Home / Politica / La diretta del Processo d’appello Dell’Utri, depone Spatuzza

La diretta del Processo d’appello Dell’Utri, depone Spatuzza

diretta_spatuzzaIl collaboratore di giustizia Gaspare Spatuzza parla al processo d’appello contro Marcello Dell’Utri. La corte si è trasferita per motivi di sicurezza da Palermo all’aula bunker di Torino. Il pentito ha indicato il senatore e Berlusconi come i referenti politici nel periodo delle stragi di mafia del 1993. Berlusconi durante il Cdm: “Le accuse contro di me sono follia”. Bonaiuti: “La mafia attacca il premier perché il governo agisce contro la criminalità organizzata”. E Dell’Utri si difende: “Spatuzza è solo un petardo. Mai conosciuto i Graviano”. Nel ’94 al bar Doney di Via Veneto a Roma, prima del fallito attentato all’Olimpico, l’episodio centrale della deposizione. Il pentito ricorda l’incontro con Giuseppe Graviano: “Disse che avevamo ottenuto quello che cercavamo. Non come quei quattro socialisti che avevano preso i voti dell’88 e ’89 e poi ci avevano fatto la guerra. Mi fece i nomi di Berlusconi e quello del Canale 5, Dell’Utri. Grazie alla serietà di queste persone ci avevano messo il Paese nelle mani”. Il processo riprenderà a Palermo l’11 dicembre. Graviano parteciperà al dibattimento in videoconferenza.

LA DIRETTA AUDIO DI RADIO RADICALE:

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.