Home / Eventi / Progetto Istruzione: 30 milioni di firme per 75 milioni di bambini

Progetto Istruzione: 30 milioni di firme per 75 milioni di bambini

Continua la raccolta firme per il progetto mondiale di istruzione presentato lo scorso anno e che scadrà l’11 luglio 2010. Ad oggi sono state raccolte 8.148.770; dà il tuo contributo firmando qui.

Il 21 agosto 2009 è stato presentato allo stadio Wembley di Londra un nuovo progetto promosso dalla Global Campaign on Education www.cge-italia.org con il sostegno della FIFA e di testimonial quali Bono e Bill Clinton; il 21 ottobre è stato presentato anche a Roma da Rania di Giordania.

Obbiettivo: RACCOGLIERE ENTRO L’11 LUGLIO 2010, giorno della finale dei mondiali di calcio in Sudafrica, 30 MILIONI DI FIRME per spingere i Paesi Leader del mondo a investire di più nell’istruzione!!!

La situazione mondiale è questa:
75 milioni di bambini, la metà dei quali in Africa, oggi non vanno a scuola;
226 milioni non hanno accesso all’istruzione secondaria;
776 milioni di adulti (una donna su 4) non sanno leggere nè scrivere;

per aiutarli servono 10 milioni di euro l’anno.

L’istruzione sconfigge la povertà e fornisce alle persone gli strumenti per vivere. Insieme, nome per nome, possiamo fare la differenza: aderisci a 1GOAL.

Firma anche tu su: http://www.join1goal.org/it/why-sign-up

Aderisci a 1goal perchè:
Perchè 75 milioni di bambini non possono leggere questa frase
;
Perchè è gratis e facilissimo (NON CHIEDONO SOLDI);

Perchè la tua adesione farà la differenza;
Perchè l’istruzione è di tutti;

GRAZIE!!!

8 commenti

  1. io firmo subito immediatamente.Pensate!!! ai bambini che nn possono andare a scuola

    • benvenuto!!

      …ma toglimi una curiosità….con tutti gli articoli più recenti che ci son su questo blog…perché hai commenteto proprio questo??

  2. Impossibile non firmare!!
    Ho messo questo post anche nel nostro sito : http://www.piovesolidarieta.org e spero che tutti quelli che lo visitano quotidianamente , lo firmino!

  3. Firmato subito anch’io.

  4. Marco Dallai

    Beh… come si fa a non firmare quest’appello?
    Istruzione = Conoscenza = LIBERTA’

  5. ho firmato anche io perché credo che l’Istruzione sia uno dei cardini per LIBERARE i popoli di qualunque latitudine, compresa la nostra…

  6. Anch’io ho già firmato!!!
    Questo progetto è mondiale quindi anche italiano: la CGE (campagna globale per l’educazione) riunisce le più importanti associazioni italiane che si occupano sia a livello nazionale che internazionale dell’educazione.
    L’obbiettivo principale è aumentare la pressione sul governo italiano per ottenere un maggior impegno in questo campo!!!
    Si parla maggiormente di bambini africani perchè lì il problema è più esteso.
    FIRMATE, FIRMATE, FIRMATE!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  7. Bella iniziativa, firmo subito! Dovremmo farla anche per l’Italia una cosa del genere, visto l’andazzo del nostro governo che continua a tagliare fondi all’istruzione invece di aumentarli…

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.