Home / Politica / Politica Nazionale / Berlusconi si è comprato l’usufrutto del logo della Lega

Berlusconi si è comprato l’usufrutto del logo della Lega

“Umberto Magno” scritto dal giornalista ed editore Leonardo Facco per Aliberti , è un libro inchiesta per capire l’inganno della Lega Nord partito che in 26 anni di vita non ha realizzato nulla di ciò che prometteva via via: dal federalismo, all’autonomia, alla devolution, alla chimera della secessione, per non parlare degli sprechi in politica e la riduzione dei suoi costi….
Eppure questo partito, è già stato anche al governo a Roma (quella tanto detestata…a parole) per una decina di anni (primo governo Berlusconi, governo Dini, secondo e terzo Governo Berlusconi) oltre che in diverse Regioni e città.
Il libro recentemente è stato presentato anche a Reggio Emilia in una serata organizzata dal Movimento 5 Stelle reggiano.
La Lega agli occhi di molti cittadini, annebbiati dall’informazione in mano ai partiti (Lega inclusa, che ha ampiamente occupato la Rai contro la quale inveisce…a parole), appare oggi qualcosa di “diverso” dal piu’ deleterio berlusconismo. Ma è una illusione ottica, un inganno. E’ per molti la scusa di dire: “non voto Berlusconi, voto Lega”. Cosa cambia ? Sono la stessa cosa. In realtà il partito di Bossi è una costola sia di Berlusconi che del sistema partitocratico piu’ deleterio, con l’aggiunta che dal 1998 in poi questo movimento ha decisamente sferzato verso politiche xenofobe e razziste.
Negli anni la Lega, si è trasformata ed involuta in una idrovora di soldi pubblici dei contribuenti in primis delle regioni del nord. Quelli che a parole dice di difendere. Ricordiamo che la legge che istituito nuovamente il finanziamento pubblico ai partiti nel 1999 (dopo che il Carroccio nel 1993 aveva sostenuto il referendum per abolire tale finanziamento…), porta la prima firma di un esponente della Lega. L’oggi deceduto deputato Balocchi allora tesoriere leghista. Il massimo rappresentante e artefice di tutto questo inganno verso i cittadini, in primis delle regioni del nord è il condannato per finanziamento illecito ai partiti Umberto Bossi, padre padrone del movimento che ha piazzato prima il figlio Riccardo ed il fratello Franco anni fa come assistenti al Parlamento Europeo, poi ha fatto avere da Roma finanziamenti pubblici per 800mila euro alla scuola privata “Bosina” (Varese) della moglie signora Marone in Bossi. infine ha fatto eleggere Renzo “Trota” Bossi in Regione Lombardia. Intanto inveisce contro gli stranieri ma la legge Bossi-Fini ha fatto aumentare gli illegali. Per non parlare delle lottizzazioni leghiste nelle banche, nelle fondazioni ed i fallimenti con sfondi penali dell’affare Eurocredit nord. Chicca finale…lo sapete che nel 2001 Berlusconi si è comprato l’usufrutto del logo elettorale della Lega Nord ? In pratica senza il suo benestare non puo’ essere utilizzato…da qui si spiega come la Lega sia la costola del regime berlusconiano. Tutto questo ed altro ancora in un libro da non perdere.
LEZIONE DEL LIBRO SU COME E’ DEGENERATA LA LEGA: Questo libro ci fa capire che politiche, comportamenti individuali e proposte devono essere adottate affinchè il Movimento 5 Stelle, come qualsiasi altro movimento politico e l’intera politica non degeneri come è degenerata la Lega al pari degli altri partiti. Si possa quindi provare a cambiare in meglio la politica e con essa la società in cui viviamo.
Fondamentale: non candidare persone con precedenti penali e condanne (la Lega le ha candidate), mettere un limite ai mandati (massimo 10 anni – 2 legislature non cumulabili tra Comuni,Regione, Parlamento) , rinunciare ai finanziamenti pubblici ai partiti (rispetto di un referendum), ridurre i costi della politica autoriducendosi lo stipendio ed eliminare i privilegi, non lottizzare-occupare , essere coerenti sempre con le proprie idee e progetti (ed internet “avendo memoria” aiuta a tener la schiena dritta).

www.emiliaromagna5stelle.it

Un commento

  1. Davide Zanichelli

    Mamma mia….la lega da movimento autonomista degli anni 80, ha preso una deriva razzista e s’è seduta a Roma sulle stesse poltrone che prima, a ragione, contestava.

    Ed ha sostituito il proprio obbiettivo, dall’eliminazione della burocrazia e degli sprechi statali con l’identificazione dello “straniero” come fonte dei problemi italiani.

    E questo è il peggiore populismo, perchè fa presa sulle paure delle persone, e porta, come già successo, a derive fasciste (vedi le ronde), anche incontrollabili.

    Questo Facco lo spiega bene…e spiega bene come le prime persone “fregate” dalla Lega nord non sono gli italiani, ma bensì gli stessi attivisti della lega accecati dalla passione verde.

    …speriamo di riuscire a far arrivare Facco anche a Guastalla…per spiegare ai Guastallesi tutti i retroscena del partito di colore verde.

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.