Home / Sedute Consiliari / Consigli Comunali / Guastalla: ultimo Consiglio dell’anno… e le “promesse 2011”

Guastalla: ultimo Consiglio dell’anno… e le “promesse 2011”

Il Consiglio Comunale del 22 dicembre 2010 inizia con la Comunicazione del Consigliere De Lorenzi che esce dal Gruppo di maggioranza ed entra nel gruppo misto (con il Consigliere Comunale?) e prosegue con l’identificazione di un refuso nel verbale del consiglio del 9 novembre.
Al verbale del punto 7 del 9 novembre scorso vengono dati 16 Voti favorevoli alle osservazioni del poc, 5 contrari ed 1 astenuto, quando poche righe prima si dichiarava che erano presenti solo 17 consiglieri. Ovviamente impossibile avere 21 voti con solo 17 consiglieri presenti.
Ovviamente i refusi sono ammissibili, ma la presidente del consiglio potrebbe almeno prendersi l’impegno di leggere i verbali dei SUOI consigli comunali che presiede.

L‘interrogazione presentata dal Consigliere del PD Guerreschi sul degrado di diverse zone di Guastalla (ricordo la piazza antistante la stazione, o piazza della repubblica, con pavimentazione sconnessa, ecc..) trova una risposta del sindaco vaga e non all’altezza. Alla richiesta della presenza di progetti, di iniziative, o di impegni per risolvere la questione v’è il deserto totale, anzi, il giro di responsabilità il sindaco lo fa agli uffici tecnici comunali, imputati di eccessiva lentezza esecutiva. (Lentezza esecutiva che, guarda caso non c’era nella costituzione della Banca del Tempo, nella costituzione di Società comunali vedi Genera e nell’imminente sostituzione della vasca-fontana in piazza dell’acquedotto).
Il Sindaco Benaglia “promette” che “ci sta lavorando, nel giro di un anno le posizioni critiche saranno risolte”, poi dopo un pò aggiunge che non è sicuro!

Alla convenzione con ACER ci siamo astenuti.
Per quanto siano presenti aspetti positivi nella convenzione, la durata è stata raddoppiata in 10 anni, mancano meccanismi di controllo della dirigenza società (i cui soci stando a quanto appreso in consiglio, sono i comuni emiliani stessi), inoltre va sottolineato che il comune deve controllare in modo massiccio gli interventi di manutenzione degli appartamenti: numerosi appartamenti gestiti da ACER e rimessi a nuovo di recente per essere disponibili ai cittadini in difficoltà, comportano spese di utenze eccessivamente alte. Utenze, che, allo stesso modo, molto spesso, vengono coperte dal comune stesso. Da qui, l’interesse che dovrebbe avere il comune a garantire interventi di manutenzione in nome dell’efficenza, interesse che ACER non ha. Inoltre, tale punto non è stato presentato in ufficio di presidenza (in quanto mancava l’assessore Rodolfi ed il tecnico era giustificato in quanto malato), pertanto non è stato possibile approfondire adeguatamente il tema se non in sede di consiglio… ma… “ci stanno lavorando”.

Poi arriviamo al Bilancio (punti 6-7-8). In particolarmodo il bilancio di previsione 2011.
Come detto in sede di consiglio, positivo il mantenimento dell’aliquota comunale IRPEF allo 0,2. Positiva anche la stabilità della tassa sui rifiuti (che altri comuni hanno alzato). Positivo l’impegno per “tappare” il buco dell’ASP anche per l’anno 2011 (si parla di oltre 300.000 euro solo per coprire la perdita prevista).

  • Ma di certo non è positivo che in più di un anno, per questo buco continuo non si sia fatto niente. Per lo meno per tagliare gli stipendi (elevatissimi) delle dirigenze dell’ ASP.
  • Non è positivo un taglio di oltre 350.000 dei trasferimenti al comune dallo stato centrale (viene tagliato di 350.000 per quest’anno e di 600.000 per i prossimi. Cifre che metteranno in ginocchio numerose amministrazioni! Altro che Lega federalista, questa manovra mette in ginocchio proprio le realtà locali, in favore dello stato centrale, che mantiene i propri privilegi).
  • Non è positivo, inoltre, che il comune si “mantenga” attraverso gli oneri di urbanizzazione. Difatti 1 milione di euro arriveranno grazie agli oneri di urbanizzazione (ciò significa ulteriore cementificazione), e di questi, il 25% vengono utilizzati per coprire spese correnti. Ciò significa che se quest’anno si prevede di coprire le spese correnti (costanti) con la cementificazione, anche i prossimi anni si dovranno ottenere oneri di urbanizzazione per avere denaro. E questo meccanismo che sta coprendo di inutile cemento i comuni, perchè, proprio per potersi mantenere permettono di costruire continuamente. ED INUTILMENTE.
  • Non è positivo l’aumento del 20 % dei trasferimenti alle scuole private (mentre quelli alle scuole pubbliche aumentano solo del 10%). Perchè questa disparità di trattamento?
  • Non è positivo rifare il PSC, per un costo di 200.000 euro. Il PSC è stato fatto due anni fa. Ha durata 20-ennale. Chiaramente il PSC ha notevoli margini di miglioramento, deve essere ritoccato, ma 200.000 euro sono i soldi necessari per rifarlo daccapo. Sarebbe invece intelligente (e parsimonioso) modificare il PSC esistente (che ha solo 2 anni di vita) per eliminare le criticità e, con i soldi risparmiati, fare progetti più concreti.
    Altrimenti nel 2011 si rischia di spendere 200.000 euro solo per dei progetti, proprio quando la gente ha bisogno!
    A tal proposito abbiamo ri-suggerito il “bilancio partecipativo” e la risposta dell’assessore Manfredotti è stata… “la volontà c’è”… ancora promesse…
  • E cosa dire del parco fotovoltaico e la considerazione del Sindaco: “speriamo si faccia”… speranza o promessa?

Inoltre, siccome si parlava di soldi, abbiamo elencato le “spese strane” del 2010:

  • I 20.000 euro per la società Genera che non ha fatto nulla
  • I  5.000 euro per l’impianto di videosorveglianza del municipio
  • I 50.000 euro per l’impianto di videosorveglianza stanziati per dicembre 2010
  • I 35.000 euro per i patrocini onerosi vari
  • I 20.000 euro di AUMENTI dei contributi alle scuole private
  • Le varie migliaia di euro spese per le trasferte dell’assessore Bartoli (ammesse in consiglio, come quella a Roma per la ricorrenza del matrimonio tra Napoleone e M. Antonietta. INUTILE)
  • Senza contare i migliaia di euro di mancati introiti per i ritardi (speriamo solo nel ritardo) del progetto del parco fotovoltaico.

Per questi motivi non abbiamo potuto che VOTARE CONTRO a questa manovra di bilancio.
All’amministrazione comunale riteniamo doveroso fare gli auguri di Buon Natale sperando che queste feste aprano i “loro cuori” alle proposte concrete che fin’ora abbiamo sempre fatto sebbene anche in quest’ultimo consiglio l’assessore Manfredotti ha avuto nuovamente  il “coraggio” di dire il contrario.

Un commento

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.