Home / Eventi / 2 giugno 2011 Festa della Repubblica… e cena a Reggio Emilia

2 giugno 2011 Festa della Repubblica… e cena a Reggio Emilia

 

 

 

 

 

 

E’ il 2 giugno, data in cui si celebra la festa della Repubblica Italiana. In questo giorno viene ricordato il referendum istituzionale del 2 e 3 giugno del 1946 con il quale gli italiani vennero chiamati alle urne per esprimersi su quale forma di governo, monarchia o repubblica, dare al Paese, dopo la caduta del fascismo. Si trattò della prima vera consultazione a suffragio universale della storia d’Italia e la partecipazione al voto fu altissima, circa il 90 % degli aventi diritto, per l’esattezza 24.947.187 di cittadini si recarono ai seggi elettorali. Il risultato sancì la vittoria della Repubblica con 12.717.923 voti contro i 10.719.284 ottenuti dalla Monarchia. In seguito al risultato Umberto II, allora Re d’Italia, partì per l’esilio e la XIII disposizione transitoria della nuova Costituzione vietò l’esercizio dei diritti politici ai membri ed ai discendenti di casa Savoia e l’ingresso in Italia ai discendenti maschi della famiglia. Tale disposizione venne in seguito abrogata, tanto da consentire ai Savoia di tornare in Italia il 15 marzo 2003, dopo ben 57 anni di esilio.

L’importanza e il significato del 2 giugno 1946– Si può affermare che il 2 giugno 1946 rappresentò una data epocale nella storia non solo politica, ma anche culturale economica e sociale, della nostra nazione. L’Italia usciva devastata dal secondo conflitto mondiale e sembrava a tutti gli effetti un Paese allo sbando senza più punti di riferimento. Si trattava, dunque, di ricostruire materialmente, politicamente e oseremmo dire moralmente la nazione e di dare nuove basi democratiche allo Stato. Questa data rappresenta la storia di un paese che voltava definitivamente pagina e che, tra mille difficoltà, sceglieva con convinzione la strada della democrazia, un paese che cercava di liberarsi dall’ancora dilagante cultura patriarcale e maschilista concedendo il diritto al voto anche alle donne. Il voto del 2 giugno 1946 cancellava dunque simbolicamente anche il mito dell’uomo forte così come l’aveva inteso il fascismo, incarnazione vivente dello spirito del popolo, guida e faro di una comunità altrimenti inadatta a perseguire i propri interessi. Ad esso si contrapponeva una nuova idea della sovranità popolare, un nuovo ethos condiviso, che nelle strutture repubblicane come nella stesura della Costituzione trovava la propria sublimazione. Si dava vita ad un nuovo corso democratico fondato sul tema della partecipazione e della rappresentanza. Il voto del 2 giugno 1946 rappresentò quindi per l’Italia un nuovo inizio, un riscatto morale che riusciva a far si che una intera nazione riuscisse a mettersi alle spalle, almeno in parte, le troppe umiliazioni subite.
La Festa della Repubblica non può essere però soltanto un mero momento celebrativo. Il ricordo vivo di quella data deve plasmare oggi le coscienze civili di tutti gli italiani. La salvaguardia delle conquiste decisive sul piano democratico apportate dalla successiva Costituzione, la difesa delle fondamenta repubblicane dello Stato devono porsi come imperativo morale per ogni cittadino. Il 2 giugno 1946 l’Italia riacquistava il proprio orgoglio e la propria dignità, e dopo 65 anni siamo ancora tutti chiamati a rispondere.

E a Reggio Emilia… ritrovo per la Cena in P.zza Prampolini

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.