Home / Eventi / La manifestazione “Riprendiamoci la Scuola”

La manifestazione “Riprendiamoci la Scuola”

Ieri 9 Ottobre 2010 si è svolta la manifestazione “Riprendiamoci la Scuola”. Noi c’eravamo!!! E’ stato un bel pomeriggio: buona la partecipazione (più di 600 persone tra cui insegnanti, studenti, operai, genitori e pensionati), interessanti gli interventi dal palco sia da parte di studenti che professori. Tra questi anche la bellissima testimonianza di Christian Abbondanza (Casa delle Legalità) e la commovente lettera aperta di “Robby” al Ministro Gelmini.

LA SCUOLA E’ IL FUTURO DI OGNI PAESE… NON LASCIAMOLA MORIRE

Ovviamente oggi sui quotidiani locali la notizia, i titoli, non erano sulla manifestazione in difesa della Scuola, ma sulle dichiarazioni polemiche di taluni esponenti leghisti e di Azione Studentesca…

In merito pubblichiamo qui sotto il comunicato del Comitato Riprendiamoci la Scuola:

Tante persone si sono unite ieri al comitato Riprendiamoci la Scuola, organizzatore dell’iniziativa, per dire basta ai tagli inferti dai governi a scuola e università pubblica. Oltre 600 persone tra insegnanti, studenti, operai, genitori, pensionati hanno sfilato pacificamenteper dire basta all’impoverimento della cultura e dell’istruzione italiana. Un successo per una manifestazione organizzata da un comitato indipendente e che ha portato in piazza persone di varie idee politiche.

Dispiace leggere le affermazioni di Lega Nord e Azione Studentesca sul fatto che i manifestanti apparterrebbero a una logica vecchia sessantottina (evidentemente, la libertà di manifestare è passato, secondo loro) e non siano loro il futuro. La Lega Nord non può certo dire che la scuola e il merito siano un suo punto forte, vista la veloce carriera politica fatta da Renzo Bossi (detto il Trota) in consiglio regionale che ha faticato per ben tre anni ad essere promosso all’esame di maturità e visto che il tanto acclamato federalismo, tema fondante della Lega, ha trovato una sua realizzazione inversa nelle scuole superiori, in quanto i fondi a loro destinate vengono accentrati a Roma.

Spiace anche che Azione Universitaria non abbia capito, sempre nella logica precedente, che il fatto che i ricercatori (non i professori, c’è differenza!) neghino la propria disponibilità a fare didattica non è perché non hanno voglia di lavorare, ma perché il disegno di legge 1905 gli negherebbe la possibilità di carriera, in quanto verrebbero equiparati ai nuovi ricercatori precari che il ministro Gelmini vuole introdurre, e che per anni gli stessi ricercatori hanno svolto volontariamente didattica a titolo gratuito e senza benefit dal punto di vista della carriera.
Probabilmente, se Lega e Azione Universitaria sapessero questi fatti, non si scandalizzerebbero più di tanto per qualche coro.

Cordiali saluti
Comitato Riprendiamoci la Scuola

L’intervento di Christian Abbondanza (Casa delle Legalità):

La lettera aperta di “Robby”:

L’intervento del Consigliere Comunale Davide Zanichelli (Guastalla 5 Stelle):

2 commenti

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.