Home / Cultura / Qualcuno mi dica se tutto questo è normale…

Qualcuno mi dica se tutto questo è normale…

Mi soffermo a leggere le notizie di questi giorni e penso… Mi viene subito in mente una frase di una canzone di Fabri Fibra “Qualcuno mi dica se tutto questo è normale…”.

E’ normale secondo voi che un ragazzo di 32 anni anti-islamico pensi di andare su un isolotto di ritrovo di ragazzi adolescenti spacciandosi per poliziotto ed aprire il fuoco su di loro considerandolo un “atto atroce ma necessario”?

E’ normale fare esplodere ordigni nelle città tra le persone?

E’ normale manifestare per ricordare l’abuso di potere del G8 di dieci anni fa a Genova quando continua l’abuso in tutta Italia e ci sono ancora tante persone indifferenti?

E’ normale che i politici contrastino la giustizia dei magistrati e l’informazione dei giornalisti?

E’ normale sentire ogni settimana notizie di stupri di gruppo, pedofilia e tentato suicidio di una ragazzina per evitare un matrimonio combinato?

E’ normale fare dei ministeri al nord, continuare a parlare dei privilegi della casta e non risolvere la crisi in Italia? L’Italia è formata da persone, da famiglie che non riescono ad arrivare a fine mese mentre la Polverini vola in elicottero, a spese di noi cittadini, per la sagra del peperoncino a Rieti ed avere il coraggio di dire “Se serve lo uso ancora”?

E’ normale avere ancora barriere architettoniche, prima di tutto mentali, in un paese che si considera civile?

E’ normale leggere che è in aumento il numero di giovani alcolizzati, drogati i cui valori più importanti sono la bellezza, il sesso, i soldi?

E’ normale che in questo Paese, il nostro Paese, sia governato da un Presidente del Consiglio che pensa alle ragazze, ai festini, al sesso, alle leggi ad personam e non ai Cittadini?

E’ normale nel 2011 morire ancora di fame e di sete nel mondo?

E’ normale ascoltare discorsi sulla furbizia che è meglio dell’onestà e che per ottenere successo non servono sacrifici ma conoscenze?

Io penso che ci siano ancora troppe persone indifferenti che seguono questo “spettacolo” passivamente. Penso che pensare e basta non serva a niente. Penso che l’esempio sia più importante di tante lamentele. Penso che un mondo migliore sia possibile!

Elisa Pizzi

4 commenti

  1. “Penso che pensare e basta non serva a niente. Penso che l’esempio sia più importante di tante lamentele. Penso che un mondo migliore sia possibile!”
    grande Elisa!!!! 😀

  2. Lorenzo Artioli

    … evidentemente NON E’ NORMALE tutto questo,
    ma è altrettanto evidente che la maggioranza della gente vede questo stato delle cose, magari si indigna, ma NON AGISCE per cambiarlo.

    Finchè aspettiamo di venire travolti da una delle tragedie elencate sopra prima di FARE SENTIRE LA NOSTRA VOCE siamo complici di chi le commette e come tali contribuiamo al disfacimento della nostra civiltà.

  3. elisa persichella

    In effetti di normale nn c’è assolutamente niente….stiamo sprofondando in un abisso dove se nn si farà presto qualcosa nn riusciremo più a tirarci fuori.

    • Vero!!!Bisogna reagire a partire da subito… ed l’unione tra le persone che fa la vera forza!!!!!

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.