Home / Ambiente / Concerto di Ligabue: Reggio 5 Stelle chiede se il Comune di Reggio ha pensato ai rifiuti

Concerto di Ligabue: Reggio 5 Stelle chiede se il Comune di Reggio ha pensato ai rifiuti

Reggio a 5 Stelle ha presentato un’interpellanza chiedendo se il Comune di Reggio ha previsto la raccolta differenziata spinta e riduzione rifiuti per il concerto “Campovolo 2.0″ di Luciano Ligabue. Dai 120.000 spettatori verrà prodotta una quantità di rifiuti pari a quella delle famiglie di Reggio Emilia città in un giorno che se non differenziati finiranno bruciati in inceneritori o in discarica. Ci sono esempio scuola nati a Reggio come quello di “Woodstock 5 Stelle” d Cesena (120.000 spettatori 91% riciclato e compostato oltre a tecniche di riduzione rifiuti) e dei “Mondiali Antirazzisti” (30.000 spettatori 73% riciclato, organizzato dalla reggiana Paea). Il Comune ha predisposto azioni insieme allo staff di Liga vista la sua sensibilità tematiche ambientali ?

Interpellanza in Comune: Lo svolgimento di grandi eventi e concerti porta alla produzione di grandi quantità di rifiuti e se non si attuano strategie preventive di riduzione alla fonte e differenziazione degli stessi viene generata una grande quantità di materiali post consumo che vanno inevitabilmente ad alimentare inceneritori e discariche, cioè le ultime due opzioni che l’Unione Europea suggerisce nelle strategie gestioni rifiuti.

-Sia a livello internazionale (convention presidenziali Obama nel 2008) che a livello nazionale in occasione di grandi eventi è stato provato che è possibile organizzare una raccolta differenziata spinta tendendente a rifiuti zero in occasioni di grandi eventi come concerti e convention.

-Due esempi che sono stato oggetto di studio anche del corso organizzato dall’Università di Modena e Reggio in collaborazione con il progetto dell’Unione Europea Rels sono a noi vicini e riguardano il progetto di raccolta differenziata per i Mondiali Antirazzisti Uisp del luglio 2010 a Casalecchio di Reno (Bo) e l’evento musicale ‘Woodstock a 5 stelle’ organizzato a Cesena (Fc) nel settembre 2010.

-Grazie all’associazione PAEA che ha sede proprio in provincia di Reggio Emilia e con la quale il Comune di Reggio collabora ed ha collaborato in passato, è stata organizzata una efficiente raccolta differenziata spinta durante i Mondiali Antirazzisti di Casalecchio di Reno (Bo) in collaborazione con il locale comune ed Hera Spa dove a fronte della partecipazione di 30.000 persone è stato inviato a riciclo e compostaggio il 73% dei materiali.

-Su idea scaturita proprio a Reggio Emilia, l’evento “Woodstock 5 Stelle” organizzato da Beppe Grillo a Cesena con patrocinio del Comune di Cesena nel 2010 è stato impostato con politiche “Rifiuti Zero” prevedendo sia la riduzione dei rifiuti a monte (abolizione vendita bottiglie plastica nell’area concerti, cisterne acqua pubblica potabile, vendita di bibite alla spina con bicchieri biodegradabili, piatti e bicchieri biodegradabili nella zona ristoranti, inviti a portare borracce e stoviglie multiuso da casa, divieto distribuzione volantini pubblicitari nell’area concerto-parcheggi nel raggio di 3 km) che organizzando una racconta differenziata spinta in collaborazione con Romagna Compost Spa (organico), Hera Spa (indifferenziato), Centro Riciclo Vedelago srl ( materiali riciclabili e recuperabili) che prevedeva: 30 punti di riciclo e raccolta in tutte le zone del concerto e dell’area eventi, raccolta differenziata domiciliare “tenda a tenda” nell’area campeggio con distribuzione di sacchetti colorati a seconda delle diverse tipologie, 50 volontari.

