Home / Sedute Consiliari / Consigli Comunali / Guastalla, resoconto consiglio comunale del 30 marzo 2011

Guastalla, resoconto consiglio comunale del 30 marzo 2011

Consiglio Comunale di Mercoledì 30 Marzo alle 20.00.
Cominciamo male. Il consiglio è iniziato in evidente ritardo: alle 20.15 erano già presenti i consiglieri d’opposizione, e mancavano, in aula tutti i consiglieri di maggioranza… che hanno iniziato poi ad arrivare alla spicciolata, per cominciare alle 20.27. La destra che mette le regole a tutti, non è capace di rispettare l’orario stabilito proprio dal loro presidente del Consiglio Comunale. 27 minuti di ritardo un bell’esempio.

Assente come al solito Carlo Fiumicino (PD Guastalla Insieme).
Assenti anche Guerreschi (PD Guastalla Insieme) e Masini (PDL-LEGA-UDC)

Dopo l’inno nazionale (cantato timidamente) si è cominciato a discutere i punti del Consiglio comunale.

Andando con ordine:

  • 4: ODG presentato da Massimo Comunale sull’istituzione di un registro di Dichiarazioni Anticipate di Trattamento. In sostanza il cosiddetto Registro dei Testamenti Biologici. Quello che dovrebbe permettere ai cittadini che lo volessero, di poter dichiarare la loro volontà (con relativa autentica) di trattamento medico in caso di incapacità mentale futura.Ovviamente noi del Gruppo Consiliare Guastalla 5 Stelle ci siam detti più che favorevoli ad istituire questo servizio ai cittadini: già a Guastalla in diversi si sono rivolti al Comune per questo.
    Infatti in diversi comuni ciò sta già avvenendo. Anche Guastalla potrebbe riconoscere e rispettare i desideri dei cittadini e la loro libertà.
    Perchè vietare a priori ai cittadini una possibilità in più?
    Essendo un tema etico, e come tutti i temi etici, è consigliabile lasciar esprimere la scelta ai cittadini è stato nostro suggerimento quello di indire, eventualmente, un referendum consultivo comunale da affiancare ai 4 quesiti referendari per conoscere l’opinione della gente a riguardo. Referendum da associare (per risparmiare i costi, cosa che invece non ha fatto la destra slegandolo dalle amministrative) a quello del 12-13 Giugno.
    La nostra idea non è stata accolta, e la maggioranza, seppur spaccata ha votato contro al testo presentato:
    Favorevoli:
    Comunale, Zanichelli, De Lorenzi, Ferraresi
    Astenuti:
    Verona, Villani, Gaioni, Taboni, Alberini (se non ricordo male)
    Contrari tutti gli altri.
    Risultato proposta bocciata.
    Quando si può istituire un servizio a costo 0 per i cittadini che non toglie nulla, ma offre soltanto una possibilità a chi vuole usufruirne…. l’amministrazione dice di”No”.
  • 5: Modifica del regolamento comunale per l’esercizio di somministrazione di cibi e bevande.
    Sinceramente non comprendiamo (o comprendiamo benissimo!) perchè proprio a marzo 2011 l’amministrazione decide che, d’ora in avanti i bar ed i locali che decidono di organizzare piccoli trattenimenti siano OBBLIGATI (pena sanzioni economiche) a comunicarlo al comune.
    Perchè proprio adesso e prima no?
    ….il rischio è che quest’obbligo metta in posizione di “subalternità” gli esercizi verso il municipio….o aumenti la burocrazia per l’organizzazione di eventi, che, ormai, sono l’anima sociale di un comune.
    Contrari: Comunale
    Astenuti Zanichelli (perchè l’argomento non è stato trattato e approfondito in Ufficio di Presidenza)
    Favorevoli tutti gli altri
  • 6: Individuazione delle porzioni di territorio non metanizzato
    Favorevoli: Unanimità
  • 7: Sulle misure straordinarie, il partito democratico + rifondazione + uniti per guastalla hanno deciso di ritirare il testo per evitare di mettere in difficoltà l’amministrazione vincolandola alla scelta di esclusiva adesione alla loro soluzione anche perchè sia noi che alcune associazioni avevamo presentato altre proposte.
    Però, allo stesso modo, la discussione, al termine, s’è imperniata sulla costituzione (chiesta a gran voce da tutte le opposizioni insieme ad alcuni componenti maggioranza) di una commissione ad hoc (o tavolo tecnico) che riunisse le parti sociali (comprese le associazioni) per decidere come spendere il contributo del fondo straordinario.
    Anche la commissione Benessere Sociale, lunedì, s’era espressa perchè la giunta decidesse sulla costituzione di tale commissione/tavolo tecnico, ma, in consiglio comunale, il Sindaco s’è mostrato piuttosto ostile restando decisamente sul vago, prima escludendola e prendendosi autonomamente, con i dirigenti e gli assessori competenti il compito di decidere le iniziative da adottare, poi concludendo con un “vedremo”.
    E da lì la serata è finita male. In quanto, i consiglieri d’opposizione hanno dimostrato apertura ritirando il testo, ma la maggioranza non ha mostrato altrettanta apertura per la costituzione del tavolo tecnico, anche a spregio delle indicazioni della commissione di 2 giorni prima e considerando l’esperienza poco “trasparente” dell’anno prima della “Banca del Tempo”.
    In ogni caso, in questo clima il testo è stato ritirato e non è stato messo ai voti.

    …il modo peggiore di concludere un consiglio comunale….già cominciato…in ritardo.

Gruppo consiliare Guastalla a 5 Stelle
www.guastalla5stelle.org

p.s.
Abbiamo cercato di fare il resoconto nel modo più fedele possibile (specie in merito alle votazioni).
Ci auguriamo di non aver commesso errori, ma potrebbero essere presenti distrazioni, specie riguardo alle fasi più concitate.
Per maggiori dettagli 349 2376879

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.