Home / Politica / Rassegna Stampa: Soldi destinati alle scuole private Insorge la lista Guastalla liberata

Rassegna Stampa: Soldi destinati alle scuole private Insorge la lista Guastalla liberata

la Gazzetta di Reggio — 29 giugno 2010   pagina 19   sezione: PROVINCIA

GUASTALLA. Nel corso del consiglio comunale che si svolgerà domani sera in municipio, sarà sottoposta all’assemblea l’approvazione di una convenzione tra il Comune e le scuole materne autonome (oltre che gli asili nidi). Un atto che ha suscitato le proteste del consigliere di Guastalla liberata, Davide Zanichelli, che protesta per questa elargizione di soldi.  «Si parla tanto di crisi e si dice che non ci sono soldi – argomenta Zanichelli – ma queste convenzioni impegneranno il Comune per una spesa di quasi un milione di euro in tre anni. E’ vergognoso che i cittadini guastallesi debbano pagare le tasse per finanziare le istituzioni private che, secondo la Costituzione, non devono essere un onere per lo Stato. Ormai sappiamo che alle destre importa poco della Costituzione, ma questo è troppo».  «Contro ogni logica – prosegue Zanichelli – questa amministrazione ha aumentato i fondi per le scuole private, distruggendo l’istruzione pubblica. Siamo stanchi di questi favori agli amici. Non è una vera soluzione ai problemi delle scuole».  Il consiglio è convocato per domani alle 20.30, con altri otto punti all’ordine del giorno.

Clicca qui e guarda l’articolo originale

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.