Home / Politica / Influenza: morto dopo l’inoculazione del vaccino: 16 indagati per “omicidio colposo”

Influenza: morto dopo l’inoculazione del vaccino: 16 indagati per “omicidio colposo”

Sembra si sia registrata la prima vittima in Italia dopo il vaccino, e purtroppo non è la prima a livello mondiale. Secondo l’Aifa il vaccino non ne è stata la causa. Intanto i casi sospetti fino ad ora segnalati all’Oms di morte successiva al vaccino sono 190 in tutto il mondo, di cui 7 in Germania (tra cui anche quello di un bambino) ed uno piuttosto preoccupante in Francia.

medici-influenza-suina

ROMA – Aveva 64 anni ed aveva sofferto di asma bronchiale Paolo Manconi, l’uomo deceduto a Salerno a causa di una forte meningo-encefalite. I sintomi li ha avvertiti subito dopo l’inoculazione del vaccino e gli son stati letali. Adesso il figlio, Francesco Manconi insieme al suo avvocato Antonio Calabrese, chiedono chiarezza e verità su questo decesso. Così parte una denuncia che apre le indagini: inseriti nel registro degli indagati i medici dell’azienda ospedaliera e due vertici della Novartis Italia: Franco Colombo e Francesco Gulli.

Gli Indagati: Franco Colombo, residente a Basilea, in Svizzera era chef financial officer della Novartis Vaccines mentre Francesco Gulli era l’amministratore delegato della casa produttrice dei vaccini.

Il pm che segue le indagini, Maria Carmela Polito, ha poi inserito nel registro degli indagati altre 14 persone: i medici dell’azienda ospedaliera Ruggi d’Aragona impegnati nei reparti di neurologia e malattie infettive dove era stato trasferito Paolo nei suoi tre giorni di agonia. L’accusa è omicidio colposo.

L’avviso di garanzia permetterà agli indagati di chiamare un perito di fiducia per assistere all’autopsia che è stata effettuata sulla salma il 27 Novembre nel cimitero di Brignano dove verrà riesumata. Antonio Crisci e Giuseppe Raimo saranno i periti scelti dall’Avv. Antonio calabrese. Vittorio Fineschi invece è l’esperto chiamato dal pm Maria Carmela Polito.

Paolo Manconi aveva sofferto negli anni precedenti di asma bronchiale, per cui fedelmente si era sottoposto Venerdì 6 Novembre alla vaccinazione come consigliato dal suo medico. La domenica successiva avvertiva già i primi sintomi e così fu ricoverato presso l’ospedale Ruggi d’Aragona dove è deceduto 5 giorni dopo. Il figlio afferma che il collegamento tra il vaccino e la sua morte è evidente ed anche i medici hanno alimentato questo sospetto poichè dalle analisi non si evidenziava nessun problema particolare.

Fonte: “dazebao.org”

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.