Home / Economia / Ecco perchè la sinistra sopravvive solo nelle riserve indiane

Ecco perchè la sinistra sopravvive solo nelle riserve indiane

Ogni tanto le urne danno esiti clamorosi. Alle ultime elezioni politiche gli eredi in ordine sparso di quello che è stato il maggior partito comunista d’Europa sono stati spazzati via, ridotti a “sinistra extraparlamentare”. I motivi sono tantissimi. Uno, probabilmente, è che non stavano ad ascoltare la propria base ed erano incapaci di dare risposte concrete.
Noi qui in Regione ne abbiamo avuto un altro esempio lampante, sulla questione Ferrari-Maserati.
Per fortuna scripta manent… Bisogna però riportare correttamente i ai dipendenti di Maranello e Modena come sono andate le cose. La risoluzione della Maggioranza votata settimana scorsa in Aula è priva di ogni contenuto. Ma a loro, FdS, SeL e Pd, interessa mettere la bandierina, non certo risolvere i problemi!

Ma cos’è successo? Basta seguire la cronologia dei fatti:
4 novembre 2011 – Andrea Defranceschi incontra i dipendenti Ferrari in ufficio e realizza, pubblicandolo subito, un video youtu.be/7D1Va7L_ETk
8 novembre 2011 – Andrea Defranceschi porta al question-time, in Aula, le preoccupazioni per le sorti dei dipendenti Ferrari e Maserati e pubblica un nuovo video youtu.be/i9HOUB8ai1g nel quale si nota che lo stesso Capogruppo del Movimento 5 Stelle invita ad un incontro informale con gli operai l’Assessore Gian Carlo Muzzarelli. Gian Guido Naldi di SEL e altri politici vengono a rimorchio, avendo ignorato la questione fino all’intervento in aula di Defranceschi. Al termine dell’incontro Naldi & Co. Chiedevano di firmare una risoluzione congiunta.
25 novembre 2011 – Andrea Defranceschi spedisce a TUTTI i colleghi una proposta di risoluzione da firmare assieme, chiedendo il massimo appoggio fra tutte le forze politiche. Viene ignorato da tutti: rispondono un paio di colleghi del PdL.
30 novembre 2011 – la Maggioranza, prima firmataria Palma Costi, protocolla una risoluzione-fotocopia nella quale la parte finale è annacquata e assolutamente inutile ma la parte documentale è copiata da quella del M5S.
6 Dicembre 2011 – in Aula la maggioranza vota la propria risoluzione, bocciando quella del Movimento 5 Stelle.

Stando così le cose non stupisce che questa pseudo-sinistra sia scomparsa dal Parlamento e sopravviva solo quando sfrutta la legge elettorale per proteggersi dentro le riserve indiane delle coalizioni. Sono privi di contatti con la realtà, di idee e di correttezza istituzionale. Copiare non li porterà lontano, ma d’altronde sono già morti e non lo sanno.

Giovanni Favia e Andrea Defranceschi www.emiliaromagna5stelle.it

Consiglieri a 5 stelle regione Emilia Romagna

3 commenti

  1. …..son stato elettore della “sinistra” per 20 anni….se ho smesso di votarli ,e di votare , e’perche’ ho visto , anche da dipendente pubblico, la loro incapacita’di rapportarsi con la realta’, la loro arroganza, le loro parole vuote tipo : “equita’sociale”,dipendenti che percevivano dieci volte di piu’ di altri.., ci puo’stare la professionalita’, il merito, le capacita’, le responsabilita’ per alcune funzioni e mansioni, ma dieci volte lo stipendio di un altro dipendente e’un insulto alla Ragione, equita’sociale un paio di palle ….diro’un parere che fara’ incazzare molti….io lunedi’prossimo sciopero contro la manovra monti non lo faro’….non perche’la condivido, ma perche’ chi indice lo sciopero e chi lo appoggia, ha sputtanato soldi e si e’ dimostrato per alcuni versi peggiore di quello che a puttane ci andava con, forse, i soldi suoi.E ora la sinistra chiede a noi dipendenti di scioperare di essere indignati….cari signori della sinistra a me i 70 euro che perdo per fare sciopero mi servono per arrivare alla fine del mese….foste stati piu’oculati nelle spese pubbliche e corretti in passato..forsse a questo punto l’Italia non ci sarebbe arrivata.

    • Vero! Spudoratamente, tremendamente, attualmente vero!!!
      Condivido pienamente il tuo pensiero Hariel…

    • Amen…..
      Sottoscrivo in pieno le tue parole!

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.