Home / Sedute Consiliari / Commissioni Consiliari / Guastalla e le videoriprese: non è ora di passare ai fatti?

Guastalla e le videoriprese: non è ora di passare ai fatti?

Si parla tanto di casta politica a livello nazionale, ma quando gli interessi sono comuni, PDL e PDmenoelle ci dimostrano che anche a livello locale la differenza tra loro è davvero minima…

Abbiamo più volte parlato dell’argomento “Videoriprese e tutt’ora passi avanti non ce ne sono stati.
Durante l’ultimo Consiglio Comunale del 30 settembre a rispondere alla nostra interpellanza è stato Benatti, il Presidente della Commissione consiliare “Affari Istituzionali, Finanziari e Attività Produttive”.

Ha precisato che durante la Commissione del 15 settembre, si è parlato di videoriprese giungendo alla conclusione che riprendere il Consiglio Comunale di Guastalla NON è una priorità!
7 componenti di cui 6,sia della maggioranza (PDL-LEGA-UDC) che dell’opposizione, hanno detto NO… solo 1 era favorevole: il consigliere Villani!!!

ASSURDO!!!

E questi sono i componenti della Commissione Affari Istituzionali e Finanziari, Attività Produttive:
Claudio Benatti (Presidente) LEGA NORD – PDL – UDC
Giorgia Gaioni LEGA NORD – PDL – UDC
Roberto Masini LEGA NORD – PDL – UDC
Marco Tagliati LEGA NORD – PDL – UDC
Nicola Guerreschi GUASTALLA INSIEME – PD
Camilla Verona (Vicepresidente) GUASTALLA INSIEME – PD
Stefano Villani UNITI PER GUASTALLA

L’unica motivazione che Benatti ha saputo dare è che prima o poi si regolamenterà qualcosa (sembrava un “contentino” da come lo diceva) ma ADESSO NON E’ UNA PRIORITA’.
Allora noi chiediamo…

Secondo voi… la TRASPARENZA non è una priorità?

Secondo voi… l’amministrazione pensa ai cittadini che non possono ma vorrebbero partecipare in Consiglio?

Secondo voi… perchè a Luzzara ed in altri comuni già lo fanno ma a Guastalla no?

Secondo voi… i cittadini sono meno importanti di un’emittente televisiva che può riprendere tutto il Consiglio ma mandare in onda solo le parti che loro ritengono più opportune?

Secondo voi… i nostri rappresentanti votati poco più di un anno fa, possono decidere di non farsi riprendere mentre i cittadini possono essere videosorvegliati?

Secondo voi… un dipendente pubblico, come un consigliere, può pensare prima a sè stesso e poi agli interessi della comunità?

Secondo voi… è giusto parlare di privacy solo quando fa comodo?

Secondo voi… sono stati prioritari i patrocini onerosi concessi “agli amici o agli amici degli amici”?

Secondo voi… è prioritario il progetto “Buon Cittadino a 4 zampe” rispetto gli aiuti alle numerose famiglie colpite dalla crisi?

Secondo voi… è prioritario riportare in Via Gonzaga la Polizia Municipale?

Le risposte le sapete VOI Cittadini…

STAY TUNED

3 commenti

  1. E poi….magari per i consiglieri non è una priorità essere documentati mentre votano le delibere, ma perchè allora un cittadino non può riprendere mentre l’eletto fa le scelte in consiglio?
    proprio come avviene in parlamento e nelle assemblee regionali.
    Il comune può non volerlo fare, ma non si può sbattere la porta in faccia ai cittadini.

    • Sì, infatti!
      come hai giustamente fatto notare, documentare l’operato del consiglio comunale e commissioni consiliari potrebbe non esser una priorità per il consigliere, ma se lo è per il cittadino, se effettuato nei termini di legge, non puoi impedirglielo!

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.