Home / Politica / E adesso l’Iraq fa da sé… o quasi?

E adesso l’Iraq fa da sé… o quasi?

Obama l’aveva promesso: “Lasceremo l’Iraq entro il 2011“.

Detto… Fatto! Il 18 dicembre gli ultimi soldati americani hanno attraversato il confine con il Kuwait.

Quindi ora siamo a posto… o quasi…

Bollettino di guerra:
USA= 4.500 morti e un trilione di dollari (mille miliardi di euro)
IRAQ= 100.000 vittime civili
Resta un Paese un pò più sicuro (gli attentati sono calati) ma politicamente instabile.

E adesso l’Iraq fa da sé… o quasi! Infatti è ancora sotto il controllo USA.

Perchè? Ma non se ne sono andati il 18 dicembre?

Si, ma gli USA hanno nel paese la più grande ambasciata: 16 mila persone!!! Grande come Guastalla!!!

Ogni promessa è debito… o da dubitare?

Qua potete trovare maggiori informazioni su una guerra nata da un dossier su armi di distruzioni di massa (inesistenti), scatenata da uno stato (gli USA) in possesso, invece, di armi di distruzione di massa, che, nel corso della sua storia, oltre a possedere, ha anche utilizzato più volte.

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.