Home / Politica / Politica Nazionale / Il Bavaglio al Bavaglio

Il Bavaglio al Bavaglio

La Pupa e il Secchione. Il TG1. Lo Speciale Mondiali. Emilio Fede. Il Motomondiale. Studiosport. Minzolini. Il Gossip. L’Eredità. Lo Speciale CalcioMercato. I Simpson. Centovetrine. Il Meglio di Forum. Camera Cafè. UnoMattinaEstate. Barbara D’Urso.

Ecco. Questo è il vero Bavaglio.

La porcata che è appena stata approvata in Senato è un Bavaglio al Bavaglio o un Sottobavaglio. Perchè la vera informazione, quella vera, è stata imbavagliata da tempo qui in Italia.

E potremmo organizzare anche 10.000 scioperi e radunare 10.000.000 di persone, fino a quando la maggioranza degli Italiani non la smetterà con il “suo” di Bavaglio, sarà come lottare contro i mulini a vento: fino a quando il diritto di sapere non sopravalicherà il diritto di rintriciullirsi in Italia saremo sempre punto e da capo.

2 commenti

  1. Concordo pienamente con Marco…articolo breve ma denso…il bavaglio ce lo hanno già messo….ma al cervello!!!!

  2. Gli italiani devono cominciare a pensare con la propria testa ed informarsi non solo tramite le tv.
    E’ ora di dire la nostra senza limitazioni.
    L’articolo 21 della COSTITUZIONE sancisce:
    “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
    La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.”
    … qualsiasi altra legge, a mio parere, è incostituzionale!

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.