Home / Ambiente / L’aria inquinata, ed i polmoni dei nostri figli.

L’aria inquinata, ed i polmoni dei nostri figli.

Che aria respiriamo?

…viviamo nella zona più inquinata d’europa. Basta uscire la sera, e quando si torna a casa si sente l’odore di petrolio impregnato nei vestiti.

Resta tanto nei vestiti che nei nostri polmoni. E tanto nei nostri quanto in quelli dei bambini.

Guardate (qua) la riduzione attesa dell’aspettativa di vita dovuta alla pessima qualità dell’aria: http://www.beppegrillo.it/inceneritori/

V’invito pertanto a guardare, e tener monitorato un efficente servizio messo a disposizione dall’ ARPA, che mostra la qualità dell’aria a Guastalla.

Date un’occhiata a questo sito. Scegliete la data, e potete vedere quanto è schifosa l’aria che respiriamo.

Bene, ed ora, pensate proprio che l’inceneritore di biomasse della SABAR sia proprio la scelta più intelligente?

2 commenti

  1. … ultimamente quando apro la finestra di casa “per cambiare aria” mi chiedo se la cambio in meglio o in peggio!!! :(

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.