza!
C’è voglia di trasparenza per sapere come vengono spesi i soldi pubblici dati all’associazione, a chi vanno, in che misura, come vengono gestiti i ragazzi che ne fanno parte, come vengono organizzati, come vengono tutelati, con quali criteri ricevono rimborsi di un certo tipo piuttosto che altro…insomma: come l’associazione usa soldi pubblici e come l’associazione tratta i ragazzi di Guastalla. Può essere pubblica questa cosa o no?

Il Consiglio Comunale scorso, m’era stato anticipato verbalmente dal capogruppo di maggioranza Tagliati (PDL), e pubblicamente dal Presidente della commissione A. Istituzionali Benatti (PDL) che, per trasparenza, si sarebbe convocata una commissione al fine di sviscerare gli aspetti. E che a questa commissione avrebbero potuto parlare tutti.

Oggi era la commissione, ma durante la seduta a noi del movimento 5 stelle è stato impedito di parlare e di fare domande. A noi come a tutti gli altri che erano interessati, ma non facevano parte della commissione (componenti). Trasparenza questa? Questo vuol dire non aver nulla da nascondere?…mah…

Questa non è trasparenza amministrativa. Questo è stato un uso del regolamento in maniera “stretta” per limitare quelle domande che potevano avere “difficile risposta”.

Ovviamente chiederemo la registrazione della commissione. Ascoltare un cd con la registrazione o essere in commissione ad ascoltare e non poter parlare sarebbe stata la stessa cosa.

Peccato. La maggioranza s’è dimostrata così maleducata, ed ha perso un’occasione per dimostrarsi democratica e trasparente nella sua attività.

Domande:
1) Ai ragazzi che tipo di contratto è stato proposto? Rimborso o contratto a chiamata? Quando e in che tempi? Si può sapere?
2) Quanto percepiscono di rimborso i ragazzi? Qual’è il criterio? Chi lo sceglie? Che fine hanno fatto i 50.000 euro già erogati? Si può sapere?
3) Chi sceglie quali mansioni vengono affidate (o non affidate) ai ragazzi? Con che criterio? Il criterio è pubblico? E chi sono i ragazzi dell’associazione che svolgono attività per il comune? Si può sapere?
4) I ragazzi hanno lavorato solo a Guastalla o anche in altri comuni? Se qualcuno ha lavorato altrove, chi? Perchè?
5) Se un ragazzo si fa male in comune, è prevista qualche forma di copertura? Per il ragazzo? Per il Comune?
6) Ci sono attività dell’associazione non patrocinate dal comune? Se sì, esse avvengono in spazi del Comune? Se sì anche a quest’ultima, l’associazione riconosce al comune un rimborso per l’uso delle sale? Si può sapere?
7) L’associazione ha più volte cambiato il proprio organo direttivo. Sono state fatte le doverose comunicazioni?
8 ) Sui bilanci forniti (previsione e definitivo) perchè non v’è il numero di protocollo?
9) È presente un bilancio di previsione per il 2012? Che data di protocollo riporta?

Queste sono alcune delle domande che avremmo fatto. Alcune. Non abbiamo potuto farle, perchè il presidente Benatti non ha permesso di parlare a nessuno che non facesse parte della commissione. E noi non ne facciamo parte. Peccato che nel consiglio comunale era stato detto il contrario.

Scusate lo sfogo

Davide Zanichelli

22 commenti

  1. Io non ero presente alla Commissione e non so neppure di cosa si è parlato.
    Mi associo comunque a ciò che ha detto Antonella, in quanto noi “ragazzi” ci siamo resi disponibili per dare un servizio alla Città e non entriamo nel merito di faccende politiche. Mi sembra anche che i servizi forniti diano maggiore valore alla Città in campo culturale: apertura Biblioteca, Palazzo Ducale, IAT……
    Sono però anche d’accordo con Davide che la trasparenza in campo economico e amministrativo ci deve essere.
    Con questo anc’io sono disponibile se avete domande.
    Francesca Zecchi

  2. Buonasera… passavo per caso e ho letto le varie opinioni.
    Premesso che è giusto sapere dove vanno a finire i soldi pubblici. Noi giovani ci aspettiamo molto di più dalla nostra classe politica, di qualsiasi idea o schieramento e soprattutto da un movimento come il vostro nel quale mi potevo riconoscere! Mi sembra di leggere dei soliti litigi “infantili” a carattere puramente politico, senza prese di coscienza e responsabilità che vengono ancor prima del diritto di parola che poteva facilmente essere esercitato passando le domande a chi poteva parlare. Non lamentatevi se poi non ci si reca alle urne!
    Scusate lo sfogo ma è quello che penso. C’è ancora troppa mancanza di responsabilità.

