Home / Politica / Politica Locale / Palazzetto a Guastalla. L’opinione di chi vive lo sport.

Palazzetto a Guastalla. L’opinione di chi vive lo sport.

Già ci siamo occupati in passato della questione Palazzetto del sport. Già avevamo lanciato l’allarme di questo prolungato disservizio che grava su varie realtà sportive guastallesi. Oggi pubblichiamo questa lettera che rappresenta perfettamente il disagio di una società sportiva che, nonostante gli ottimi risultati ottenuti sul campo, è costretta sistematicamente ad emigrare per svolgere la propria attività.

La “grana palasport” coinvolge direttamente due discipline della polisportiva US Saturno: il volley, che – secondo una recente intervista del presidente Cesare Alessandri a La Gazzetta di Reggio – minaccia il trasloco in un altro comune o addirittura la chiusura dell’attività; e il basket – tramite AS Pallacanestro Guastalla, dove da qualche anno sono collaboratore.

Dalla stagione 2006/07 la prima squadra è costretta a giocare le partite casalinghe al Puntosport di Castelnovo Sotto, a ben 18km da Guastalla. Questo ha comportato gravi perdite sia in termini economici che di seguito.

In queste cinque stagioni i costi dell’affitto dell’impianto castelnovese non sono sempre stati gli stessi (dal 5 al 7% del bugdet, senza contare ulteriori spese legate alla logistica), visto che alcuni anni a maggio avevamo finito ed in altre siamo andati fino a giugno perché giocavamo i play-off. Qualche numero? In queste 5 stagioni di Serie D Regionale, la prima squadra è arrivata nel 2007/08 in finale promozione, nel 2009/10 in semifinale e quest’anno è prima con 20 vittorie in 21 incontri. Eppure sugli spalti del palasport di Castelnovo le facce sono sempre le stesse: per lo scontro al vertice con la Rebasket su 400 spettatori ci saranno stati si e no 30 guastallesi. Con tutti gli scongiuri del caso, se la prima squadra centrasse la promozione non vorremmo che si rispolverasse uno sport molto praticato a Guastalla: “il salto sul carro dei vincitori”.

C’è esigenza di un nuovo impianto anche e soprattutto per il settore giovanile, in quanto la palestra comunale Bruno Rossi, per le dimensioni limitate del campo, può accogliere solo partite fino alla categoria Under 14 (ragazzi di III Media); mentre sono già due stagioni che le categorie superiori (Under 15, Under 17 , Under 19 e la II Divisione) devono emigrare nei comuni limitrofi: Luzzara e Gualtieri. La collaborazione con queste due realtà, nella quale sono entrati a far parte circa 30 ragazzi guastallesi, è sicuramente un’ottima cosa, ma nessuna di queste squadre può giocare a Guastalla.

Sappiamo che il Comune sta valutando seriamente l’ipotesi di costruire un nuovo impianto, ma sono 30 anni che le varie Amministrazioni “stanno valutando seriamente l’ipotesi di…”. In estate sono stati fatti dei lavori di ristrutturazione alla Bruno Rossi, ma ciò non è sufficiente perchè le dimensioni del campo sono rimaste le stesse. Guastalla è l’unico comune della provincia di Reggio Emilia sopra gli 8’000 abitanti a non avere un palasport, una palestra o una tensostruttura con campo regolamentare. E purtroppo lo sarà ancora per diversi anni.

Cesare Banzi – Collaboratore U.S. Saturno

2 commenti

  1. Considerato il preziosissimo ruolo educativo e formativo che lo sport ha sull’individuo occorre fare di tutto per non sprecare questa risorsa!
    E poi, insomma, se aggiungiamo le promesse dell’attuale giunta fatte in campagna elettorale (…“I Giovani saranno al centro dell’attenzione, sia come soggetto collettivo, sia come esaltazione delle singole individualità”…) mi vien spontaneo un pensiero…che sia la volta buona!

    • Ben detto!!! I giovani devono essere al centro di ogni amministrazione… i giovani sono il futuro del nostro Paese!!!
      Ogni amministrazione ha il dovere di fornire tutti gli strumenti… essere giovani è un diritto!!!

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.