Home / Ambiente / In Norvegia la spazzatura si vende!

In Norvegia la spazzatura si vende!

No, non è un film! E’ la Norvegia dove la spazzatura si vende. Praticamente con una settimana di spazzatura ti paghi una cena fuori.

Il video che potete vedere sta suscitando un certo clamore sul web. Il filmato amatoriale è stato girato da due italiani in Norvegia e mostra un macchinario che raccoglie le bottiglie usate e carica sul chip di una tessera del credito da spendere per la spesa di tutti i giorni in un supermercato. Sia gli autori sia molti commentatori sono sorpresi dal fatto che “in Norvegia qualcuno compri la spazzatura“.

In realtà questo video non è allarmante soltanto perché rende evidente la distanza siderale fra la mentalità con la quale i norvegesi gestiscono il ciclo dei rifiuti e quella di noi italiani. L’elemento che più sconcerta è proprio la “sorpresa”, il fatto che un semplicissimo sistema automatico di raccolta dei resi di vetro e plastica sembri una sorta di miracolo agli occhi degli italiani in visita nel paese nordico e a quelli di buona parte degli oltre 15 mila che hanno visualizzato il video su Youtube.

Il sistema che prevede un pagamento maggiorato con successivo rimborso per i vuoti a rendere non solo è diffuso in tutta Europa da anni (provate ad andare ad un concerto rock in Germania e a contare i bicchieri gettati a terra, semplicemente non ci sono), ma apparteneva anche alla nostra cultura fino a qualche decennio fa prima che si affermasse l’idea la spazzatura non ci riguarda, noi la dobbiamo soltanto buttare via, poi qualcuno “ci penserà”. Quando inizieremo a smettere di sorprenderci per queste “testimonianze” forse potremo iniziare a “pretendere” un sistema di recupero dei vuoti delle bottiglie (e non solo) finalmente obbligatorio.

www.ecoblog.it

Precisiamo, a dover di cronaca, che in Italia la sperimentazione è avvenuta 3 anni fa… come sarà proseguita???

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=F-Miw9pW8Gs#at=60

4 commenti

  1. andrea pescara

    Il problema,non è solo come raccogliere o dividere la spazzatura,ma è il non produrla che ci rende liberi da questa scelta.Oggi come ieri è possibile non produrre spazzatura in grandi quantita ed è proprio cominciando da casa nostra che si può fare,evitando bottiglie, imballaggi multipli ecc.recuperando l’abitudine delle spine (presenti ormai in molti supermercati)dei prodotti sciolti. Gli imballaggi lasciamoli a chi li produce.

  2. Siete arrivati tardi!!! Anche in Svezia lo fanno… :-)
    http://www.youtube.com/watch?v=lgO2wkatwVE

    • Grande!!!!!!!!!!!!!!!!!… e già nel 2008!!!
      Bene… ricordiamolo per rendere il tutto proficuo anche in Italia… io non ne ero a conoscenza…

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.