    • Davide Zanichelli

      Eppure per me sarebbe facile non leggere i documenti, non chiedere alle persone, non informarmi sui movimenti.

      È proprio il senso di responsabilità verso il municipio e la comunità di Guastalla, che porta a chiedermi dove e in che modo vengono usate le decine di migliaia di euro date all’associazione.

      È lo stesso senso che porta ad interessarmi del fatto che i ragazzi vengano trattati equamente tra loro. Non ci siano differenze, o non si possano presentare trattamenti “discrezionali”.

      Lì per lì, quando il Benatti ha detto che a noi, del movimento 5 stelle, non era possibile fare domande. Mi sono sentito preso in giro da qualcuno che prima ha detto che potevo fare le domande, e poi ha detto il contrario.
      In quel momento non me la sono sentita di restare legittimando il comportamento di qualcuno che m’ha preso per i fondelli.
      Mi scuso con i ragazzi, sono ufficialmente a disposizione per un confronto pubblico chiarificatore con l’associazione in qualunque momento. Il mio numero è 349 2376879.

      Le domande sono pubblicate da tempo. Mi piacerebbe avere, prima o poi le risposte che il comune non c’ha dato.

      • …E’ come dire: io amo giocare a calcio e lo faccio da professionista, prima della partita l’arbitro aveva garantito di essere imparziale e che le regole le conosciamo tutti, poi quando non ha dato quel rigore….eh, io che ho corso e faticato tutta la partita mi sono sentito preso in giro e ho lasciato il campo con tutta la mia squadra….NO!!! Bisogna correre di più e segnare il gol in più anche contro l’arbitro parziale…Questo vorrei da chi mi rappresenta.

        • P.S.: Se foste rimasti, le risposte a quest’ora le sapreste già….come ha già scritto qualcuno, ascoltate la registrazione e se avete domande sapete dove trovare i ragazzi.

          • Davide Zanichelli

            ma infatti, come ho già detto chiederò l’audio e il verbale con tutti gli allegati (se ci sono).

            L’audio l’ascolterò. E se qualche domanda è rimasta inevasa la rifarò. O anche questo non va bene?

            Silvio, nel caso in cui io fossi rimasto Lunedì sera. E avessi avuto ancora delle domande, come avrei potuto fare a farle non potendo parlare?

            Purtroppo lì è colpa mia. Lunedì on sono stato in grado di accettare il sopruso e l’ingiustizia di chi mi ha preso in giro. Sono fatto così.
            E mi dispiace che la mia intenzione di tutelare il fatto che i ragazzi vengano gestiti in maniera equa e trasparente venga travisata.

            Ora silvio dimmi. Se fossi al mio posto. Che faresti?

          • “P.S.: Se foste rimasti, le risposte a quest’ora le sapreste già….come ha già scritto qualcuno, ascoltate la registrazione e se avete domande sapete dove trovare i ragazzi.”

            Bene vogliamo allora renderle al più presto pubbliche queste risposte?
            • FACCIAMO UN INCONTRO PUBBLICO?
            • FACCIAMO UN BEL POST SU QUESTO BLOG CON DOMANDA E RISPOSTA?

            E se ti va Silvio, lo puoi fare direttamente anche tu. Saremmo ben felici darti la parola…

          • Ok, così si ragiona, apprezzo molto il fatto che ci sia qualcuno interessato agli interessi dei cittadini e di come vengono tratti giovani piuttosto che alle poltrone e alle logiche di partito, e stimo molto chi fa autocritica.

            Come ho già detto si poteva passare un foglio con le domande a chi aveva diritto di parola, anche agli stessi ragazzi che avrebbero risposto meglio di altri politicanti. Al tuo posto giocherei la partita fino in fondo, è giusto ascoltare la registrazione, chiedere anche agli stessi ragazzi le cose che mancano ed agire concretamente per risolvere eventuali inadempienze e mancanze. Fate delle proposte per migliorare il servizio alla cittadinanza senza calpestare i diritti dei ragazzi! Se fai questo Ti ringrazio di cuore. Ciao a presto e W il confronto democratico.

