Home / Politica / Politica Locale / La gastronomia della provincia? Il magna magna!

La gastronomia della provincia? Il magna magna!

Premesse:
Da anni, PDL, UDC, PD, IDV hanno nel loro programma l’eliminazione delle province.

Abolizione delle province. Trova corrispondenza nel programma elettorale di Forza Italia del 1994, 2001 e del Popolo delle Libertà del 2008, limitatamente alle province al cui interno vi sono “città metropolitane”; ma anche nel programma del Partito Democratico sempre per le elezioni del 2008” [wikipedia]

L’abolizione non è semplicemente una velleità partitica, ma, sopratutto, sono presenti comitati per l’abolizione: http://www.aboliamoleprovince.it/

Perchè eliminarle?
-> Enti onerosi: Tra costi diretti per il mantenimento degli organi e dei dipendenti (gruppi politici e privilegi connessi, auto blu, dirigenti), e costi indiretti, per l’ulteriore passaggio burocratico che molto spesso si frappone tra i vari enti locali, con connesse perdite di tempo e denaro, nell’era in cui l’informazione potrebbe viaggiare alla velocità della luce.

I costi diretti, solo per le persone elette (presidenti, giunta, consiglieri provinciali) è di 50 milioni di euro l’anno, ai quali si sommano auto blu e spese di rappresentanza varie. Che sparirebbero dall’oggi al domani
I costi indiretti sono difficili da calcolare, ma è chiaro che accorpando enti analoghi alla regione o ai comuni/unione dei comuni si otterrebbero ulteriori economie di scala.
L’assessore di Guastalla al Bilancio (Manfredotti) è consigliere comunale, assessore comunale e consigliere provinciale. E percepisce indennità per tutte queste tre cariche. Siamo curiosi di sapere cosa ne pensa dell’abolizione delle province.

Fatti di oggi:

La proposta dell’ Italia dei valori viene calendarizzata all’ordine del giorno della Camera il 6 Luglio 2011. Essa ha ricevuto voti favorevoli 83 (idv e 3 polo), contrari 224 (pdl lega), astenuti 240 (PD e altri).

Perchè è andata così?
Io mi chiedo, perchè se oltre il 50% del parlamento è per l’abolizione delle province non lo fanno? Perchè s’attaccano a meri cavilli formali quando le proposte di legge vengono realizzate e formalizzate da staff d’avvocati che circondano i gruppi parlamentari?

Seppur perfettibile, la proposta dell’ Italia dei Valori era concreta. E se era perfettibile poteva essere emendata. Emendata proprio con quelle proposte che PDL e PD devono avere in cantiere. Perchè altrimenti avere nel programma l’abolizione senza sapere “come”. Sarebbe DA IRRESPONSABILI.

No….c’è dell’altro sotto. Ormai ci sono forze politiche troppo incancrenite nelle seggiole di potere, e chi sta a Roma non vuole scontentare chi siede nelle sedi provinciali, e contribuisce al supporto politico del territorio dei partiti ormai MORTI, ed il voto di oggi ha confermato la sostanziale uguaglianza tra PD e PDL. Entrambi a Roma arroccati sulle poltrone e scollati dalla gente che governano.

Nessuno tra il PD e il PDL ha il reale interesse a tagliare i viveri alle caste provinciali, con i loro supporter pagati dalle tasse degli italiani. E non hanno nemmeno interesse a levargli le deleghe esecutive che hanno nelle sedi.

Insomma, hanno le terga inflaccidite sulle poltrone.

E noi le paghiamo. E ci vengono a raccontare che “levare le province non è così semplice“.

Certo, però per loro è semplice invece votare condoni edilizi o fiscali, o indulti. Ma per cosa li paghiamo a fare?! Se non sanno fare il loro mestiere che se ne vadano da lì!!
Ma l’Italia si sta svegliando….poco a poco….e tutto grazie alla rete. Come è avvenuto e sta avvenendo in mezzo mondo.

Un commento

  1. Il cambiamento è già iniziato… la gente non ci sta più a farsi fregare dalle parole parole parole e basta… anzi si “rimangiano” anche quelle!
    E’ veramente penoso vedere i rapresentanti dei cittadini pensare solo al proprio tornaconto personale lasciando andare al “tracollo” famiglie intere!!!
    E quando sento dire dallo Stato, Regioni, (Province), Comuni… “I soldi non ci sono” mi arrabbio ancora di più perchè sono anche falsi… dovrebbero invece dire: “I SOLDI CI SONO MA SOLO PER I NOSTRI COMODI. PUNTO E BASTA!”

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.