Home / Ambiente / A Guastalla PD e PDL dicono NO alla differenziata nei luoghi pubblici.

A Guastalla PD e PDL dicono NO alla differenziata nei luoghi pubblici.

Praticamente un anno fa (era Novembre 2010) presentammo una proposta per far sì che gli esercizi pubblici si adeguassero alla raccolta differenziata. Per fare in modo, ad esempio, che se vendono una bottiglia di birra, abbiano anche il cestino per il vetro per fare in modo che l’avventore possa differenziare il rifiuto.

La mozione è stata discussa  in Consiglio, e approvata all‘unanimità. Dando poi mandato alla commissione di competenza per gli Affari Istituzionali di discuterne la fattibilità, i termini, e le modalità.

Sappiamo che era una sfida, ma molti altri comuni lo fanno, come ad esempio Reggio Emilia…

Comunque, il 3 Ottobre 2011 (10 Mesi dopo!!!), c’è stata la commissione affari istituzionali (componenti), in cui i presenti (Benatti, Gaioni, Masini, Tagliati del PDL e Verona del PD) hanno bocciato la proposta all’unanimità.
PD e PDL, destra e sinistra, hanno bocciato la differenziata in luoghi pubblici.

Dal verbale della seduta di commissione (in grassetto poi i nostri commenti punto per punto):

“PUNTO 2) La mozione é stata presentata dal Consigliere Zanichelli in data 26/11/2010 (prot.0024809), e in data 16/12/2010 i capigruppo consiliari hanno impegnato l’Amministrazione Comunale a discutere l’argomento nella Commissione consiliare.
Si fa notare anzitutto che l’argomento rifiuti non puó essere materia del Regolamento riguardante l’esercizio delle attività di somministrazione ma eventualmente di quello che disciplina la raccolta dei rifiuti;
<<
eppure molti comuni hanno usato lo strumento del regolamento per fare la stessa cosa. L’utilizzo del regolamento è stato suggerito proprio da tecnici comunali durante il Consiglio Comunale che ha approvato il testo>>
inoltre i componenti ritengono che l’obbligo di avere spazi e contenitori atti a consentire la raccolta differenziata dei rifiuti anche da parte di clienli e avventori all’interno dell’area adibita alla somministrazione crei una serie di problemaliche:
<<
un sacco di cose comportano problematiche, compreso il rispetto delle regole, ma se queste sono d’interesse collettivo si possono anche fare!!!!>> 

1) quali contenitori ulilizzare affinché non siano in conlrasto con ll decoro ambientale;
<<si può scegliere fra un’infinità di contenitori più che decorosi. Quale decoro migliore ha poi la civiltà. I raccoglitori indifferenziati, piuttosto, sono indecorosi!!!!!!>>
2) molti pubblici esercizi potrebbero non avere spazio sufficienle per un’adeguata collocazione;
<<se hanno un cestino indifferenziato, possono averne 2 o 3 più piccoli per la differenziata posizionati in diversi punti. O non hanno spazio?!?!?!?!>>
3) il gestore non puó essere considerato responsabile della corretta suddivisione del rifiuti fatta da altre persone;
<<nessuno ha mai detto che dev’essere responsabile!!!!!!>>
4) notevoli perplessilá dal punto di vista igienico-sanitario, a maggior ragione se si tratta di ristoranti;
<<lo studio dei termini del regolamento doveva approfondire questi aspetti!!!!!>>
5) perplessitá pure sulla effettiva utilitá di tale raccolta, visto che l’esercente effettua giá la raccolta differenziata.
<<PERPLESSITÀ SULL’UTILITÀ!?!?!?!?
andatelo a dire ai bar in cui ci sono i bidoni dell’indifferenziata che mischiano bicchieri di plastica a bottiglie di vetro a lattine se poi l’esercente differenzia il tutto!!!!>> 

Sulla mozione é stato anche richiesto il parere delle associazioni degli esercenti pubblici maggiormente rappresentative.
Le argomenlazioni sopra esposte sono ribadite nel parere negativo inviato da Confesercenli in data 28/09/2011 (prot. 0020451); tale parere viene letto integralmente dal segretario della Commissione.  Anche Confcommercio ha espresso verbalmente all’Assessorato e agli uffici competenti il proprio parere negativo.
Tali considerazioni sono condivise all’unanimitá anche dai componenti della Commissione e pertanto la mozione viene respinta. Ne sará quindi data apposila notizia al Consigliere Zanichelli.”
<<
dovete dare notizia a Guastalla…..non state amministrando Zanichelli….amministrate i Guastallesi, sveglia!!!!>> 

n.b. in quella commissione s’è anche discusso delle riprese del consiglio. O meglio, della censura del consiglio. Avremo modo di parlare anche di ciò.

Fatevi due risate con questo video. Non si sa mai che qualche leghista impari…..l’educazione…civica!

2 commenti

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.