        • Complimenti per la metafora! Mi sembra molto azzeccata… da fuori è proprio questo che ci aspettiamo da chi si occupa di politica. Stare alle regole anche quando ci sembrano (o sono) ingiuste. Essere superiori, poi è lecito lamentarsi o denunciare ciò che non va, ma prendersi su e andare mi sembra comodo e irrispettoso… credo sia anche un po’ di moda! E attenzione, sto parlando in generale… francamente l’altra sera me ne sarei andata volentieri anche io perché mi sono sentita offesa, almeno inizialmente, poi ho fatto appello al mio senso civico. Ero lì perché mi è stato chiesto e lì sono rimasta.
          Detto ciò non giudico nessuno, perché riconosco che ognuno agisce secondo coscienza.

          • Antonella… credimi… se tu avessi vissuto tre anni di esperienze politiche come le ha vissute Davide… ricredimi… te ne saresti andata pure tu. Non ti conosco ma ci metto la mano sul fuoco.
            Se tu conoscessi Davide capiresti molto bene il suo stato d’animo.
            L’azione non è stata di certo premeditata, soprattutto se pensi che Davide si è fatto un bel po’ di km per presenziare alla commissione… Peccato che poi qualcuno facente parte della commissione ha pensato bene di rimangiarsi la parola data.

            Come ho scritto facendo riferimento a Silvio, anche tu se vuoi puoi benissimo dire la tua ed esporre i tuoi fatti. Noi stiamo solo aspettando. Il blog è a tua disposizione…

    • “C’è ancora troppa mancanza di responsabilità.”
      Ti do perfettamente ragione… Solo che hai sbagliato il contesto. O meglio girerei la frase direttamente alla nostra amministrazione…

      In ogni caso qui nessuno è contro chi lavora e mette del suo per l’associazione. Ci mancherebbe.
      Fatto sta che un Associazione che gestisce soldi comunque pubblici ha l’obbligo di essere trasparente al 120%.
      NON E’ UNA QUESTIONE DI COLORE POLITICO.
      E’ semplicemente buon senso.

      Davide forse ha sbagliato ad andarsene, ma lo capisco benissimo e avrei fatto probabilmente lo stesso. Ma credimi non è facile impegnarsi come fa lui al massimo per poi prendere continuamente porte in faccia.

      • Ognuno ha le proprie ragioni, evidentemente. Dal mio punto di vista posso solo dire che mi sarebbe piaciuto parlare davanti a tutti, avrei voluto che tutti avessero almeno ascoltato anche senza poter replicare a causa di qualche cavillo istituzionale”. Mi dispiace, forse pretendevo troppo, però io e tanti altri siamo venuti più per voi che per noi stessi.
        All’interno dell’associazione i nostri diritti e le nostre ragioni li sappiamo far valere.
        Non so se vi è giunta voce… stiamo redigendo il Bilancio Sociale per l’anno 2011,anche di questo si è parlato. Questo documento sarà presto reso pubblico, come deve essere. Saranno indicati anche in maniera estesa oltre ai dati economici tutto ciò che riguarda le attività, le persone e i vari settori dei quali ci occupiamo.
        A presto.
        Magari in un’altra sede (non in Consiglio Comunale!)

        • Ciao Antonella e grazie per le info.
          Aspettiamo il bilancio e caso mai anche una bella chiacchierata (non in consiglio) ;o).

          Comunque ribadisco anche a te che noi non abiamo niente contro l’Associazione e soprattutto contro chi presta il proprio lavoro. Anzi tutt’altro!
          Vogliamo solo trasparenza. Soprattutto in considerazione del recente passato targato “APS Cittadini”…
          Se non ne conosci i contenuti fai un cerca su questo blog ecapirai.

          Ciao

    • Fateci sapere, allora, quando avrete ascoltato la registrazione o trascrizione, cosa ne pensate e cosa vi manca da sapere. Buon fine settimana.

  3. Senza nulla togliere al vostro impegno per la valorizzazione turistica e culturale di Guastalla, che stando ai conti (leggi SOLDI PUBBLICI) fin qui è stata direi parecchio valorizzata, da cittadino Guastallese pretendo di sapere che fine fanno e come vengono utilizzati i denari che il nostro simpatico comune e/o stato periodicamente ci spilla in tasse.
    E in questa storia fin qui di trasparenza sinceramente ne ho vista davvero poca. Vogliamo chiarirla una volta per tutte? Facciamo un bel incontro pubblico, ma pubblico per davvero, dove TUTTI e sottolineo TUTTI possano chiedere ed avere soprattutto risposte chiare.

  4. Davide Zanichelli

    Con tutto il rispetto, ma dalle casse del comune sono usciti in meno di 2 anni 50.000 euro.

    Penso sia naturale interessarsi per sapere come sono stati spesi.
    Almeno io la vedo così.

    Ma se quando si convoca la commissione per sapere come sono stati spesi facendomi credere che avrei potuto fare domande e poi questo mi viene impedito, mi sorprende (in negativo) e mi delude.

