Home / Le 5 Stelle / Parlamento Pulito: tutti a Roma il 10.09.2011

Parlamento Pulito: tutti a Roma il 10.09.2011

Per evitare la catastrofe economica e ripartire, è necessario fare tre cose: cambiare la legge elettorale, un governo di salute pubblica per il tempo necessario a far passare la tempesta e il ritorno alle urne.

Una nuova legge elettorale è già disponibile, lo è da quattro anni, è “Parlamento Pulitola proposta di iniziativa popolare che prevede l’elezione diretta dei candidati, un massimo di due mandati, nessun condannato definitivo eleggibile. Va discussa al più presto al Senato e poi alla Camera. Nessun partito si è premurato di metterla all’ordine del giorno, Schifani è scomparso, Napolitano dorme. In questi giorni abbiamo assistito all’ennesima buffonata ad uso del popolo bue.

L’11 luglio alcuni parlamentari di Pd, Idv e Sel hanno depositato in Cassazione la proposta di referendum abrogativo della attuale legge elettorale. Ora lanceranno banchetti estivi per raccogliere entro fine settembre almeno 500.000 firme. Sarà un trionfo carnevalesco di un’opposizione i cui membri sono stati tutti “nominati” (senza che nessuno muovesse un dito) nelle ultime due tornate elettorali: nel 2006 e nel 2008. Realpolitik per i gonzi per il mantenimento delle poltrone.

Le firme per una nuova Italia sono già state raccolte, sono 350.000, giacciono da quasi un lustro, per unica responsabilità dei partiti, nelle cantine del Senato. Dovrebbero essere discusse ora. Non dopo le vacanze. Per la maggioranza degli italiani le vacanze sono ormai un miraggio, mentre i parlamentari fanno un mese di villeggiatura e chiudono il Parlamento fino a settembre. Intanto il Paese va a fuoco nelle borse di tutto il mondo. Ma non si vergognano?

Qualcosa va fatto, lo dobbiamo a noi stessi. Al rientro dei parlamentari in bermuda, sabato 10 settembre 2011 sarò davanti al Parlamento per chiedere che sia immediatamente discussa la legge Parlamento Pulito in una sessione pubblica che come primo firmatario ho il dovere e l’obbligo di illustrare. Rimarrò di fronte a Montecitorio tutto il tempo che sarà necessario.

Mi aspetto che mi raggiungano i 350.000 italiani che hanno firmato l’otto settembre del 2007 per restituire la democrazia a questo Paese.
La Seconda Repubblica è morta e gli italiani non vogliono perire legati al suo cadavere. Datemi un segnale di partecipazione, belìn. Non lasciatemi manganellare in solitudine.

Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Beppe Grillo

 

 

Per gli spostamenti:
– Partenza da Reggio Emilia (sia Pullman che Treno)
– Partenza da Modena (Pullman)
Per i Pullman sono 30 euro a testa, in treno un po’ di più.

Ci vediamo a Roma!

14 commenti

  1. Ciao ragazzi,
    sono Stefano, uno dei due portavoce del Movimento 5 Stelle per Viadana.
    Anche noi ci stiamo organizzando per andare a Roma, voi pensate di andare con i pullman di Reggio o in modo autonomo.Perchè se volete possiamo organizzarci insieme con la mia macchina (7 posti larghi) e andare insieme. Se siamo almeno in sette i costi sono più o meno uguali ma con il vantaggio che siamo liberi da orari o appuntamenti.
    Eventualmente potremmo unirci anche noi ai pullman di reggio?
    Grazie per l’info.

    • Ciao, alcuni di noi vanno in pullman con i ragazzi di Reggio, altri in treno.
      Potete aggregarvi anche voi cliccando sul link in fondo all’articolo.
      Ciao! Ci vediamo a Roma!!!!! :-)

    • Davide Zanichelli

      Anche io vado in pullman :) ho già prenotato :)

  2. Sostizzo Renzo

    Ci sarò a Roma il 10 settembre…sono firmatario della petizione del 2007 …ciao a tutti

  3. Organizziamo dei pulman allora, con il contributo della lista civica.

    • Ciao Monica!
      Il MoVimento 5 Stelle ha rinunciato ai cosidetti “rimborsi elettorali” e tutte le attività delle liste civiche vengono autofinanziate dagli attivisti e dalle donazioni.
      Quindi anche la partecipazione a Roma sarà autofinanziata dai partecipanti.
      Sicuramente verrà organizzata una partenza comune a Reggio Emilia pertanto vi terreno informati tramite il blog.

      • Maggiori info per le partenze sia in pullman che in treno da Reggio Emilia su:
        http://www.reggio5stelle.it/2011/08/06/10-settembre-tutti-a-montecitorio-per-parlamento-pulito/

      • Ciao, quando ho detto “con il contributo della lista civica” intendevo a livello organizzativo, credo sia ovvio che ognuno paghi per il suo viaggio. Comunque anche io ho finanziato la lista, comprando le bandiere per i referendum.

        • Davide Zanichelli

          Probabilmente c’è stato un misunderstanding.
          Ora integro l’articolo inserendo maggiori riferimenti sui contatti organizzativi per gli spostamenti.

          L’Elisa punutualizzava riguardo ad altri eventi analoghi in cui partiti organizzano pullman già pagati…e magari danno anche qualche panino (grazie alle mani che mettono le nostre tasche)

          Ora comunque adeguo l’articolo :)

        • Puntualizzo solo una cosa Monica… le bandiere per i referendum hanno finanziato i comitati promotori non la lista civica.
          Ci vediamo tutti a ROMA!!!!

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.