Home / Sedute Consiliari / Consigli Comunali / “Survivor” in Consiglio Comunale: 2° puntata “le bugie hanno le gambe corte”

“Survivor” in Consiglio Comunale: 2° puntata “le bugie hanno le gambe corte”

Eccovi, come promesso, la seconda puntata del resocondo dell’ultimo Consiglio Comunale datato 18 febbraio 2010. Se vi siete “divertiti” con la prima puntata, questa vi farà “impazzire”.

Eravamo rimasti qui:
“…Finalmente il Punto 11, senza dubbio il più importante (anche economicamente). Si è cominciato a discutere quest’ultimo punto verso le 23:45 con la prefazione del Vice Sindaco Lusetti sull’importanza delle energie rinnovabili e fonti alternative (noi già lo sappiamo, che lo vada a spiegare anche ai suoi superiori…).
E… QUI… SORPRESA!!! se non abbiamo contato male siamo alla terza della serata.
Su questo punto, Il Consigliere Alfieri (maggioranza) presenta un o.d.g. e due emendamenti da discutere a PORTE CHIUSE, pertanto la seduta viene sospesa per più di un’ora…”

Effettivamente il punto 11 del consiglio comunale è stato a dir poco “travagliato”.
Sostanzialmente si andava a votare lo statuto e la costituzione della società energetica di Guastalla, che poi sarà responsabile dei progetti energetici in cantiere, come il parco fotovoltaico.

Come forse già sapete prima di arrivare in Consiglio Comunale è prassi, soprattutto per decisioni così importanti, studiare al meglio in Commissione Consigliare qualsiasi questione inerente al testo che il Consiglio poi dovrà votare.
Facciamo quindi un passo indietro per spiegarvi com’era stato affrontato quest’argomento nelle 3 commissioni a cavallo tra gennaio e febbraio, tralasciando quella svolta molti mesi prima:

  1. Nella prima commissione si era discusso di come fare l’intervento sul piano energia (che intervento fare?, quali sono le difficoltà?, cosa fare e come?) ed ovviamente noi della Lista Civica 5 Stelle abbiamo portato il nostro contributo con idee concrete e di semplice fattibilità.
  2. Nella seconda commissione, l’amministrazione in carica ha annunciato la scelta, senza documentazione allegata, di intraprendere la strada della costituzione di una società che poi avesse preso in carico il progetto energia. Ma non s’era potuto discutere più in profondità poichè mancavano informazioni più approfondite.
  3. Nella terza ed ultima commissione non s’era sostanzialmente discusso di nulla visto che la documentazione relativa alla costituzione della società era stata fornita meno di due giorni prima ed addirittura inserita all’interno di tutto il faldone consiliare.

Tant’è che siamo arrivati in data 18 febbraio 2010 in Consiglio Comunale con una proposta che praticamente è uscita dalla maggioranza e NON dalla Commissione Consigliare.

E ovviamente, visto anche il pessimo iter precedente, al momento della presentazione del testo in Consiglio dell’altra sera (meglio dire “notte” vista l’ora 24,00), viene richiesto l’emendamento di alcune parti seduta-stante e la discussione di un’ordine del giorno d’indirizzo per il Sindaco nei confronti della società che si sta creando. Tutto questo alla fantastica ora di MEZZANOTTE!!! Ancora una volta la scelta di discutere e votare il tema più importante in programma come ultimo punto del’O.d.G. si è rivelata un autentica fesseria!

Ad un’ora così tarda si è comunque cercato di fare il più possibile, cercando di studiare le modifiche più oportune da apportare al testo presentato dalla maggioranza (emendamenti a loro detta tecnici, ma potete immaginare quanto tempo ci sia stato per le adeguate verifiche…).
E meno male che il nostro gruppo consigliare a 5 Stelle, ha scoperchiato un refuso grafico (speriamo che fosse davvero un refuso…) non indifferente poichè l’articolo 30.4 dello statuto societario che da lì a poco si sarebbe votato, recitava inizialmente così:

30.4 Gli amministratori non sono soggetti al divieto di concorrenza di cui all’art 2390 cod.civ.
Qui potete leggere il testo iniziale prima degli emendamenti correttivi.

Al chè se non avessimo portato all’attenzione questo aspetto la maggioranza non si sarebbe nemmeno accorta che quel “non” implicava conseguenze gravissime ed inimmaginabili sull’atto pratico di un’amministrazione societaria potenzialmente concorrenziale a sè stessa.

E come quest’ultimo refuso, all’interno dello statuto societario, vi erano a nostro avviso notevoli punti di “ambiguità”. Ma ormai si stava facendo l’alba… ed i tempi cominciavano a stringere davvero.
Nella sospensione di seduta si è definito, inoltre, un’ordine del giorno collegato al testo da votare, che chiede d’impegnare il Sindaco e la giunta ad adottare la soluzione di un’amministrazione societaria con 3 consiglieri di amministrazione, di cui uno su eventuale indicazione dell’opposizione.

Così solo all’una e mezza di notte, terminata la sospensione della seduta, il consiglio comunale ha potuto riprendere con i vari interventi dei consiglieri.

Nel suo intervento, il nostro Zanichelli ha fatto presente che:
– L’intervento energetico è sicuramente positivo ma la fretta con il quale sta nascendo, a partire dalla redazione del testo da votare, porta ad avere aspetti più che discutibili.
– Le sedute precedenti di commissione consigliare non sono servite nemmeno ad un decimo di quanto era servita la seduta di sospensione per arrivare ad ottenere una soluzione che fosse migliorativa per guastalla e per realmente migliorare il testo da votare.
– E’ stato un peccato non avere il tempo per discutere più approfonditamente i documenti presentati. In merito infatti si sarebbero potute sollevare numerose altre questioni.

