Home / Ambiente / Il catamarano Plastiki conclude la sua eco-impresa:ecco i risultati

Il catamarano Plastiki conclude la sua eco-impresa:ecco i risultati

Il Plastiki, l’eco-nave costruita con 12.500 bottiglie di plastica (di cui abbiamo già parlato), è arrivato a Sidney in Australia, dopo aver percorso 8 mila miglia nel Pacifico. Quattro mesi fa la partenza da San Francisco.

Obbiettivo: parlare al mondo dei rifiuti che soffocano gli oceani.

La storia più eclatante che raccontano si chiama Northern Pacific Garbage Patch, il più grande degli agglomerati di tonnellate di plastica raccolta dalle correnti marine, con una superficie che ha raggiunto quella del Texas. La plastica si decompone (ma non si deve pensare a qualcosa di solido, su cui si possa camminare), diventa una spugna che assorbe la tossicità che c’è nel mare e la immette nella catena alimentare, perchè uccelli, pesci e mammiferi la scambiano per cibo.

Il tutto è sotto la superficie. Si pensi alle sfere con la neve dei negozi di souvenir, a quella fitta polvere bianca che si deposita quando la rovesci. L’aspetto è quello: polvere di plastica per miglia e miglia.

Hanno inoltre scoperto che il mare si sta svuotando: sembrava che non ci fosse nulla sotto la barca, come se acidificazione, plastica e pesca intensiva avessero già ucciso tutto. E’ stato difficile pescare anche per la loro sussistenza in quei quattro mesi.

Ora porteranno il Plastiki in giro per il mondo per una mostra itinerante dopo il seguito che hanno avuto su Facebook e Twitter.

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.