Home / Eventi / Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia

Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia

Paolo Michelotto:  abbiamo finalmente finito la correzione del testo e siamo giunti alla sua versione finale, che riporto qui sotto in fondo al post. E’ stato un lungo e appassionante percorso durato da giugno 2011 fino a venerdì 27 gennaio 2012, fatto di incontri dal vivo e di riunioni su skype e sulla piattaforma voxli. E’ stato faticoso, ma costruttivo e questo testo finale rappresenta il meglio di quanto è condiviso da una ventina di persone appassionate di democrazia diretta, alcune che si battono da parecchi anni e con l’aiuto anche di un amministratore di una città svizzera. Poteva essere fatto meglio? Come tutte le cose umane sicuramente SI. Ma in 6 mesi e con le energie disponibili questo è il massimo potevamo fare. Io sono particolarmente soddisfatto, mai in giugno 2011 mi sarei aspettato un risultato così sofisticato e soppesato in ogni sua parola. Sicuramente sono presenti gli strumenti migliori nel mondo nel campo della democrazia diretta e forse qualcosa di più.

Alcuni punti fondamentali:

– quorum zero

– petizione con obbligo di risposta entro 3 mesi

– iniziativa di legge popolare con obbligo di trattazione in parlamento in tempi brevi

– iniziativa popolare con voto popolare (come in Svizzera, passa in parlamento, ma poi viene votata dai cittadini)

– referendum propositivo

– referendum confermativo

– nessun limite di materie referendabili (tutto ciò che può essere discusso dai rappresentanti, può essere messo a referendum)

– cittadini autenticatori

– utilizzo di firme elettroniche

– indennità dei parlamentari stabilita dai cittadini al momento del voto

– revoca

– introduzione strumenti democrazia diretta a livello locale

– possibilità da parte dei cittadini di modificare la costituzione (come in Svizzera)

– referendum obbligatori in alcune tipologie di leggi in cui i rappresentanti hanno un conflitto di interessi (es. finanziamento partiti, leggi elettorali) e sui trattati internazionali

Questo il testo in formato pdf:

testo finale iniziativa quorum zero e più democrazia pdf

Ora comincia la parte organizzativa che si annuncia tutt’altro che una passeggiata. Il prossimo incontro da stabilire su doodle qui:

http://www.doodle.com/fwkswngtcyzp2cb5#table

decideremo all’inizio dell’incontro i temi all’ordine del giorno. La volta scorsa era emersa la necessità di:

– creare nuovo blog per l’iniziativa

– creare comitato

– trovare 10 cittadini disposti ad andare a Roma

Questa la sezione del forum in cui cominciamo a discutere di organizzazione:

http://quorum.forumattivo.it/f14-fase-5-organizzazione-deposito-testo-raccolta-firme

Questa la sezione del forum dove puoi scrivere la disponibilità ad aiutare nella tua città (già in 31 città ci sono gruppi o singoli che si sono offerti):

http://quorum.forumattivo.it/f3-io-mi-impegnero-in-questa-citta

Qui il testo integrale della iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia

 

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.