    Ribadisco. Chiederò i verbali e la registrazione che m’ascolterò con calma. Le domande son sempre lì. Le risposte ancora non ci sono.

  5. Davide Zanichelli

    …dico…ieri sera mi son fatto 100 km per essere alla commissione per fare le domande per cui ho studiato da giorni, per poi cosa…?

    non poter nemmeno parlare?…quando avevano detto che avrebbero dato la possibilità a tutti?!

    …no grazie. Sanno prendere solo per i fondelli.

  6. Davide Zanichelli

    Io sinceramente sono deluso…non ho più modo di dare credibilità a ciò che mi dice Tagliati o Benatti.

    Prima dicono A poi fanno B.

    In una parola. Vergugnus.

    Chiederò la registrazione e mel’ascolterò.

    …mi dispiace solo per i ragazzi. Era quello il modo per poter chiarire pubblicamente diverse questioni che li interessava direttamente…ma c’hanno impedito di poter fare le domande….

    …c’è un motivo per cui m’hanno impedito di fare domande….c’è….

  7. Ma la commissione allora cosa l’hanno convocata a fare???
    tanto per impegnare inutilmente altro tempo prezioso dei consiglieri che già si impegnano (purtroppo spesso senza i meritati riscontri…) o per inscenare una sorta di arringa di difesa???
    é stata solo l’ennesima farsa???

    • Gentili Signori, quanto occorso ieri sera non è piaciuto a nessuno, almeno non a noi ragazzi che facciamo parte dell’associazione. Anzi devo dire che ha dato fastidio a molti di noi il fatto che non si sia riuscita a chiarire la questione una volta per tutte. Molti di noi avevano preso a cuore la situazione, alcuni hanno fatto km per venire, altri hanno dedicato il proprio tempo prima e durante la riunione. Non vogliamo entrare nel merito di faccende politiche, perché credetemi noi (almeno per quanto riguarda il nostro operato nell’associazione) ne siamo totalmente fuori, ovvero non siamo legati ad alcuno schieraemento politico, ma dedichiamo il nostro tempo per la valorizzazione turistica e culturale di Guastalla e dei suoi cittadinie. In questo senso siamo aperti a qualsiasi tipo di chiarimento e confronto, purché costruttivo. A nome di tutti vi sarei grata se voleste veramente ascoltare quanto emerso dall’audizione! In questo modo non saremo venuti per niente e il nostro impegno non sarà vano. Se poi vorrete parlare direttamente con noi sapete dove trovarci!
      Cordiali saluti
      Antonella Gri

      • Davide Zanichelli

        Mi fa piacere leggere queste parole.

        Peccato che Benatti, il presidente della commissione non era dello stesso avviso.

        Ero pieno di domande da fare per capire VERAMENTE le cose (alcune delle domande sono proprio qua sopra)
        ma non m’è stata data la possibilità di parlare. Ero venuto apposta anche io. Ma a differenza, a me è stata tappata la bocca. E, francamente appellarsi al regolamento è strumentale (a cosa?).

        Allora che scambio può esserci se non posso fare le domande?
        Probabilmente uscire è stato irrispettoso e avventato. Ma francamente vedere da questa maggioranza l’ennesimo non l’ho sopportato.

        Le domande, in ogni caso sono presenti nell’interrogazione presentata 2 mesi fa. Alla quale il comune non ha risposto. Le domande sarebbero cominciate proprio da lì.

        Le domande che non ho potuto fare, perchè non potevo parlare.

        Grazie in ogni caso della disponibilità.

        ps. L’intento, chiarisco, non è chiudere l’associazione.
        Ma che il comune operi con trasparenza nella gestione del denaro pubblico. E che i ragazzi vengano tutelati dal punto di vista lavorativo (dato che le possibilità esistono).
        Stando così le cose, un consigliere comunale si dovrebbe disinteressare della questione?
        Io penso di no.

        • Ciao Antonella, ti ringrazio anche io per il tuo intervento e per la tua disponibilità, Davide ti ha già ampiamente risposto e (spero) tranquillizzato sul fatto che il problema non é l’associazione in sé e nemmeno chi ci opera!

          Si chiede semplicemente di appurare che i soldi che TUTTI noi cittadini guastallesi sborsiamo vengon DILIGENTEMENTE GESTITI E IMPIEGATI, e che alle persone che operano per questa società vengano ASSICURATI trattamenti e diritti di legge.

          …sarai d’accordo con me che sia normale e giusto, oltre che un nostro diritto, chiedere tutto ciò.

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.