Home / Eventi / Referendum: il 12 e il 13 giugno Votiamo 4 SI

Referendum: il 12 e il 13 giugno Votiamo 4 SI

Con la decisione definitiva di ieri della corte costituzionale, che riprende quella della cassazione dei giorni scorsi, anche il referendum sull’energia nucleare è confermato e domenica 12 e lunedì 13 giugno prossimi tutti i cittadini sono chiamati ad esprimere la loro opinione su quattro quesiti di vitale importanza per il nostro Paese.

I primi due riguardano la privatizzazione dell’acqua e il suo considerarsi bene di rilevanza economica. Riteniamo che l’acqua, alla base della vita sul nostro pianeta, non possa adeguarsi alle leggi del mercato, che porterebbero chi non se la può permettere a rimanere senza acqua potabile, come avviene nei paesi del terzo o quarto mondo. L’acqua deve rimanere in mano pubblica, deve essere gestita con criterio e sono necessari, anche nella nostra provincia, interventi di manutenzione alla rete idrica per ridurre gli sprechi, interventi che un privato con l’obiettivo del profitto di sicuro ridurrebbe ulteriormente.

Il terzo quesito riguarda il piano nucleare del Governo, che ha come obiettivo quello di far produrre il 25% dell’energia necessaria al nostro Paese attraverso nuove centrali nucleari, quando tutto il mondo le sta dismettendo, considerando l’atomo come una forma di energia superata, costosa e pericolosa, come abbiamo visto dai recenti fatti di Fukushima. La vera via che il nostro Paese dovrebbe perseguire, anche se spesso invece tenta di ostacolare, è quella del risparmio energetico e delle fonti rinnovabili.

Infine, il quarto e ultimo quesito, quello sul legittimo impedimento, riguarda un fondamento della nostra Costituzione, l’articolo 3, che recita ”Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.“. Il fatto che alcuni esponenti politici possano, per il loro ruolo o per i loro problemi giudiziari, scegliere se essere giudicati o no crea diseguaglianze sociali assolutamente fuori luogo in uno Stato democratico.

Il MoVimento 5 Stelle ha lavorato, durante questa campagna referendaria, a fianco dei comitati, senza voler portare le proprie bandiere perché il referendum è una battaglia di tutti i cittadini e, come tale, non è corretto strumentalizzarla e metterci il cappello come invece hanno fatto i partiti.

Invitiamo pertanto tutti i cittadini ad andare a votare il 12 e 13 giugno e a votare 4 SI, per dire no alla privatizzazione dell’acqua (scheda rossa), per dire no all’acqua come merce (scheda gialla), per dire no all’energia nucleare (scheda grigia) e per dire no ad una legge uguale non uguale per tutti (scheda verde).

Reggio 5 Stelle

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.