Home / Sedute Consiliari / Consigli Comunali / Guastalla: Consiglio Comunale “disorganizzato”

Guastalla: Consiglio Comunale “disorganizzato”

Martedi sera abbiamo partecipato ad un Consiglio Comunale acceso (come al solito): disorganizzazione, interpretazioni personalizzate, discussioni, perdite di tempo e poca programmazione futura, sono sempre all’ordine del giorno.

Da un lato la maggioranza che fin dall’inizio cercava di far riferimento e citare il regolamento del C. C., dall’altro l’atto depositato da vari consiglieri di opposizione per l’istituzione di una commissione d’inchiesta verrà discusso oltre i termini previsti dal regolamento stesso. Il motivo? Il presidente del consiglio comunale (Fiorani – PDL-Lega-UDC) ha considerato di concerto con il segretario comunale (a sua interpretazione) la mozione presentata come una semplice richiesta! Quindi oltre al dolo, anche la premeditazione dell’infrazione che commetteranno, perchè si supereranno i termini previsti di 30 giorni! (disorganizzazione 1)

Qua l’ordine del giorno del Consiglio Comunale che, ad una prima occhiata sembrava “scarno” ma che ha portato l’orario di chiusura della seduta dopo l’una di notte. E’ da precisare che quest’amministrazione ha il “vizio” di discutere temi importanti sempre come ultimo punto… forse vogliono “prendere per sfinimento” sia i cittadini che i consiglieri!!!

Il Sindaco ha risposto all’interpellanza della Lista 5 Stelle in merito ai corsi di Alfabetizzazione di donne adulte straniere. Volevamo capire come mai, a luglio l’amministrazione aveva confermato che i corsi erano stati fatti regolarmente, mentre il 30 Settembre il Sindaco stesso ha detto che voleva richiedere una revisione dell’attività fatta.

Ma, se magari, dato che il sindaco è nella giunta, a dicembre 2009 avesse lì richiesto maggiori dettagli, invece di approvare le famose delibere facili, ora non si sarebbe messo in piedi questo “triste siparietto” di ritrattazioni! Attendiamo comunque un’altra risposta che dovrebbe arrivare entro il 30 novembre… e intanto il tempo passa…

E’ stato inoltre approvato il testo che abbiamo presentato sulle commissioni consiliari, perchè per quanto le commissioni consiliari siano pubbliche, fin’ora non venivano comunicate alla cittadinanza! E ciò é un sostanziale controsenso.
Una commissione non si può dire pubblica se la gente non lo sa!

Abbiamo inoltre insistito con la maggioranza perchè mettesse a disposizione on-line gli stessi documenti che i consiglieri discutono nelle sedute, ma non ne hanno voluto sapere. Per rivedere questo testo c’è stata un’interruzione di diversi minuti. Questo punto, a mio avviso semplicissimo è durato quasi un’ora. (disorganizzazione 2)

Per la rinegoziazione dei mutui, chiaramente questa maggioranza è stata favorevole, perchè dilaziona i 45 mutui con la Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. (1.422.000 Euro circa in tutto) che, invece d’essere pagati in 5 anni, verranno pagati in 10.

Chiaramente così avranno una rata più bassa e potranno disporre di circa 140.000 euro in più ogni anno fino al 2015. Ma vincolano al pagamento della rata dal 2015 al 2020 il Comune stesso.

Sanno già che in quel periodo non sarà presente l’amministrazione di destra?

Noi del MoVimento 5 stelle ci siamo astenuti. Non ha senso decidere di vincolare qualcuno a priori solo per avere maggiore disponibilità di soldi per investimenti: paradossale però che lo stesso assessore Manfredotti abbia ammesso che questa manovra comporterà un aumento dell’esborso totale da parte del comune di Guastalla. (Ma sappiamo che quest’amministrazione è allegra con le spese: Associazioni APS, Scuole Private, Società Comunali, Comitati per il restauro del duomo…ecc)….poi ai cittadini di Guastalla che hanno reali necessità  dicono “che non ci sono i soldi”… infatti li hanno già “sperperati” senza progettualità specifiche!

