Home / Eventi / Guastalla: Riflessioni sull’incontro informale maggioranza-opposizione

Guastalla: Riflessioni sull’incontro informale maggioranza-opposizione

Venerdi 22 ottobre allo Chalet a Guastalla c’è stato un dibattito informale tra maggioranza e opposizione sull’anno di mandato appena trascorso dell’amministrazione PDL-Lega-UDC e  il futuro di Guastalla. Anche perchè il periodo in questione è stato molto travagliato per l’ex vice-sindaco Lusetti, l’assessore De Lorenzi, la Lega e gli assessori Bartoli e Rodolfi. Metà giunta “nella bufera”… e, politicamente parlando, a Guastalla non ci si è proprio annoiati!

Erano presenti: Candolo (PSI organizzatore) – Maggioranza: Iafrate, Benatti, Bartoli, Rodolfi, Gaioni, Alberini – Opposizione: Zanichelli, Comunale, Verona, Ferraresi, Guerreschi.

Ha subito preso la parola l’attuale vicesindaco Iafrate che ha iniziato parlando del Palazzetto dello sport cioè del fatto che non hanno in programma di farlo perchè non è una priorità per la difficile situazione italiana (?), del disavanzo “ASP”, dell’Unione dei Comuni e di Progettinfanzia che attualmente considera “uno scatolone pieno di niente“, un’associazione con tante parole ma niente di concreto. Proprio il 29 ottobre si è appreso dai quotidiani (forse il vicesindaco si è scordato di parlarcene) (a pag. 12) che dal 2011 partirà una nuova “Azienda speciale per i servizi educativi” di cui faranno parte gli otto comuni della Bassa Reggiana …e Progettinfanzia? Perchè non si è parlato di questa importante iniziativa che sembrerebbe servire a contenere le spese e a garantire continuità ai lavoratori?
Cambiando argomento, ha aggiunto inoltre che Guastalla è tra i 25 comuni virtuosi dell’Emilia Romagna ed essendo stati nel “patto di stabilità il Comune ha ben 681.000 euro da spendere in più.

Di progetti concreti futuri ha parlato solo della costruzione di nuova rotonda a San Giacomo e di collegare S. Rocco al centro del paese. Ha inoltre aggiunto (su richiesta) che: “Lusetti è una cosa chiusa” e “Il caso Enci non ci interessa”.

Bell’esempio di trasparenza amministrativa! Preferiscono dimenticare l’ex vicesindaco e non ammettere anche le mancanze dell’intera giunta! Il Consigliere Comunale che è succeduto nella parola al vice sindaco Iafrate, non ha certo evitato di parlare dell’APS ed i patrocini onerosi concessi con delibere frettolose e senza alcun controllo di operato.

L’intervento del nostro Consigliere Zanichelli lo potete vedere ed ascoltare nel video:

Prima di passare la parola all’assessore Bartoli, il vicesindaco Iafrate ha aggiunto che l’opposizione deve essere più propositiva e che solo la Lista Guastalla 5 Stelle lo è stata!!! Allora il nostro Consigliere Zanichelli ha detto… “ma se in ogni Consiglio comunale abbiamo fatto proposte e sono sempre state tutte bocciate tranne la mozione sulle barriere architettoniche non ancora attuata!!!

Pronta la risposta di Iafrate che afferma deciso che i progetti devono passare prima in Commissione non direttamente in Consiglio dove noi vogliamo dare la visibilità alla Lista… dalla Commissione poi le proposte le farà l’amministrazione in Consiglio!!!

La risposta sinceramente ci ha lasciati esterefatti… pensare che facciamo proposte solo per la visibilità è veramente riduttivo e dimostra solo una prova di orgoglio da parte dell’amministrazione!

Di solito quando una proposta è buona, indipendentemente da chi la presenta, per il bene della città si approva, non si vota contro con assurde motivazioni!!! Tutto ciò si chiama collaborazione… proprio quello che è successo martedi durante l’Assemblea Legislativa Regionale!

Veniamo dunque all’intervento dell’assessore Bartoli che immediatamente ad alcune richieste di chiarimento risponde, cioè non risponde. Perchè? Perchè le domande devono essere fatte nelle sedi opportune  al momento opportuno in Consiglio comunale con un atto formale!!! Avete capito (aggiungiamo noi)??? Ma non doveva essere un serata di confronto con i cittadini???

Ha subito iniziato il suo discorso parlando della musealizzazione di Palazzo Ducale, che entro la primavera raddoppieranno le sezioni e ci saranno nuove sale per le esposizioni temporanee….

Quello che maggiormente ci interessa è Palazzo Frattini “sbandierato” in campagna elettorale come “Palazzo dei Giovani” e subito trasformato a “Sede delle Istituzioni culturali del passato e del presente”. Ehhhh????

L’assessore Bartoli ha subito precisato che l’utenza non sarà solo giovane anche se svilupperà progetti di “digital divide” (bel nome… ma il progetto?) e percorsi di formazione ed informazione con le realtà economiche delle zone circostanti (belle parole… ma il progetto? In che cosa consiste?). E lo spazio dedicato ai giovani?
Ci ha informato però sulla sede di questi progetti: il piano terra= seminterrato sede attuale dei servizi sociali…
Sinceramente sulla sede avremmo qualche perplessità… e non solo su quella… ma dovremo aspettare di chiedere il tutto nelle sedi opportune!!!!!!!!!!!

STAY TUNED

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.