Poi ormai a notte fonda (erano le 2 di notte), sempre il nostro consigliere a 5 Stelle, ha concluso dicendo che a suo avviso l’intervento di creazione di questa società energetica così concepito, potrà essere molto rischioso e che la soluzione alternativa di passare, invece, attraverso l’esperienza provata sul campo di una Energy Service Company, presentata dal gruppo consigliare 5 Stelle già parecchi mesi fa, sarebbe stata migliore, soprattutto visto l’obiettivo energetico finale: 2000 kWatt – pari ad quasi un migliaio di utenze.

Dopo l’intervento di Zanichelli, è stata la volta del Consigliere Verona (Guastalla Insieme) e del consigliere Comunale (Gruppo misto- rifondazione comunista).
Ma, al momento della replica del vicesindaco Lusetti, la situazione è precipitata. Una frase “di troppo” pronunciata dall’esponente leghista nei confronti del consigliere Verona ha generato la reazione del gruppo Guastalla Insieme, seguita dagli altri gruppi consiliari di minoranza per solidarietà, Lista 5 Stelle compresa visto che l’intervento della Verona non è stato per nulla offensivo, mentre la risposta del vicesindaco è stata quantomeno mooolto “borderline”.

Nel trambusto che ne è conseguito, il nostro Consigliere a 5 Stelle Zanichelli pur lasciando la seduta, non ha abbandonato l’aula, sia per rispetto delle persone che stavano lavorando e sia per portare rispetto al Consiglio Comunale come istituzione.
Al chè, il vicesindaco Lusetti in conclusione al proprio monologo si è riferito così al MoVimento 5 stelle:

“L’opposizione non risponde e non è in grado di sostenere la discussione, ma soltanto di attaccare. Il consigliere Zanichelli dovrebbe fare proposte invece che ‘sputtanare’ (citando il sito) continuamente dal blog”.

Ma le bugie hanno le gambe corte, la rete non dimentica… ma queste persone non lo sanno… Ricordiamo che di proposte concrete la Lista 5 Stelle ne fa almeno 1 al mese in consiglio… peccato poi che la maggioranza non le reputi valide bocciandole (come ad esempio successo con la clamorosa votazione contraria dell’Odg con il quale si voleva dichiarare l’Acqua un bene pubblico e di non di rilevanza economica) o rimandandole in commissione consigliare ad ammuffire in qualche cassetto (come successo con la trasparenza e le riprese video in consiglio).
Ma probabilmente Lusetti ha memoria corta e quindi gli consigliamo, visto poi che è così esperto del nostro blog, di andarsi a leggere tutte le nostre iniziative che come sempre sono documentate sul nostro sito.

Inoltre, per quanto riguarda il programma energetico, la nostra Lista, come già riportato sopra, la sua proposta CONCRETA l’ha fatta e anche parecchi mesi fa, come possono dimostrare i verbali di commissione. Proposta ovviamente bocciata, ma che era di semplice realizzazione ed a costo zero per il comune. Ma probabilmente era un idea troppo virtuosa… e soprattutto usciva da noi dell’opposizione… che non sia mai!!!

Concludiamo con una riflessione… il vice-sindaco Lusetti lamenta che sul nostro blog si scrivono fatti ed opinioni di stampo rigorosamente trasparente sulla politica, beh, siamo ancora in democrazia (almeno on-line) o no?

OVVIAMENTE NON CI FERMIAMO…
Alle prossime puntate!!!
STATE CONNESSI!!!

10 commenti

  1. Lorenzo Artioli

    Ah Davide, ti vogliono presentare proprio come un cattivone e anche molto “potente” se puoi decidere queste cose.
    Si vede che nei loro “incubi” riesci a fare tanta paura …

  2. Ho scoperto stamattina che “qualcuno” sparge la voce che il sottoscritto ha “bocciato” l’estensione del periodo relativo alla sottoscrizione alla banca del tempo.

    Il sottoscritto in quanto consigliere di minoranza e stando all’opposizione non ha il potere di bocciare (o approvare) un bel niente.
    Fa tutto la maggioranza (come ha già dimostrato)….compreso, a questo punto, sparlare alle spalle.

    Sia chiaro che le critiche alla Banca del Tempo sono relative al metodo riguardo al quale gli associati non hanno diritti, ma non agli scopi di civiltà e solidarietà.

    Le bugie fanno male al clima politico….ed hanno le gambe ancora più corte….

    • Ma dài!!!

      …beh questa notizia, oltre alla falsità di chi l’ha inventata, ne denota anche una certa IGNORANZA della situazione amministrativa guastallese!!

  3. ragazzi se vi attaccano vuol dire che date fastidio ,se date fastidio vuol dire che lavorate bene , continuate.

  4. E’ incredibile quante cose possano succedere anche nei piccoli comuni…
    Forza ragazzi, non mollate che dopo le regionali questa gente abbasserà la cresta!!!

  5. L’ascolto, la discussione, il rispetto, il concedere opportunità non solo agli “amici”, l’intenzione di approfondire le varie proposte senza guardare il colore politico ma il bene di Guastalla… sono questi gli ingredienti che fanno di qualsiasi amministrazione una buona amministrazione.
    Secondo voi a Guastalla ci sono???

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.