Home / Ambiente / Lambro-Po, colata di petrolio devastante!!!

Lambro-Po, colata di petrolio devastante!!!

Preannunciata da un forte odore di idrocarburi, sta scorrendo sulle acque del Po la macchia inquinante partita dal Lambro. Il passaggio da Boretto a Luzzara era iniziato nella serata di venerdi, preannunciato da chiazze maleodoranti di idrocarburi. Ieri la patina oleosa era più compatta. Poichè la corrente del fiume è sostenuta, nonostante il livello dell’acqua sia abbastanza basso, gli inquinanti, che in parte sono stati trattenuti dalle operazioni messe in atto a monte, stanno scorrendo velocemente. Il rischio di gravi danni ambientali è grande, soprattutto per l’ecosistema e per la fauna (pesci e volatici) che hanno nella golena del Po il loro habitat naturale.

La Lista Civica Guastalla 5 Stelle, su iniziativa del gruppo Guastalla Insieme, ha intenzione di proporre nei prossimi giorni una mozione che ha come oggetto l’invito a tutti i comuni interessati e colpiti dall’azione di devastazione ambientale, e quindi anche il comune di Guastalla, a costituirsi parte civile per i gravi danni ambientali e di immagine subiti.

Dalle ultime informazioni si parla di circa 5 mila tonnellate di idrocarburi, principalmente gasolio e olii combustibili, riversati martedi nel fiume Lambro da una ex raffineria di Villasanta (Monza), che continuano la loro corsa verso l’Adriatico.

Da una nota diffusa venerdi dalla Protezione Civile si legge “La marea nera… ora minaccia l’acquedotto di Ferrara e l’ecosistema del delta del Po”. Nella stessa inoltre è riportata la decisione di vietare l’utilizzo dell’acqua del Po per uso personale o commerciale, per le attività di pesca e irrigazione.

Per questo Legambiente ieri mattina ha invitato cittadini, associazioni, comitati che hanno a cuore la salute del fiume ad unirsi in un abbraccio, una catena umana, nel Parco Lambro di Milano.

L’onda nera, lunga circa 50 kilometri e spessa 10-15 centimetri, impiega 12-13 ore per passare in un tratto di fiume.

In questo momento le istituzioni competenti si stanno prodigando, in una lotta contro il tempo, per cercare di limitare i danni delle migliaia di litri di sostanze inquinanti che hanno ormai invaso il Po con barriere apposite.

po_onda_nera_280xFree

Secondo la Coldiretti è un’emergenza che mette in pericolo un intero ecosistema di interesse agricolo, naturalistico, ambientale ed economico e solleva delicati problemi per quanto riguarda la perturbazione degli equilibri ambientali e idrografici dell’area padana, dove si coltiva ed alleva un terzo del Made in Italy alimentare. Inoltre nel bacino del fiume Po vive una popolazione di circa 16 milioni di abitanti.

Speriamo che il Ministero dell’Ambiente mantenga gli impegni verbali presi quali, accertare quanto prima chi siano i responsabili di questo atto doloso, seguire costantemente l’andamento dell’onda nera, sostenere la richiesta di dichiarazione di stato d’emergenza ed a predisporre gli interventi di bonifica necessari.

Secondo le ultime notizie odierne, l’emergenza dell’onda nera per il tratto reggiano sembra passata, mentre tutta l’attenzione è rivolta al delta del Po per evitare che la parte inquinante passata nel tratto piacentino vada a finire nell’Adriatico.

Sono comunque già state avviate ricognizioni nella nostra zona per intervenire sul soccorso animali in particolar modo volatili. Secondo la Provincia di Reggio Emilia saranno necessari finanziamenti per ripulire le sponde del fiume, in particolar modo l’isola degli internati di Gualtieri dove è più facile il ristagno dell’acqua.

… Intanto continua di divieto di pesca e di prelievo idrico dalle acque del Po…

E voi, cosa ne pensate a riguardo?

3 commenti

  1. io penso che siamo di fronte ad un attentato , e ciò lo si capirà nella lentezza con la quale la giustizia si insabbiera in una miriade di meandri. il nostro paese è allo sbando istituzionale.

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.