Home / Sedute Consiliari / Consigli Comunali / I soldi dei guastallesi agli amici dell’amministrazione?

I soldi dei guastallesi agli amici dell’amministrazione?

Iniziamo il resoconto del consiglio straordinario del 15 gennaio 2010 ore 18:30 con un commento di un cittadino guastallese detto al termine della seduta: Verrò anche ai prossimi consigli, qua è meglio che a teatro, mi diverto ed in più è gratis!.

Lo “spettacolo” è cominciato con il cambio d’abito del Vicesindaco; dopo qualche minuto è rientrato in “scena” con la camicia verde che sapremo poi, leggendo il Carlino Reggio del 16 gennaio 2010, essere autografata da Borghezio cosa voleva dimostrare?
La sua appartenenza politica? Questo lo sappiamo già, basta entrare nel suo ufficio comunale ed è impossibile non vedere la bandiera con lo stemma che richiama la Lega a tutta parete!

Cominciamo a riassumere i punti principali.

Dopo le comunicazioni del Sindaco, cominciano a parlare i consiglieri comunali di minoranza esponendo i dati in loro possesso e fatti accaduti.

Inizia Comunale Massimo (gruppo misto rifondazione) dicendo che la presidente dell’associazione APS è “una giovane ragazza albanese”…ma la Dott.ssa Fiorani sospende subito la seduta chiedendo a tutti i cittadini di uscire dall’aula perché, a suo dire, il consigliere avrebbe commesso una discriminazione!

E’ un’offesa secondo voi dire la nazionalità di una persona???
Secondo voi, chi ha veramente commesso una discriminazione?

Comunque per la cronaca, nessuno dei presenti è uscito dall’aula!!!

Successivamente ha preso la parola il nostro consigliere Davide Zanichelli che ha posto 3 domande:

  1. Se foste stati voi all’opposizione non avreste avuto qualche sospetto? (a questa domanda non abbiamo avuto una risposta pubblica ndr)
  2. Le delibere sono state emesse dal Comune solo a seguito di una semplice lettera di richiesta da parte dell’APS Cittadini? Perché? L’associazione ha un rapporto fiduciario con l’amministrazione?
  3. Perché avete erogato ad una sola associazione un contributo superiore a quanto previsto dal Regolamento comunale?

Sono seguiti interventi di Fiumicino, Villani, Ferraresi, Verona, tutti concordi (anche con Zanichelli e Comunale) ad esprimere i seguenti dubbi/affermazioni:

  1. La lettera di diffida inviata dal vicesindaco a tutti i consiglieri di minoranza è considerata una minaccia ed inoltre ha leso la privacy individuale perché non è stata consegnata in busta chiusa ma dal messo comunale. Il tutto non protocollato dal Comune e scritto da un avvocato privato;
  2. Le delibere comunali di patrocini onerosi all’APS Cittadini sono state approvate senza una progettualità preventiva, senza preventiva discussione in consiglio, senza informazione, senza pareri tecnici (vedi le lastre di marmo di piazza Mazzini rovinate dal ghiaccio della pista di pattinaggio). Pertanto si chiede il ritiro delle delibere.
  3. Le dimissioni del vicepresidente APS (fino al 29 novembre 2009) e consigliere di maggioranza non hanno data certa poiché la lettera, consegnata al Comune, non è stata protocollata e non si ha una copia del verbale d’assemblea dell’associazione.
  4. L’APS ha sede legale a Sassuolo, perché non preferire associazioni della zona? Sembra non ci siano garanzie di esperienza nei vari settori interessati. Quante APS ci sono? Due o Tre?
  5. Perché il Comune non ha appaltato il progetto sull’istruzione al Centro Formazione Professionale di cui è comproprietario invece dell’associazione APS?
  6. Sono richieste le dimissioni del consigliere di maggioranza ed ex presidente APS.

Inizia a “rispondere” il Sindaco: a dire il vero non risponde alle domande ma parla delle delibere, del loro contenuto.

Poi… si chiede il perché questa amministrazione è continuamente attaccata dalla minoranza…
Questa risposta la potete dare anche Voi senza alcun suggerimento.

Continua dicendo che bisogna avere fiducia e speranza (manca la “carità”… le 3 virtù) nell’amministrazione… Ma ad occhi chiusi, aggiungiamo noi!

Aggiunge che non intende ritirare le Delibere dei Patrocini Onerosi concessi all’APS.
E chiude il suo discorso sostenendo che le altre associazioni, per lavorare con il Comune, devono cambiare approccio con l’amministrazione!

