Home / Una medaglia per il “precario” Castelli

Una medaglia per il “precario” Castelli

Ormai la parola precario è sinonimo di scuola (e non solo). Giovedì sera nell’ultima puntata di Annozero abbiamo sentito e apprezzato le parole di Barbara, una ragazza siciliana precaria della scuola. Al suo grido d’allarme quella persona che prende il nome di Castelli, leghista, ha risposto così:

“Ma Lei come pensa che i nostri padri abbiano costruito l’Italia, con la pappa pronta?… Lo sa cosa ha fatto mio padre? Lo sa cosa ho fatto io? Io facevo delle giornate lavorative, mi alzavo alle 4 del mattino, facevo 400 Km e poi alle due di notte tornavo a casa… Invece di lamentarsi guardi alla vita con ottimismo, lei è giovane e carina… Si lamenti di meno e abbia un po’ più di spirito positivo… Lei è venuta qua a lamentarsi e basta… Io ho fatto il precario tutta la vita… Lavoro lavoro lavoro…”.

Sono queste le risposte che chi ci governa è in grado di darci?

Tornando allo stakanovista Castelli, che ricordiamo è lo stesso della “Croce sul Tricolore” e della vergognosa risposta a Saviano, prendiamo atto del fatto che, come lui stesso ha detto, è cresciuto scolasticamente in una classe composta da 44 alunni, tra cui il presidente della regione Lombardia Formigoni.
E come diceva l’altra sera Santoro, probabilmente oggi “vediamo le conseguenze di quel super affollamento“.

6 commenti

  1. Il mio televisore ha rischiato di rompersi quando ho sentito la risposta di Castelli per quel che gli ho tirato!
    Una nuova conferma che la Lega è fuori dal mondo, non più vicina ai cittadini come una volta poteva essere. Oggi rimane un partito di xenofobi e razzisti che pensa solo ai propri interessi (non peraltro è al governo con lo psiconano!).
    Ma non so, avete sentito anche quando ha risposto alla tipa che diceva “se io volessi entrare a far parte della Lega, cosa devo fare?” e lui “lavorare, lavorare e lavorare!”.

    E’ proprio vero: il movimento a 5 stelle è l’unico partito in cui UNO CONTA COME UNO.

  2. Ho sentito anch’io in diretta la risposta arrogante di Castelli…
    Proprio senza riguardo non solo nei confronti di Barbara (moglie e madre) che diceva che arrivava alla fine del mese solo con l’aiuto dei nonni!
    Castelli con quel sorrisetto sarcastico e le parlava anche sopra… sembrava la prendesse in giro!
    Sono queste le persone del nostro Governo???
    Meno male che subito dopo c’è stato VAURO con le sue vignette a risollevare un pò il morale!!!!!
    VIVA VAURO!!!

  3. Ma che lavoro faceva?Il ferroviere?
    Faceva 400km?Ma tra Roma e Milano ci sono 650 km,quindi lui lavorava a Firenze tutto il giorno e tornava a dormire sole 2 ore a Milano?
    O meglio staccava da lavoro,prendeva il treno e ci dormiva,poi arrivava in stazione a Milano,comprava il biglietto di partenza e si beveva un caffettino e poi schiacciava un altro pisolino sempre sul treno per andare al lavoro?
    Ma certo! E’ uno dei milioni di pendolari italiani che prende la Freccia Rossa perchè lavora a Roma e dorme a Milano!

    Dormiva 2 ore a notte e si lamenta?
    Marco,le avessi tu 2 ore tonde tonde di sonno a notte….

    Sarà un modo di dire,però hai fatto il precario per un pò,non puoi dire adesso che l’hai fatto per tutta la vita (perchè sei precario anche adesso??):aspetta di arrivare in punto di morte per dire “tutta la vita”

    • Non ha gradito l’opinione della signora, che era lì apposta per esprimerla, e quindi l’ha aggredita!
      Ma che razza di comportamento é??!!!
      Fortunatamente la signora é stata forte ed intelligente ed ha tenuto duro, ribattendo con cognizione di causa e senza perdere le staffe!

      Luca, il tuo ragionamento da ingegnere non fa una piega!!!
      …Castelik non sa con chi ha a che fare quando spara queste caz….
      Meno male che glielo ha detto direttamente Vauro (…un mito!) con un “salve” davvero prodigioso!!!! 😉

  4. Tutto il mondo va in una direzione ed sti qua ci vengono a dire che dobbiam tornare indietro alle classi numerose perchè non ci sono i soldi…
    Ma se non ci sono è per colpa dei loro sbagli!!
    Errori politici ed economici, che hanno cementificato l’italia, l’hanno riempita di auto (senza avere il petrolio), l’hanno resa un paese di precari ,ed adesso ci dicono di puntare sul nucleare…..

    Chi ha sbagliato in questi anni è stata una classe politica che ha pensato soltanto a sè stessa.
    Da Craxi in poi (se non prima).
    E chi paga sono sempre i più deboli.

    E’ ora di resettare! e cambiare DAVVERO le cose!

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.