Home / Politica / Stefano Cucchi: Verità e Giustizia

Stefano Cucchi: Verità e Giustizia

Guarda il Video

Mentre continuano le indagini sulla morte oscura di Stefano Cucchi, la salma sarà riesumata ed inoltre sembra esserci un testimone, un atto di solidarietà arriva anche dai MASSIVE ATTACK. Nel loro concerto del 7 novembre al Palasharp di Milano, durante l’esecuzione del brano Inertia Creeps, tratto dall’album Mezzanine, hanno proiettato sul maxischermo titoli tratti dalla cronaca Italiana. Fra questi e accolto con il forte consenso del pubblico, la richiesta di VERITA’ E GIUSTIZIA per Stefano Cucchi.

2 commenti

  1. Stamattina ho sentito per radio che ci sono già degli avvisi di garanzia e che sembra siano coinvolte due, tre persone.
    Non persone qualunque, Stefano Cucchi era affidato allo Stato, in una prigione “controllata” da poliziotti.
    Sembra sia morto in seguito alle percosse subite…
    ignobile… in uno Stato “civile” come il nostro… o dovrei iniziare a dire incivile?

  2. …DA BRIVIDI!

    mi fa impressione e rabbia, che queste cose le vedano gli stanieri non noi italiani!

    …notare anche le altre frasi..
    “CORRUZIONE : corsi di Onestà per politici e funzionari pubblici”

    e poi… “Gli innocenti non hanno niente da temere”

    …ma forse in Italia questo non é più vero…

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.