Infine il POC (Piano Operativo Comunale). In Consiglio siamo stati gli unici ad evidenziare come un’osservazione presentata da una ditta d’estrazioni (la solita) chieda sostanzialmente di RADDOPPIARE le aree di estrazione in golena. Si tratta di un’area (quella richiesta) grande tanto quanto il centro storico di Guastalla. Area che, secondo la richiesta dovrebbe diventare oggetto di nuovi scavi per la realizzazione di “..biopiscine, impianti didattici e laghi per itticoltura..”. Sostanzialmente ulteriori scavi.

In questo caso la risposta è che l’amministrazione al momento ha bocciato la proposta MA “..l’amministrazione comunale si impegna a promuovere una cooperazione istituzionale a partire dalla approvazione del presente 1° POC in modo da prevedere la programmazione di tale intervento con successivo separato atto“.

Ovviamente abbiamo votato contro. Ma solo noi della Lista 5 stelle. Tutti gli altri gruppi consiliari sono stati favorevoli alle osservazioni fatte. Astenuta la consigliera De Lorenzi (il tutto in seguito ad estenuanti polemiche per la disorganizzazione delle manovre di voto che poi sono state ripetute ma con grosse perdite inutili di tempo… un “vero e proprio teatrino”). (disorganizzazione 3)

Assente alla discussione del POC il Sindaco Benaglia perchè, prima del suo insediamento, aveva fatto richieste personali e quindi era in “conflitto d’interessi”!

Precisiamo inoltre che, dopo le dichiarazioni dell’ex vice-sindaco Lusetti di voler rifare il PSC per “innovare Guastalla”, in Consiglio è stato presentato quello copiato dalla delibera del 2009 della precedente amministrazione togliendo però diverse opere pubbliche (investimenti) importanti. Quindi niente Polo dell’Infanzia 0-6 anni in Via Sacco a Vanzetti ma via libera all’edificazione privata, niente Scuola primaria a San Martino, niente Palazzetto… ci chiediamo… allora in che cosa si investirà a Guastalla??? (disorganizzazione 4)

L’unica risposta che ha dato il Sindaco è stata la “manutenzione del cimitero locale”… tanto come ha detto Benaglia (come battuta?!?!?!?) “tanto prima o poi dobbiamo tutti morire”!!!

In definitiva, tra questo consiglio comunale, ed il precedente del 30 Settembre, escludendo punti tecnici (comunicazioni del sindaco e simili), e delle opposizioni, questa maggioranza ha messo in discussione un totale di SOLI 5 PUNTI IN 4 MESI.

In pratica sono allo sbando. Non sanno cosa fare, non hanno progettualità, non hanno prospettive. SCALDANO LA POLTRONA.

Infine al Consiglio Comunale, assente Bartoli (e come spesso accade l’assessore capogruppo PD Fiumicino). Tra le “voci” che girano riguardo il Palazzo Ducale e la piazzetta, e gli episodi dell’ENCI, e dei 2.000 euro di libri della sua associazione di Storia Patria, sono “pocci” che già la metà sarebbero troppi.

Noi siamo chiari: l’assessore Bartoli DEVE DIMETTERSI.

Guastalla ha bisogno di un assessore alla cultura che sia cristallino, e non vi sia nemmeno il dubbio di eventuali conflitti di interessi. Basta Bartoli!

Guastalla ha bisogno di trasparenza, progetti e tanto ma tanto impegno per i cittadini! Guastalla non ha bisogno di continui “battibecchi” di partito e di delibere “fantasma” o “approvate in fretta e furia”.

I cittadini pretendono serietà!!!

2 commenti

  1. Quando durante il Consiglio si risponde con il regolamento comunale in mano si denota un “atteggiamento di chiusura al confronto” e di “difensiva”.
    Ritengo che sia indispensabile e prioritario chiarire il più presto possibile le delibere “dubbiose” approvate dalla giunta per decidere se questa amministrazione è degna di fiducia.
    Dai comportamenti che si denotano dall’insediamento ad oggi, personalmente ritengo di no!!!

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.