-L’evento Woodstock 5 Stelle-Rifiuti Zero, a fronte di oltre 120.000 spettatori ha fatto registrare i seguenti risultati. Riduzione rifiuti: la plastica ha rappresentanto solo il 3,77% dei rifiuti prodotti in totale contro una percentuale che nei Mondiali Antirazzisti dove non erano state attuate politiche in tal senso era del 10,7%. Su un totale di rifiuti prodotto in due giorni di 56,4 tonnellate (56.401 kg) è stato avviato a riciclo e compostaggio il 91% di questi (con punta del 97% nell’area concerto) e solo il 9% a smaltimento. Così suddiviso: 41 tonnellate a compostaggio presso l’impianto di Romagna Compost spa, 10,3 tonnellate a Riciclo presso gli impianti del Centro Riciclo Vedelago srl di Vedelago (Treviso), e 5,1 tonnellate di indifferenziato a smaltimento presso impianti Hera Spa.

-Nel dettaglio dall’evento “Woodstock a 5 Stelle” di Cesena sono stati avviati a riciclo: 2.920 kg di carta-cartone conferiti alle cartiere (prezzo di mercato 86 €/ton), 60 kg di nylon (prezzo mercato 240 €/ton) , 894 kg alluminio /acciaio ( prezzo medio 422 €/ton) , 2.137 kg di PET ( 445 €/ton), 4.320 kg di vetro (42 €/ton), 100 kg di legno (110 €/ton), 110 kg di materiale di “secco riciclabile Vedelago” (160 €/ton) generando un ricavo che ha coperto i costi d’organizzazione della tecnica Rifiuti Zero durante tutto l’evento.

Considerato che:

-Da venerdì 15 luglio fino a domenica 17 sull’area del Campovolo arriveranno decine di migliaia di fans del cantante Luciano Ligabue e per il concerto “Campovolo 2.0” di sabato 16 luglio sono già stati venduti oltre 110.000 biglietti. Tra l’area eventi, l’area tende e l’area concerto nel corso di queste giornate verranno generate centinaia di tonnellate di rifiuti che se non opportunamente differenziate verranno inviate a smaltimento negli impianti d’incenerimento e discarica di Iren Spa con ulteriore impatto ambientale e danno alla salute e l’ambiente.

-L’impatto in produzione di rifiuti generato da questo concerto può essere paragonabile visto il numero di persone presenti e viste esperienze precedenti a praticamente la produzione di rifiuti urbani (famiglie) generata in 1 giorno dalla intera città di Reggio Emilia.

-Il quartiere interessato è la circoscrizione Sud interessata sin dal 2006 alla raccolta differenziata domiciliare spinta e presso il Campovolo sia la scuola paracadutisti (Body Fly University) che le altre attività presenti durante l’anno effettuano raccolta differenziata spinta.

-Luciano Ligabue è noto per il suo interesse per la tutela dell’ ambiente ed organizzare a impatto zero tale evento sarebbe per il Comune di Reggio Emilia un grande merito oltre che un eccezzionale veicolo per tali iniziative virtuose che sviluppano anche posti di lavoro con l’industria del riciclo.

L’Interpellante chiede al Sindaco e alla Giunta:

-se il Comune di Reggio Emilia ha previsto in collaborazione con l’artista ed il suo staff misure per la riduzione rifiuti a monte ad esempio sulla distribuzione di acqua tramite botti Iren Spa o l’utilizzo di stoviglie e bicchieri biodegradabili o inviti per portare da casa borracce e bottiglie multiuso per non produrre rifiuti

-se il Comune di Reggio Emilia ha previsto in collaborazione con l’artista ed il suo staff ed Iren Spa l’organizzazione di una raccolta differenziata spinta dei rifiuti prodotti simile a quelle organizzate a Casalecchio di Reno (Spa) per i Mondiali Antirazzisti e per “Woodstock 5 Stelle” di Cesena (Fc), materiale ed iniziative per sensibilizzare sul tema gli oltre 120.000 spettatori presenti.

-se Il Comune di Reggio ha previsto un servizio di raccolta differenziata spinta “tenda a tenda” nell’area campeggio.

-se intende rendere noti a fine evento il totale dei rifiuti prodotti dall’evento e relativa destinazione tra smaltimento e riciclo.

-Nel caso non fossero stati organizzati tali provvedimenti di riduzione rifiuti e raccolta differenziata spinta se ne chiede il motivo all’amministrazione comunale.

Matteo Olivieri
consigliere comunale
Reggio 5 Stelle-Beppegrillo.it

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.