Home / Cultura / Il Consigliere Favia tra “i morti viventi”

Il Consigliere Favia tra “i morti viventi”

Giovanni Favia: Dopo gli oltre seicento commenti ricevuti attraverso un post di Facebook, ho deciso di accettare l’invito della trasmissione Inonda di La7.
La TV è un’arma a doppio taglio, i tempi sono stretti e le logiche sono quelle dell’audience. Può generare entusiasmo ed aiutarci ad arrivare a quella fascia di popolazione che non usa la rete ma può anche omologarci o peggio far sfigurare tutto il MoVimento.
Ho cercato di rimanere il più concentrato possibile, di vincere l’emozione e il mal di testa…
Spero di esser riuscito nell’intento: far capire a chi era oltre lo schermo che in Italia sta crescendo un nuovo soggetto politico, fatto dai cittadini per i cittadini, persone capaci di distinguersi dai politicanti e portatori di nuove idee e contenuti. A trasmissione conclusa, non ho ben chiaro se sia stato all’altezza o meno.
Però stanotte mi è arrivato un messaggio via Fb: “Ero dubbioso sul MoVimento, ma dopo averti sentito in TV ti comunico che avrete un cittadino in più tra le vostre fila
Questo messaggio, e non è stato il solo, mi ha riempito il cuore.
Stay tuned
Giovanni Favia – Emilia Romagna a 5 Stelle

Ecco il link del video con il mio intervento a La7 all’interno del quale è possibile lasciare un commento o condividere http://www.youtube.com/watch?v=qbLtafvqR3A
P.S. Iscrivendoti al canale youtube rimarrai sempre aggiornato sulle nostre attività d’aula aiutandoci a fare rete, dal prossimo mese infatti pubblicheremo la sintesi dei nostri interventi per ciascun consiglio regionale.

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.