Secondo Voi, cosa devono fare? Riverirli? Essere gentili?
Oppure è più importante la professionalità rispetto l’approccio???

Subito dopo prende la parola il Vicesindaco Lusetti ed inizia dicendo: “Avete preso lucciole per lanterne”: muove accuse alla minoranza di avere atti imprecisi e superficiali, non risponde direttamente alle domande, parla senza riscontri verificabili.

Dice che l’APS Cittadini è di Guastalla ma ha sede legale a Sassuolo, tanto ogni anno cambiano sede e afferma che l’associazione APS Cittadini non ha nessun legame con il sito “www.infocittadini.it”. Quest’ultimo infatti è semplicemente un progetto di tesi di laurea. E a conferma di questo, secondo lui, il sito sarebbe attualmente OSCURATO.

Sulla tesi di laurea… che dire… potrebbe anche essere vero ma allora sarebbe stato meglio scriverlo chiaro e tondo che si tratta di un progetto universitario. Invece navigando all’interno del sito si può notare addirittura l’utilizzo del logo del MINISTERO. Sarebbe come se si pubblicasse sul web un sito fittizzio con un bel logo delle POSTE ITALIANE e casomai con l’aggiunta pure di un modulo d’inserimento dati per poter effettuare un versamento…
Per quanto riguarda l’affermazione che il sito sarebbe attualmente OSCURATO… beh questa è davvero grossa! Se per Lusetti oscurare un sito web significa togliere un link di navigazione alle pagine interne, significa proprio che della rete ne sa ben poco. O forse non sa che un motore di ricerca come Google, indicizza tutte le pagine del sito e se le stesse non sono state fisicamente cancellate dal server, con una semplice ricerca le rende pubbliche al mondo intero.

Lusetti continua poi dando un’interpretazione diversa, da quella espressa dai consiglieri di minoranza, del Regolamento comunale sui limiti di contributo che una sola associazione può ricevere dal Comune.

Ma la dichiarazione più importante del vicesindaco, ribadita per ben due volte, è stata che da adesso in poi l’amministrazione comunale di Guastalla darà i contributi solo ad associazioni con persone amiche perché è fondamentale dare i soldi a persone di cui si ha stima e fiducia.

Dopo i molti dissensi che si sono sollevati in sala, ha aggiunto che l’ha detto per la Trasparenza!
(avete capito bene, ha parlato di trasparenza!)
Ma in fin dei conti, questa è la semplice applicazione dell’etica politica che anche a livello nazionale contraddistingue tutte le forze politiche, compresa quella LEGA NORD che un giorno, non tanto lontano, la pensava molto diversamente.

L’ultimo “atto dello spettacolo” è avvenuto a porte chiuse facendo uscire dalla sala la cittadinanza, senza alcuna ulteriore spiegazione!

Conclusione: Risposte Insufficienti!!!

A questo punto, Vi riproponiamo la domanda:
Esiste, secondo Voi cittadini, il Conflitto d’Interessi sui patrocini onerosi concessi dall’amministrazione guastallese all’associazione APS Cittadini?

A Voi la risposta finale.

Elisa Pizzi
Lista Civica 5 Stelle Guastalla Liberata Beppegrillo.it

Iscriviti al
MoVimento 5 Stelle

Nome:
Cognome:

11 commenti

  1. L’assessore Bartoli ha imparato anche lui ad arrampicarsi sugli specchi e tira in ballo a sproposito la precedente amministrazione. A lui, in merito alla questione porte del palazzo ducale, sul quale converrà ritornare in futuro sia per la destinazione degli spazi che per la logica di sperpero delle risorse che ha Bartoli, ha già risposto l’ex assessore Storchi. Da parte mia ho provveduto ad inviare la seguente lettera al Responsabile Lavori pubblici, ing Caretta e al Segretario Generale dott. Onorati.

    Ing. Claudio Caretta
    Responsabile Servizio Lavori Pubblici
    E, p.c., Dott. Lorenzo Onorati
    Segretario Generale e Dirigente ad interim dell’areaTecnica

