Home / Politica / Politica Locale / Coincidenze leghiste

Coincidenze leghiste

Da Cantù a Treviso, passando per la trasmissione televisiva EXIT, per finire a Guastalla.
Che il libro inchiesta su Bossi e la Lega Nord dal titolo “Umberto Magno – La vera storia dell’imperatore della Padania” desse fastidio, anzi, molto fastidio ai “Lumbard” è un dato di fatto. Basta seguire la cronaca di questi primi mesi dell’anno per averne una conferma.

Si parte da Cantù: “dove la presentazione del libro era stata programmata nella sala civica da una lista locale – racconta l’autore Leonardo Facco – e la Lega non potendo più negare la sala ha organizzato una super convention a spese del contribuente in contemporanea per ostacolare la presentazione. Risultato? Sala piena per la nostra iniziativa, vuota per i leghisti”.

Si prosegue poi con la censura televisiva. E’ lo stesso Leonardo Facco a denunciarla: “LA LEGA NORD ORDINA, EXIT ESEGUE“. Succede che Exit – che con una breve nota ha poi voluto smentire Facco – ha in programma per l’apertura della stagione televisiva della popolare trasmissione condotta da Ilaria D’Amico proprio una puntata dedicata alla Lega. E già dall’agosto 2010 giornalisti di Exit contattano Facco per interviste in merito al suo libro. Interviste che si ripeteranno poi a gennaio 2011 fino all’invito in trasmissione per mercoledì 9 marzo 2011. Invito che Exit poi si rimangerà giusto un giorno prima della messa in onda. Quindi niente Facco in studio e nessuna traccia dell’intervista che sarebbe dovuta andare in onda.

Si va avanti con Treviso dove per fantomatici problemi burocratici viene negata all’ultimo momento la sala prenotata dai “Grilli Treviso” per la presentazione del volume inchiesta su Bossi e la Lega. Tutto questo pochi giorni fa.

Ed infine arriviamo a Guastalla. Il 3 marzo scorso, affittando una sala presso un frequentato locale cittadino, il nostro Gruppo Consiliare promuove la presentazione del libro “Umberto Magno“. Veniamo poi a sapere che nei giorni antecedenti all’evento succedono strani avvenimenti, come ad esempio l’insegna del locale che ci ha ospitato finita a pezzi. Ma sarà stata sicuramente una coincidenza…
E noi stessi durante un banchetto informativo in piazza veniamo avvicinati e apostrofati dal consigliere della Lega Nord locale Alberini che ci accusa, assurdamente, di voler strumentalizzare un locale privato Guastallese. Quando invece fu scelto semplicemente perchè a Guastalla, colpevolmente, non è presente nessun locale ad uso pubblico privo di barriere architettoniche.
Arrivando poi ai giorni odierni dove l’Amministrazione Guastallese (PDL-LEGA-UDC) propone in Commissione Affari Istituzionali prima il “Coprifuoco musicale” e poi l’obbligo di preventiva comunicazione al Comune di Guastalla per l’organizzazione di piccoli eventi come presentare libri, mostre, feste di laurea e compleanni che prevedono la partecipazione di molte persone. Ma saranno state altre coincidenze…

In coda a questo post, in risposta, noi replichiamo con la pubblicazione del video completo (6 parti) della serata Guastallese dello scorso 3 marzo 2011. CONDIVIDETELO!!!

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.