Home / Ambiente / MoVimento 5 Stelle: “La Regione blocchi l’inceneritore di Parma, la convenzione non è norma di legge”

MoVimento 5 Stelle: “La Regione blocchi l’inceneritore di Parma, la convenzione non è norma di legge”

La battaglia si sposta dalla piazza all’aula della Regione Emilia Romagna. Infatti dopo i cortei di protesta dei mesi scorsi e grazie ai Consiglieri del MoVimento 5 Stelle Giovanni Favia e Andrea Defranceschi, la vertenza dell’inceneritore di Parma approda in regione.

Il Movimento 5 Stelle va all’attacco frontale senza esclusione di colpi contro la costruzione dell’inceneritore di Parma. Una battaglia che ci vede da sempre sul campo tra i cittadini ed ora arriva in Regione con una interpellanza dei consiglieri Giovanni Favia ed Andrea Defranceschi che evidenziano, citando il parere dell’avvocato Pietro De Angelis , come “la Convenzione tra Amps Parma (ora Enia ed in futuro Iren Spa) e l’Ato che affida direttamente ad Enia la costruzione di inceneritore a Parma violi la legge regionale 25/1999 in quanto tra le competenze non si ritrova lo smaltimento finale dei rifiuti”.

Il Movimento 5 Stelle propone “di bloccare il progetto ed in alternativa la Regione finanzi l’estensione della raccolta differenziata porta a porta in tutti i Comuni dell’Emilia Romagna per arrivare al 70% di differenziata in 5 anni ed avere una visione regionale della gestione rifiuti in modo da chiudere subito sia diverse discariche che inceneritori piu’ vecchi come quello di Cavazzoli (RE) e non realizzare al tempo stesso impianti nuovi a Parma o Reggio ed a fermare i raddoppi di diversi forni esistenti”.

Leggi l’articolo ed il testo dell’interrogazione da Parmadaily, sulla Gazzetta di Parma online e Repubblica Parma online

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.