    Oggetto: richiesta informazioni e spiegazioni sul Palazzo Gonzaga

    A seguito delle dichiarazioni rese nella seduta del Consiglio Comunale di venerdì 15 gennaio u.s. dall’assessore Eugenio Bartoli, riportate dal quotidiano “Gazzetta di Reggio” domenica 17 gennaio u.s., secondo le quali “preoccupano di più le porte del palazzo ducale da 50 mila euro che la vecchia giunta ha lasciato marcire”, sono a chiedere, per l’onorabilità mia e della Giunta che ho presieduto, se quanto detto dall’assessore corrisponda al vero, di quali porte si tratti, di come si sia determinato il danno, di chi (ufficio tecnico, impresa, direttore lavori) è stata la responsabilità dell’eventuale incuria, se l’ufficio tecnico preposto ai lavori pubblici ne era al corrente, del perché abbia eventualmente tralasciato l’esercizio di controllo sui lavori all’interno del palazzo, come si sia addivenuti ad una quantificazione del danno a 50 mila euro.
    Annoto che al sottoscritto mai è stata data una comunicazione similare sullo stato di abbandono dei materiali appartenenti al palazzo, se non per quanto riguarda la situazione iniziale, allora sì di totale ammaloramento delle parti lignee (porte e pavimenti), in cui è stato “raccolto” il palazzo per predisporne, poi, il programma di restauro.
    Certo di un’ampia ed esauriente risposta in tempi solleciti, porgo distinti saluti.

    Mario Dallasta
    già Sindaco di Guastalla

    Guastalla, 18 gennaio 2010

    Aggiungo che l’arch. Carmassi ha sempre inteso il restauro come recupero di ogni elemento possibile appartenente ad un edificio storico nelle sue evoluzioni nel tempo. Attendo una risposta che ancora non è pervenuta.
    Infine un invito: dell’uso improprio del logo del Ministero dell’Interno da parte di Infocittadini è bene ne sia edotto il Prefetto di Reggio e il Ministero stesso per verificarne un eventuale abuso.

  2. Ben detto Antonio, non si dovrebbe guardare il colore politico nel deliberare soldi alle associazioni. Le persone oneste e che operano con professionalità ci sono sia a destra che a sinistra… e quelle persone senza colore ma efficienti e degne di operare nel proprio campo, stanno sempre a guardare? Non è giusto!!!
    Come non è giusto difendersi dalle “accuse” accusando a propria volta l’amministrazione precedente.
    Basterebbe rispondere alle domande sul proprio operato, poi per la “famosa” Trasparenza l’amministrazione in carica potrebbe fare un resoconto da rendere pubblico sulle cose che “entrando” in Comune hanno trovato o non trovato.
    Non rispondere facendo accuse agli altri non è giusto… uno perchè non rispondono… due perchè non riguardano lo stesso argomento!
    Secondo Voi… all’accusa del disfacimento delle lastre di marmo dovute alla pista del ghiaccio in Piazza Mazzini, è giusto rispondere che tanto volevano guardare cosa c’era sotto? E accusare la sinistra di avere lasciato marcire i portoni del palazzo Ducale? Giusto saperlo ma…
    A me sembra tanto di presa in giro ai cittadini…
    Questa è la mia opinione da cittadina guastallese!

  3. ciao , sono d’accordo con Lorenzo la frase detta dal vice Sindaco riguardo le associazioni è vergognosa , sta facendo del proselitismo politico , io faccio parte del mondo del volontariato Guastallese da tanti anni , fatto di bravissime persone e associazioni serie che lavorano molto bene è una risorsa preziosa per la città . il volontariato è trasversale alla politica non può essere assimilato da nessuno , non sò faccio un esempio a caso la Croce Rossa non sono amici della giunta non li aiutiamo ? quando ci sono i feriti per strada chi li và a raccogliere ? sono sconcertato un saluto triste a tutti Antonio

  4. Davide Zanichelli

    Come riporta fin la carta intestata dello statuto l’ìAPS Cittadini ha un sito-web. Attivo e di riferimento e dai contenuti che scottano. Altro che oscurato.

  5. Ragazzi, qui bisogna fare qualcosa. A Guastalla avete un livello di regime molto più alto che da altre parti. Fatelo capire alla gente, fategli capire cosa significhi votare questa maggioranza e a che effetti produce.
    Non disperate, andate avanti per la vostra strada, non fatevi distrarre, impaurire o deviare da un’amministrazione così…
    Vorrei dire una cosa al vicesindaco Lusetti: attento a non rompere gli specchi mentre ti arrampichi, altrimenti porta sfiga!

  6. Lorenzo Artioli

    La cosa peggiore di questa vicenda è sentire un dipendente pubblico dire che “darà i contributi solo ad associazioni con persone amiche “.
    Ci sono tante associazioni che adesso si staranno domandando: dopo tanti anni di presenza sul territorio di Guastalla e professionalità dimostrata, adesso può arrivare un’amico del tale (della maggioranza) e ricevere i fondi che prima mi erano concessi ?

    Ma i cittadini guastallesi sono d’accordo ?

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.